Può accadere che forti dolori alle gambe ed ai polpacci ci tengano svegli di notte.
Questo disagio può derivare da diversi fattori: sciatica, mestruazioni, affaticamento muscolare, diabete ed altre patologie.
Per far fronte a questi spasmi, dunque, è importante conoscere le cause ed affrontarli con trattamenti adeguati come massaggi, terapie e piccoli accorgimenti.

I crampi alle gambe sono abbastanza comuni negli adulti, nei bambini e negli anziani. I dolori si acuiscono con l’avanzare dell’età, complici un maggiore affaticamento e l’indebolimento muscolare ed osseo.

Il più delle volte, il dolore alle gambe è principalmente causato dallo sforzo eccessivo o addirittura da un sovraccarico. Anche lesioni interne ai muscoli o ai tendini possono innescare problemi di questo genere. Vediamo nel dettaglio alcune delle cause più comuni del problema.

SINDROME DELLE “GAMBE MAI A RIPOSO”

Una delle cause più note dei dolori notturni alle gambe è dovuta alla RLS (Restless legs syndrome) cioè la sindrome delle gambe che non sono mai a riposo.
Questa patologia è particolarmente diffusa tra le persone che svolgono un lavoro usurante che le costringe a stare sempre in piedi (parrucchiere, infermiere, assistenti). Altre cause alla base di questa sindrome sono riconducibili all’obesità, alla gravidanza, alla carenza di ferro, al fumo, all’ipotiroidismo.
Le persone che conducono questo tipo di vita vanno incontro, di notte, a forti bruciori alle gambe che provocano, di conseguenza, insonnia.

Come possiamo curare questo problema? In realtà, ci sono piccoli accorgimenti da attuare per alleviare gli spasmi notturni.
Partiamo da quello più semplice: lo stretching alle gambe. Esso consiste nell’eseguire piccoli movimenti (distensione della gamba o leggera flessione).
E’ possibile anche massaggiare l’arto partendo dal basso verso l’alto.
Una tecnica molto utile consiste nel lasciare le gambe in ammollo in acqua tiepida arricchita di sali ed olii essenziali.
Se l’anemia è la causa dei dolori, è bene rivolgersi al medico curante che prescriverà efficaci integratori di ferro.
Infine, anche una semplice passeggiata può rivelarsi particolarmente utile.

CARENZA DI MAGNESIO E POTASSIO

Tra le altre cause dei crampi muscolari notturni si annoverano anche le carenze di potassio e magnesio nella nostra alimentazione.

Un crampo muscolare nel cuore della notte, di solito nella regione polpaccio, può essere dovuto proprio alla disidratazione, allo squilibrio ormonale o ad una carenza di potassio e magnesio.
In altri casi, invece, essa è legata all’effetto collaterale di farmaci. Anche la gravidanza, soprattutto in fase avanzata, può comportare crampi di questa portata e spasmi muscolari.

In questi casi, il modo migliore per risollevarsi consiste nell’eseguire semplici esercizi come un massaggio delicato ed un allungamento della gamba colpita.
Possiamo provare anche con un impacco freddo sulla gamba. L’importante è bere molta acqua ed idratarsi continuamente.

DIABETE

Chi soffre di diabete, purtroppo, è soggetto a dolori muscolari. Il dolore, di solito, è accompagnato da un intorpidimento generale dell’arto, da un formicolio e da una fastidiosa sensazione di bruciore alle gambe.

In questi casi, è bene cercare di mantenere a bada il livello di zucchero nel sangue. E’ importante, infine, che i diabetici si sottopongano ad un controllo annuale per prevenire questo disturbo.

TROMBOSI VENOSA

La trombosi venosa è caratterizzata dalla presenza di un coagulo di sangue nelle vene della gamba. Questo può causare una fortissima infiammazione e conseguente dolore muscolare.
L’obesità o i disturbi respiratori sono spesso alla base di una forte trombosi venosa.

In questi casi è bene assumere fluidificanti del sangue e (ove il medico lo ritenesse necessario), è importante sottoporsi ad un intervento chirurgico.

SCIATICA

Quando un’ ernia del disco comprime il nervo sciatico, ecco che compaiono infiammazione muscolare, intorpidimento e formicolio.
In questi casi, è bene intervenire con un impacco di ghiaccio sull’arto colpito. Se il dolore dovesse persistere, allora sarebbe il caso di assumere antinfiammatori in grado di sedare gli spasmi; nei casi più gravi, infine, è preferibile consultare un medico.

ALTRE CAUSE…

Esistono poi altre cause che innescano crampi muscolari notturni. Ad esempio, le donne con le mestruazioni, sono soggette a questo tipo di dolori.
C’è poi la fibromialgia che è un disturbo derivante dallo stress e che provoca un forte dolore alle gambe.
Il consumo sistematico di alcol, la disidratazione e l’ipotiroidismo possono causare crampi alle gambe. A volte può accadere che il dolore si manifesti nella zona del ginocchio ed è frutto di artrite, lesioni ai legamenti, cisti.
In questi casi, la terapia più opportuna consiste nel bere molta acqua e succhi di frutta (questi ultimi sono particolarmente indicati in quanto contenenti le vitamine necessarie).

AFFATICAMENTO

Spesso accade che i dolori muscolari si registrino dopo un’attività fisica intensiva. Questo accade perché magari non abbiamo fatto un riscaldamento adeguato prima di iniziare la nostra attività.

Per questo è importante, quando si pratica attività fisica per la prima volta, non sollecitare oltremodo i muscoli ma procedere con un allenamento graduale.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA



loading...
Quanto letto merita di essere premiato o condiviso?

Nessun Commento Al Momento.

Lascia un Commento

Messaggio

..o Commenta con Facebook!

Libera La Tua Voglia Di Comunicare

Benvenuta su SALUTE E BENESSERE. Unisciti anche tu alla nostra Community. Scopri i tanti articoli, leggi i commenti lasciati dalle tue amiche e aggiungine uno tuo. Partecipa alla conversazione! Lascia un segno. Esprimi un giudizio.
Votaci sui social e facci conoscere alle tue amiche.

Viola Dante | Direttore creativo e Responsabile

2014 Salute e Benessere è un progetto di Viola Dante | Privacy Policy | Termini d'uso | Copyright Ufficiale | Seguici su Google+ | Redazione | Contatti