© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Ecco Perché Le Gambe Ci Fanno Male Di Notte

Ecco Perché Le Gambe Ci Fanno Male Di Notte

Può accadere che forti dolori alle gambe ed ai polpacci ci tengano svegli di notte.
Questo disagio può derivare da diversi fattori: sciatica, mestruazioni, affaticamento muscolare, diabete ed altre patologie.
Per far fronte a questi spasmi, dunque, è importante conoscere le cause ed affrontarli con trattamenti adeguati come massaggi, terapie e piccoli accorgimenti.

I crampi alle gambe sono abbastanza comuni negli adulti, nei bambini e negli anziani. I dolori si acuiscono con l’avanzare dell’età, complici un maggiore affaticamento e l’indebolimento muscolare ed osseo.

Il più delle volte, il dolore alle gambe è principalmente causato dallo sforzo eccessivo o addirittura da un sovraccarico. Anche lesioni interne ai muscoli o ai tendini possono innescare problemi di questo genere. Vediamo nel dettaglio alcune delle cause più comuni del problema.

SINDROME DELLE “GAMBE MAI A RIPOSO”

Una delle cause più note dei dolori notturni alle gambe è dovuta alla RLS (Restless legs syndrome) cioè la sindrome delle gambe che non sono mai a riposo.
Questa patologia è particolarmente diffusa tra le persone che svolgono un lavoro usurante che le costringe a stare sempre in piedi (parrucchiere, infermiere, assistenti). Altre cause alla base di questa sindrome sono riconducibili all’obesità, alla gravidanza, alla carenza di ferro, al fumo, all’ipotiroidismo.
Le persone che conducono questo tipo di vita vanno incontro, di notte, a forti bruciori alle gambe che provocano, di conseguenza, insonnia.

Come possiamo curare questo problema? In realtà, ci sono piccoli accorgimenti da attuare per alleviare gli spasmi notturni.
Partiamo da quello più semplice: lo stretching alle gambe. Esso consiste nell’eseguire piccoli movimenti (distensione della gamba o leggera flessione).
E’ possibile anche massaggiare l’arto partendo dal basso verso l’alto.
Una tecnica molto utile consiste nel lasciare le gambe in ammollo in acqua tiepida arricchita di sali ed olii essenziali.
Se l’anemia è la causa dei dolori, è bene rivolgersi al medico curante che prescriverà efficaci integratori di ferro.
Infine, anche una semplice passeggiata può rivelarsi particolarmente utile.

CARENZA DI MAGNESIO E POTASSIO

Tra le altre cause dei crampi muscolari notturni si annoverano anche le carenze di potassio e magnesio nella nostra alimentazione.

Un crampo muscolare nel cuore della notte, di solito nella regione polpaccio, può essere dovuto proprio alla disidratazione, allo squilibrio ormonale o ad una carenza di potassio e magnesio.
In altri casi, invece, essa è legata all’effetto collaterale di farmaci. Anche la gravidanza, soprattutto in fase avanzata, può comportare crampi di questa portata e spasmi muscolari.

In questi casi, il modo migliore per risollevarsi consiste nell’eseguire semplici esercizi come un massaggio delicato ed un allungamento della gamba colpita.
Possiamo provare anche con un impacco freddo sulla gamba. L’importante è bere molta acqua ed idratarsi continuamente.

DIABETE

Chi soffre di diabete, purtroppo, è soggetto a dolori muscolari. Il dolore, di solito, è accompagnato da un intorpidimento generale dell’arto, da un formicolio e da una fastidiosa sensazione di bruciore alle gambe.

In questi casi, è bene cercare di mantenere a bada il livello di zucchero nel sangue. E’ importante, infine, che i diabetici si sottopongano ad un controllo annuale per prevenire questo disturbo.

TROMBOSI VENOSA

La trombosi venosa è caratterizzata dalla presenza di un coagulo di sangue nelle vene della gamba. Questo può causare una fortissima infiammazione e conseguente dolore muscolare.
L’obesità o i disturbi respiratori sono spesso alla base di una forte trombosi venosa.

In questi casi è bene assumere fluidificanti del sangue e (ove il medico lo ritenesse necessario), è importante sottoporsi ad un intervento chirurgico.

SCIATICA

Quando un’ ernia del disco comprime il nervo sciatico, ecco che compaiono infiammazione muscolare, intorpidimento e formicolio.
In questi casi, è bene intervenire con un impacco di ghiaccio sull’arto colpito. Se il dolore dovesse persistere, allora sarebbe il caso di assumere antinfiammatori in grado di sedare gli spasmi; nei casi più gravi, infine, è preferibile consultare un medico.

ALTRE CAUSE…

Esistono poi altre cause che innescano crampi muscolari notturni. Ad esempio, le donne con le mestruazioni, sono soggette a questo tipo di dolori.
C’è poi la fibromialgia che è un disturbo derivante dallo stress e che provoca un forte dolore alle gambe.
Il consumo sistematico di alcol, la disidratazione e l’ipotiroidismo possono causare crampi alle gambe. A volte può accadere che il dolore si manifesti nella zona del ginocchio ed è frutto di artrite, lesioni ai legamenti, cisti.
In questi casi, la terapia più opportuna consiste nel bere molta acqua e succhi di frutta (questi ultimi sono particolarmente indicati in quanto contenenti le vitamine necessarie).

AFFATICAMENTO

Spesso accade che i dolori muscolari si registrino dopo un’attività fisica intensiva. Questo accade perché magari non abbiamo fatto un riscaldamento adeguato prima di iniziare la nostra attività.

Per questo è importante, quando si pratica attività fisica per la prima volta, non sollecitare oltremodo i muscoli ma procedere con un allenamento graduale.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Ecco Perché Le Gambe Ci Fanno Male Di Notte
4.5 (90%) 22 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Ecco Perché Le Gambe Ci Fanno Male Di Notte
4.5 (90%) 22 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

10 Commenti

  1. Andrea NOBILE

    Mi chiamo Andrea ho 79 anni , da due giorni ho dolore al polpaccio sinistro. Questo succede quando vado a a letto e non riesto a dormire.

    • Elena Amato

      Buonasera signor Andrea, e grazie per il suo commento.

      Il dolore che si avverte nella gamba sinistra solo durante la notte può essere ricollegato a varie cause che possono interessare i nervi, i muscoli o i vasi sanguigni.

      1- Patologie a carico dei vasi sanguigni. Il dolore alla gamba è un ottimo indicatore di una patologia vascolare, come l’aterosclerosi. Essa è causata da un eccessivo accumulo di grasso nelle pareti di vene ed arterie, e causa una loro infiammazione e indebolimento. L’occlusione dei vasi sanguigni della gamba causa spesso dolore alla gamba sinistra durante la notte e una sensazione di addormentamento di tale gamba. Se la situazione viene trascurata, si arriva a sviluppare un dolore ardente nei piedi e nelle dita dei piedi, in particolar modo durante la notte quando le gambe sono distese e sollevate, e tutto ciò si verifica perché i piedi non ricevono un afflusso sanguigno sufficiente a causa dell’occlusione di un’arteria.
      Nonostante non ci siano trattamenti specifici per curare il dolore della gamba che si ha quando si è distesi, alcuni dei sintomi possono essere alleviati tramite l’applicazione delle seguenti misure:
      – assumere antiinfiammatori da banco, come l’ibuprofene;
      – bere tanta acqua in modo da mantenersi idratati;
      – applicare in alternanza impacchi caldi e freddi nella zona dolorante in modo da rilassare il muscolo;
      – fare degli esercizi di stretching per il polpaccio quando si inizia ad avvertire il dolore alla gamba.

      2- Sindrome delle gambe senza riposo. E’ una condizione caratterizzata da una sensazione di formicolio alle gambe quando sono distese, dal bisogno costante di muoverle e dalla particolarità che tali sintomi scompaiono quando si inizia a camminare o si fa dello stretching alle gambe. In questa condizione si possono avvertire anche dei crampi. Tale sindrome può causare un grave disordine del sonno causando stanchezza e irritabilità durante il giorno.
      Alcuni rimedi che possono aiutare a trovare un po’ di sollievo sono:
      – fare un bagno o una doccia calda prima di andare a dormire;
      – applicare in maniera alternata impacchi caldi e impacchi freddi;
      – massaggiare le gambe per stimolare la circolazione;
      – fare una piccola passeggiata per casa.

      3- Altre cause. Il dolore della gamba sinistra durante la notte può essere causato anche da:
      – un’inappropriata posizione di riposo;
      – sciatica;
      – neuropatia diabetica;
      – compressione di un nervo;
      – sforzo muscolare;
      – carenza di magnesio;
      – dolore allo stinco;
      – fratture ossee;
      – infezioni.

      Una serie di piccoli accorgimenti che si possono attuare per alleviare il dolore notturno alla gamba sinistra:
      1- smettere di fumare, in quanto il fumo aumenta il rischio di aterosclerosi;
      2- svolgere regolare attività fisica per migliorare la circolazione e abbassare la pressione arteriosa;
      3- seguire il più possibile una dieta salutare, ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine, e assumere pochi grassi saturi (come il burro e altri grassi solidi) e zuccheri;
      4- perdere peso, in quanto può aiutare a ridurre il rischio di diabete di tipo 2, una delle maggiori cause di dolore alle gambe;
      5- ridurre i livelli di stress in modo da sentirsi rilassati e addormentarsi prima.

      Spero di esserle stata d’aiuto. Resto a sua disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento.
      Dott.ssa Elena Amato

  2. buongiorno da circa un anno ho dolore ad una gamba di notte . se mi alzo e fo qualche passo mi passa.ma poi mi riprende piu tardi.- mi prende a fitte–il medico non mi trova soluzioni.la RM.non da niente di male..non so cosa fare..

    • Elena Amato

      Buonasera Giovanni, e grazie per il suo commento sul sito.
      Le cause dei dolori notturni alle gambe sono molteplici: carenza di magnesio, carenza di ferro, diabete, nevralgia, sciatica, trombosi venosa profonda o sindrome delle gambe senza riposo.
      Grazie al buon esito della risonanza magnetica da lei effettuata si possono escludere la sciatica e la trombosi venosi profonda, in quanto il grado di accuratezza di tale esame diagnostico sarebbe riuscito a rivelare tali patologie.
      Di conseguenza io le consiglierei di fare innanzi tutto di fare un emocromo per escludere o confermare anemia o carenza di magnesio, e di rivolgersi un angiologo che potrà aiutarla meglio di tutti a indagare sulle cause di questi dolori.
      Per alleviare il dolore, io le consiglio di applicare un panno caldo sulla gamba in modo da distendere il muscolo e migliorare la circolazione in quella zona, oppure immergere la gamba in acqua calda con un po’ di sale. Inoltre dovrebbe avere cura di bere tanta acqua e limitare l’assunzione di sale, bevande contenenti caffeina e zucchero.
      Resto a sua disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento.
      Dott.ssa Elena Amato

  3. Lazzaro Filippo

    Mi chiamo Filippo ,ho 70 anni,da circa un anno soffro di dolori ai muscoli inferiori delle gambe,prevalentemente notturni,al risveglio dopo rimessomi in movimento i dolori passano,negli ultimi tempi i dolori sono più forti ,e le gambe mi restano indolenzite e pesanti anche di giorno. Premetto che sono un buon camminatore ,tutti i giorni cammino per circa 5 km,senza affaticarmi.le mie patologie sono ,stent coronario circa 8 anni fà,iperteso in cura farmacologica ,dalla spirometria risulta una scarsa respirazione , timogel una goccia per occhio al mattino,e per finire fumo sin da ragazzo ,ma mi limito a fumare 7 sigarette al giorno .So già che mi dirà di smettere di fumare ,oltre a questo gradirei un suo parere generale ed eventualmente quale sarebbe lo specialista in materia .Grazie e distinti saluti.

    • Elena Amato

      Buonasera e grazie per il suo commento.

      E’ l’angiologo che si occupa della cura dei problemi di circolazione del sangue. Inoltre io le consiglierei di portare delle calze in grado di favorire la circolazione che vendono nelle farmacie o parafarmacie.

      Cordiali saluti

      Dott.ssa Elena Amato

  4. Buongiorno Dottoressa, sono una signora di 73 anni e da un pò di tempo quando mi metto a letto, ho la sensazione di avere un laccio che mi stringe intorno alle caviglie e non riesco a stare a letto. Mi devo alzare. Mi fanno male anche la natica e le gambe. L’ortopedico mi ha diagnosticato l’artrosi alle gambe ma non mi ha dato cura perchè ha detto che il tempo influisce sul dolore. Io intanto non sto bene. Che devo prendere?

  5. Domenico le pera

    Buongiorno, e due settimane che la sera dopo qualche minuto che mi sdraio inizio ad avere un bisogno di tirare e indurire le gambe quindi sono costretto ad alzarmi e camminare nn riuscendo più a stare fermo…….da ieri inizio ad avere questa sensazione anche di giorno e mi sta rendendo nervoso……cosa può essere?

    • Buonasera Domenico e benvenuto,

      » ha già provato ad assumere più potassio e magnesio? che lavoro fa?

      Mi faccia sapere =)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *