© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Sostanze Benefiche e Dannose Negli Alimenti: Ma Cosa Si Può Mangiare Oggigiorno?

Sostanze Benefiche e Dannose Negli Alimenti: Ma Cosa Si Può Mangiare Oggigiorno?

I titoli di giornali sono spesso pieni di notizie che riguardano  alimenti pericolosi, “malsani” e nocivi per la salute .
E se si dovesse credere ad ognuno di essi probabilmente si finirebbe per scartare qualsiasi cosa!

In linea di massima una dieta in pieno stile mediterraneo – con grandi quantità di frutta e verdura, legumi, pesce e minor apporto di grassi e latticini – è perfetta per chi desiderasse seguire uno stile di vita sano.

Purtroppo oggigiorno, proprio coloro che dovrebbero fare informazione, ci incasinano le idee e preferiscono realizzare titoloni acchiappa click e acchiappa lettori. Poco importa se le notizie date siano ricche di consigli contrastanti riguardo grassi e zuccheri o proteine o cibi miracolosi e diete dai nomi sempre più fantasiosi – talvolta si parla di ridurre i grassi saturi, altre volte si suggerisce di eliminarli completamente dall’alimentazione, altre volte ancora è lo zucchero il vero “cattivo” della situazione, ma non dura molto prima che la colpa venga data alle proteine o al caffè o chissà quale altro alimento.

Ma dove sta la verità?

La verità sta nel mezzo.

E proprio giocando sul filo del rasoio, giornali e televisioni (non tutti per carità!!, ndr) cercano di aumentare le vendite o di fare più ascolti. Vengono dette delle mezze verità, che alla fine non aiutano affatto l’utente finale, che pure si becca una bella pubblicità a tema.

E’ proprio partendo da questa premessa che oggi cercherò di  aiutarvi a decidere quali alimenti sia necessario limitare  (E NON ELIMINARE) e quelli su cui si può esagerare di tanto in tanto, senza lasciarsi assalire da troppi sensi di colpa.

Caffeina – non credete a tutto quello che leggete

La caffeina – e il caffè in particolare – è stata vittima di molta pubblicità negativa nel corso degli anni. È stata accusata di causare molti problemi: dal cancro agli attacchi di cuore. In realtà, per la stragrande maggioranza delle persone, la caffeina in quantità moderate (fino a 400 mg al giorno – quattro tazze di caffè preparato, quattro tazze di caffè solubile o otto tazze di tè) è perfettamente sicura.

Tali dosi non causano affatto cancro, né problemi cardiaci gravi o pressione alta, anzi c’è una qualche possibilità che la caffeina possa favorire la riduzione del rischio di diabete di tipo 2, il morbo di Parkinson e la demenza.

[Uniche precauzioni] In caso di gravidanza, se ne dovrebbe limitare l’assunzione a 200 mg al giorno. Inoltre, la caffeina può peggiorare emicranie, intestino irritabile e vescica irritabile. In tutti gli altri casi, buon divertimento!

Zucchero – fa davvero così male?

Lo zucchero ci fornisce calorie completamente “vuote” – contribuisce all’aumento di peso corporeo (e con esso allo sviluppo di diabete di tipo 2, malattie cardiache e persino il cancro) senza fornire nutrienti realmente necessari. La maggior parte dei Paesi di tutto il mondo assume zucchero in quantità eccessive. Ed ancora una volta il grosso problema sta nelle “quantità eccessive”.

Il problema del consumo di zuccheri in eccesso coinvolge soprattutto i bambini – quelli di età compresa tra 11-18 anni hanno la più alta percentuale di zucchero nella loro dieta, seguiti da quelli di età compresa tra 4-10 anni.
Ecco alcuni consigli per migliorare la propria dieta:

  • Ridurre il consumo di bevande gassate zuccherate (che rappresentano fino al 30% dell’apporto di zuccheri);
  • Bere un solo bicchiere di succo di frutta al giorno, insieme al cibo (ed evitare succhi zuccherati);
  • Sostituire i cereali ricchi di zuccheri con altri a più basso contenuto di zucchero, optando per le versioni ricche di fibre (per addolcire il tutto si può aggiungere frutta fresca);
  • Durante la merenda sostituire torte, dolci e biscotti con pane integrale o dolci di frutta;
  • Sostituire budini e dessert con frutta, yogurt o dolci a basso contenuto di zucchero.

Grasso – il burro fa bene?

Un fatto triste che riguarda il grasso…è che fa ingrassare! La stragrande maggioranza degli esperti sulla salute concorda che i grassi saturi, in particolare, dovrebbero essere limitati in qualsiasi dieta.

La polemica su grassi-zuccheri ha raggiunto un picco nel 2014, quando una ricerca ha dichiarato che le persone che seguivano una dieta a basso contenuto di grassi non avevano un rischio ridotto di attacco di cuore rispetto a quelle che sceglievano una dieta ricca di grassi saturi. Il problema di questo studio è che non vi era alcuna informazione su ciò che avevano mangiato le persone che seguivano la dieta povera di grassi.

Ora un nuovo studio dimostra che sostituendo il 5% di apporto energetico derivante da grassi saturi con equivalenti calorie da grassi polinsaturi, grassi monoinsaturi, o carboidrati da cereali integrali, si ha un minor rischio di malattie cardiache – i rischi sono diminuiti rispettivamente del 25 %, 15% e 9%. D’altra parte, scambiando il 5% di apporto calorico da grassi saturi con la stessa quantità di carboidrati e zuccheri raffinati il rischio di malattia coronarica non cambia.

 In sostanza ciò non significa che il burro e i grassi saturi facciano bene alla salute – sono dannosi, ma non peggiori di zuccheri e carboidrati raffinati . La dieta migliore è quella mediterranea, che comprende grassi monoinsaturi e cereali integrali, con abbondanza di frutta e verdura e bassi livelli di grassi saturi e zuccheri. Vale la pena notare che olio d’oliva o olio di colza sono a basso contenuto di grassi saturi, ma hanno un elevato contenuto di calorie, pertanto è bene non eccedere nell’uso.

Dolcificanti artificiali (aspartame e non solo) – c’è da preoccuparsi?

Se non si consumano troppe bevande dietetiche, non c’è nulla di cui preoccuparsi. L’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare ha analizzato l’aspartame e ha concluso che non danneggia il cervello né il sistema nervoso ed è sicuro per le donne in gravidanza. Ampiamente usato in bevande dietetiche, l’aspartame è un’alternativa molto più dietetica rispetto allo zucchero – ma ovviamente, la bevanda migliore è l’acqua.

L’acrilammide ed i cibi bruciacchiati

Ogni cibo sembra più allettante quando assume un colore dorato, giusto? Beh, purtroppo ci sono pericoli nascosti in agguato nelle fette di pane tostato troppo bruciacchiate. L’acrilammide, una sostanza chimica generata quando gli alimenti vengono fritti o bruciati, è stata collegata al rischio di cancro. Quindi buttate via il toast troppo cotto e togliete le patate dal forno un paio di minuti prima per evitare rischi.

Autore | Viola Dante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Sostanze Benefiche e Dannose Negli Alimenti: Ma Cosa Si Può Mangiare Oggigiorno?
2 (40.82%) 73 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Sostanze Benefiche e Dannose Negli Alimenti: Ma Cosa Si Può Mangiare Oggigiorno?
2 (40.82%) 73 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Un commento

  1. MI PUOI DARE QUALCHE INFORMAZIONE SULL’OLIO DI PALMA DI CUI TUTTI NE PARLANO COMPRESA LA PUBBLICITA’ TELEVISIVA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *