© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » L’OLIVELLO SPINOSO: ANTIOSSIDANTE PER ECCELLENZA

L’OLIVELLO SPINOSO: ANTIOSSIDANTE PER ECCELLENZA

Sandra Ianculescu – Di tutti i frutti, le bacche di olivello spinoso contengono la più alta quantità di Vitamina C, più della rosa canina e quasi dieci volte di più degli agrumi.

Dell’olivello spinoso non si usano solo i frutti, ma anche le gemme, le foglie e la corteccia.

L’olivello spinoso è un arbusto i cui benefici sono conosciuti fin dall’antichità. Sembra abbia avuto origine nel sud dell’Asia e che il popolo cinese l’abbia utilizzato per più di 2000 anni nella medicina tradizionale.

Il frutto dell’olivello spinoso contiene le Vitamine A, C, il complesso B, E, P, K, F e oligoelementi come fosforo, potassio, magnesio, calcio, ferro e sodio. Le bacche di olivello spinoso sono ricche di beta carotene (più delle carote), pectina, zuccheri, aminoacidi e acidi grassi essenziali.

I frutti vengono conservati meglio nel miele. Si possono consumare a volontà. Il trucco è schiacciarli tra i denti e masticare il seme del frutto, che è, in realtà, il vero deposito di vitamine. Chi preferisce un sonno tranquillo, dovrebbe mangiare i frutti di olivello spinoso solo al mattino, perché il loro consumo alla sera ha un effetto più energizzante di quello del caffè.

L’olivello spinoso sotto la forma di olio (olio di olivello spinoso) è utile nelle malattie come ulcere gastriche e duodenali, diarrea, reumatismi, malattie neuroendocrine, circolatorie ed epatiche. Viene utilizzato nei casi di alcolismo, stress, stanchezza, anemia, coronarica, ipertensione, gengiviti. Un effetto molto visibile l’ha sulla depressione, sul morbo di Parkinson, i tumori, gli adenomi, le patologie del cavo orale, della gola, l’influenza, il raffreddore, l’avvelenamento e la leucemia.

Le bacche di olivello spinoso sono considerate un buon anti-infiammatorio, cicatrizzante, antibiotico, astringente, anti-cancro. Sono indicate nel trattamento del fegato, milza e reni.

L’olio di olivello spinoso è usato anche per le malattie degli occhi (miopia, ipermetropia, glaucoma, cataratta), orticaria, allergie, dermatiti, ulcere cutanee, eczema, acne, emorroidi, psoriasi e scottature solari. Le bacche di olivello spinoso sono un buon sudorifero e sono usate anche per trattare alcune malattie ginecologiche. Possono essere utilizzate nelle diete perché inibiscono l’appetito, ma nello stesso tempo vitaminizzano il corpo.

L’olio di olivello spinoso può tenere sotto controllo il livello di colesterolo.

Le proprietà anti-infiammatorie, cicatrizzanti e antibiotiche si trovano anche nella corteccia dell’arbusto.

L’olivello spinoso, per meglio dire le gemme di olivello spinoso sotto la forma di tintura, sono un ottimo rimedio contro l’invecchiamento. Per di più sembrano avere anche un effetto afrodisiaco.

L’olivello spinoso, con i suoi frutti agrodolci, può essere mangiato come si trova oppure mescolato con del miele. Può essere usato anche per preparare il tè, torte, ecc.

Alla mattina, a stomaco vuoto, un cucchiaino di bacche di olivello spinoso con miele farà miracoli per il tuo corpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

2 Commenti

  1. Ma vengono trattati con qualche sostanza,Grazie

    • Viola Dante

      la grande distribuzione solitamente tende a far il maggior ricavo possibile.
      Occorre lavare con attenzione tutta la frutta prima di mangiarla. E’ un discorso che vale sempre e comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *