© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » Bellezza “Fai-da-te” » DENTI SANI: 5 REGOLE PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

DENTI SANI: 5 REGOLE PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

Sandra Ianculescu – Secondo gli esperti, una corretta igiene orale significa molto di più del solo spazzolare i denti, come siamo abituate a fare, alla mattina e alla sera. Per avere dei denti belli e sani, i dentisti consigliano di rispettare le seguenti regole di base:

1. Prima di tutto, il dentifricio e lo spazzolino devono essere scelti in base alla salute della tua bocca.

Se il tuo dentista rileva una certa condizione, ti può raccomandare un dentifricio particolare, con un’azione complementare alle procedure effettuate nello studio. Inoltre, è meglio evitare i dentifrici capaci di forti abrasioni, perché questi aggrediscono i denti. Per quanto riguarda lo spazzolino da denti, si raccomandano quelli che hanno i pennelli medi e morbidi, perché uno spazzolino con dei pennelli molto ruvidi gratta troppo i denti e le gengive, anche se si pensa che pulisca meglio.

2. La spazzolatura dei denti deve essere fatta due volte al giorno, alla mattina e sera

E’ importante che sia eseguita correttamente per non ferire lo smalto e le gengive. Per quanto riguarda i denti superiori, la spazzolatura deve iniziare in alto, lì dove il dente è impiantato nella gengiva, per poi scorrere verso il basso. Per i denti inferiori vale il discorso inverso.
Spazzolare a casaccio, non farebbe che prendere tutti i residui rimasti tra i denti e spingerli sotto la gengiva, che finisce ben presto per infiammarsi e far male.

3. Per una pulizia più efficace delle zone difficili da raggiungere con lo spazzolino, gli esperti consigliano l’uso del filo interdentale dopo ogni pasto.

Così si riduce il rischio della comparsa delle carie negli spazi liberi dei denti o al loro interno.

4. Per assicurarti di rimuovere completamente i residui di cibo nella bocca, si consiglia di risciacquare la bocca con un collutorio che abbia un effetto antibatterico e astringente.

Il collutorio può essere utilizzato dopo ogni spazzolatura, ma anche dopo aver mangiato, se vuoi eliminare il cibo rimasto tra i denti per avere una sensazione di freschezza nella bocca. Gli esperti raccomandano di tenere in bocca il collutorio per 30 secondi, abbastanza per prevenire i potenziali problemi dovuti alla placca batterica.

5. E’ importante fare un controllo dal dentista e un detartraggio (eliminazione e pulizia del tartaro dentale) professionale ogni sei mesi.

Per avere dei denti e delle gengive sane, ma anche per un bel sorriso, utilizza tutta la gamma per la pulizia della bocca: dentifricio, spazzolino, collutorio e filo interdentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *