© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » INTOLLERANZA ALIMENTARE: COMBATTERLA

INTOLLERANZA ALIMENTARE: COMBATTERLA

Sandra IanculescuScopri cosa è l’intolleranza alimentare e come combatterla

Ami la pizza, il vino rosso, i panini con salumi, prosciutto e hot dog? Che ne dici dei formaggi come Gouda, parmigiano, Cheddar o altri formaggi stagionati? Ti piace il tonno, lo sgombro, l’aringa, i frutti di mare? Sappi che perfino le verdure come pomodori, spinaci, melanzane o funghi possono causare intolleranze alimentari. Ti piace mangiare banane, pane o prodotti di pasticceria nella cui preparazione è utilizzato il lievito? Sei allergica alle fragole o kiwi? Come ti senti dopo aver mangiato certi alimenti? Secondo gli esperti, la maggior parte delle intolleranze alimentari sono confuse con le allergie alimentari e questo porta a sbagliare il trattamento per guarire dal disturbo. La gente vive per anni con malesseri causati da intolleranze alimentari, senza rendersi conto delle cause che producono questi sintomi e disagi.

A partire da disturbi digestivi comuni (dolore addominale, spasmi, diarrea, costipazione, flatulenza) fino a mal di testa, emicranie, eruzioni cutanee, eczema, tutte causate dall’incapacità del corpo di metabolizzare alcune sostanze contenute negli alimenti.

La difficoltà di risolvere questi problemi proviene dalla confusione che si produce tra le intolleranze alimentari e le allergie alimentari. L’allergia alimentare comporta una reazione immunitaria diretta del corpo, che si traduce con la produzione di alcune sostanze chiamate immunoglobuline, il risultato essendo una reazione immediata. Nel caso dell’intolleranza alimentare, l’organismo reagisce a certe sostanze introdotte nel corpo attraverso l’alimentazione, come l’istamina o il lattosio, i sintomi comparendo dopo un periodo di 30 minuti o più.

La differenza tra le 2 affezioni è data dalla risposta alla domanda: “A che periodo di tempo compaiono i sintomi dopo l’assunzione di cibo?”. Se i sintomi si manifestano entro i primi cinque minuti, si tratta di un’allergia, ma se avvengono dopo 30 minuti o più, si tratta di un’intolleranza alimentare. Inoltre, l’allergia alimentare non è influenzata dalla quantità di cibo consumato, mentre nel caso dell’intolleranza alimentare, i sintomi sono ancora più gravi se la quantità di cibo ingerito è maggiore.

Le ricerche mostrano che circa il 25% della popolazione ha una carenza dell’enzima DAO (diaminossidasi).

Oggi più che mai siamo esposti a grandi quantità d’istamina a causa del consumo di prodotti che contengono lievito, cibi elaborati e carni, prodotti alimentari trasformati. Un certo numero di farmaci interferisce e riduce l’attività di questo enzima.

Per riconoscere l’intolleranza alimentare, devi imparare a riconoscere i sintomi. Problemi digestivi, gonfiore, mal di stomaco, mal di testa, emicrania, ipotensione, orticaria, difficoltà respiratorie. Devi collegare questi sintomi e il consumo di alcuni alimenti, dopo devi iniziare a eliminare dalla tua dieta i prodotti che provocano disagio. Purtroppo, il processo è lungo e non offre sempre i risultati sperati.

In queste circostanze, sarebbe ideale portare all’organismo un’ulteriore assunzione di DAO, che metabolizzerà l’istamina in eccesso e preverrà la comparsa dei sintomi. DAOsin come soluzione terapeutica è stata studiata negli ultimi anni che ha ottenuto un preparato contenente DAO, in grado di passare attraverso lo stomaco e raggiungere l’intestino tenue, dove può metabolizzare l’istamina in eccesso.

DAOsin è l’unico integratore alimentare al mondo che tratta l’intolleranza alimentare causata dall’intolleranza all’istamina. Questo preparato è stato appositamente sviluppato per le persone che hanno bassi livelli di DAO, ma non sostituisce la necessità di condurre uno stile di vita sano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Palmitoiletanolamide pea

Palmitoiletanolamide (PEA): Antidolorifico, Antinfiammatorio – Integratore Alimentare

PALMITOILETANOLAMIDE – E’ stata scoperta nel 1957 e il Premio Nobel Prof.ssa Rita Levi Montalcini …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...