© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Bellezza » Ringiovanire » Il Retin-a è l’Antirughe Più Efficace?

Il Retin-a è l’Antirughe Più Efficace?

Le creme che promettono un effetto levigante immediato e una sensibile riduzione delle rughe funzionano davvero? I nostri esperti rispondono alle vostre domande.

I retinoidi topici sono clinicamente efficaci?

Risponde l’esperto. I retinoidi topici sono di gran lunga le creme anti rughe disponibili clinicamente più efficaci. Possono funzionare a lungo termine ed i risultati sono spesso immediati già dopo i primi giorni o settimane di utilizzo. La forza del retinoide gioca un ruolo importante nell’efficacia sia a breve che a lungo termine.

I retinoidi sono utili solo per combattere segni superficiali?

Risponde l’esperto. I retinoidi sono ideali per combattere le rughe superficiali, ma anche gli altri tipi di rughe, se vengono regolarmente applicati localmente come prescritto dal medico. Il rovescio della medaglia è che spesso causano arrossamento e peeling superficiale della pelle e, in alcuni casi specifici, richiedono settimane o mesi per rilevare eventuali miglioramenti. Sono disponibili prodotti antiossidanti che non risultano aggressivi sulla pelle, per chi teme questo rischio.

Cosa sono, ma soprattutto: funzionano davvero questi retinoidi?

Risponde l’esperto. Il Retin-A rientra nella categoria dei retinoidi. Le creme a base di retinoidi, derivati ​​della vitamina A, sono state usate per anni dai dermatologi per il trattamento dell’acne, il foto-danneggiamento e come anti-invecchiamento. Ci sono prove scientifiche per dimostrare che stimola il collagene sottostante, migliorando in tal modo le linee sottili e le rughe. Ci sono migliaia di altri prodotti là fuori che affermano la stessa cosa ma non danno gli stessi risultati. La crema Retin-A ha dimostrato l’efficacia, il segreto è imparare ad usarla correttamente in modo che non irriti la pelle. Si consiglia di consultare il proprio dermatologo su come iniziare con i prodotti a base di retinoidi.

P U B B L I C I T A'

La tretinoina è il metodo più efficace per diminuire i problemi della pelle?

Risponde l’esperto. Assolutamente sì. La tretinoina (è il nome generico) e la vitamina A che contiene, hanno dimostrato di contribuire a ridurre le linee sottili regolari, diminuire i problemi di pigmentazione e soprattutto a costruire collagene, attivando l’RNA responsabile della sua produzione. Quindi la risposta alla tua domanda è che la tretinoina è il metodo più studiato per migliorare la pelle, anche se a volte i risultati sono lenti: dovrai essere paziente e verificare che non avvengano irritazioni.

È più efficace la tretinoina oppure una normale crema anti rughe?

Risponde l’esperto. Non posso rispondere se è “più” efficace, perché ogni crema reagisce in modo diverso su ogni individuo e i risultati variano. Tuttavia, il Retin A è una delle creme più efficaci per ridurre il foto-invecchiamento, ossia l’invecchiamento come conseguenza ai danni del sole. Il motivo per cui la maggior parte dei dermatologi raccomanda il Retin A è perché ha 20 anni di scienza alle sue spalle, cosa che fa effettivamente la differenza, mentre tante altre creme e rimedi presenti oggi sul mercato non hanno recensioni paragonabili e studi a monte. La scienza dietro il Retin A è stata invece convalidata. Detto questo, funziona lentamente, ha effetti collaterali e quindi meglio parlarne con il dermatologo prima di iniziare la procedura.

Allora il Retin-A è la crema antirughe migliore al mondo?

Risponde l’esperto. Il Retin-A è la crema di cui abbiamo la storia più lunga e il maggior numero di informazioni e casi di successo. È anche disponibile come farmaco generico ed è quindi meno costosa. Funziona bene su rughe lievi e migliora il tono della pelle e della pigmentazione. Si tratta di una prescrizione che funziona sia per invertire il processo di invecchiamento della pelle che per stimolare la formazione di nuovo collagene, contribuendo a ripristinare l’epidermide. La tretinoina riduce la pigmentazione, esfolia e comprime gli strati più esterni della pelle, inoltre aumenta anche la circolazione che provoca le gote rosa. Nessuna altra crema è stata ampiamente studiata o scientificamente provata per produrre risultati come questi.

Come funzionano i retinoidi per le rughe?

Risponde l’esperto. I retinoidi come Retin-A, tretinoina, adapalene, Tazarotene, ecc, sono stati utilizzati per decenni e hanno i dati scientifici a confutare la loro efficacia contro le rughe attraverso la loro stimolazione del collagene sottostante. Aiutano anche a dare alla pelle un piacevole bagliore e lucentezza, delicatamente e lentamente aiutano a fare svanire alcune macchie brune associate con l’invecchiamento. Altri agenti sono importanti e utili, tra cui: vitamina C, acido glicolico, acido lattico, estratto di bacche di caffè, Matrixyl, e soprattutto la protezione solare.

Ci sono creme antirughe che promettono un effetto immediato ma durano solo 4-6 ore, anche in questo caso?

Risponde l’esperto. Molte creme antirughe sono disponibili sul mercato e svolgono il proprio lavoro, appianando le linee del viso fino ad un massimo di 4-6 ore, come giustamente rilevato da chi le utilizza. Questo è perché sono prodotti estetici e, pertanto, si comportano esattamente come i rossetti, che funzionano ma durano circa 2 ore.

È vero che non tutti tollerano i retinoidi?

Risponde l’esperto. Se la vostra pelle è in grado di tollerarli sono la scelta migliore, meglio di qualsiasi crema mai pubblicizzata, a mio parere. Il problema con il Retin-A è che causa rossore, secchezza e desquamazione in alcuni casi, specialmente a chi ha la pelle sensibile. Per quelle persone meglio utilizzare altri approcci come la microdermoabrasione molto delicata o il peeling chimico superficiale con acido salicilico o glicole. Il segreto è trovare il prodotto che funziona meglio per voi e provarlo con fiducia, con la speranza che possa darvi aiuto, ma siate cauti.

I retinoidi sono utili anche per i danni da esposizione al sole?

Risponde l’esperto. La tretinoina, di cui un marchio commercializzato è il Retin-A, è ancora la migliore crema antirughe disponibile. Con dati scientifici comprovanti la sua efficacia a partire dal 1970, è ancora il prodotto migliore per curare linee sottili e rughe, danni del sole e, in generale, per donare una migliore struttura alla pelle, per non parlare di acne e iper-pigmentazione. Influisce positivamente sulla maggior parte degli aspetti derivanti dai danni da esposizione al sole e per l’aspetto estetico. Altre creme sono piene di promesse, ma funzionano più come un trucco che cambiamento permanente. Il Retin-A offre un miglioramento duraturo.

Esistono creme più veloci dei retinoidi, nel trattamento delle rughe?

Risponde l’esperto. Non c’è soluzione immediata per le rughe. La maggioranza delle creme viso possono servire per reidratare la pelle e qualsiasi idratazione è in grado di ridurre al minimo la comparsa delle rughe, proprio come accadrebbe se mettessimo a bagno nell’acqua un chicco di uvetta. In questo modo ci si può reidratare e rendere la pelle meno rugosa, ma non del tutto e non definitivamente, poiché il risultato è temporaneo. Per apportare veramente un cambiamento nella vostra pelle, è necessario utilizzare un prodotto che agisca a livello cellulare. I retinoidi e la vitamina A fanno un simile lavoro, accelerando il processo di esfoliazione e il rinnovamento della pelle. Nel corso di questo trattamento, le vecchie cellule non possono più bloccare la comparsa di cellule nuove, più piene e più recenti, così la pelle assume un aspetto più liscio, più idratato. Il Retin A è davvero efficace in questo senso, ma non sempre è ben tollerato da tutti. Ci sono vari altri prodotti simili, che “velocizzano” il ricambio cellulare, che sono formulati per soggetti con tipi di pelle più sensibile, o intollerante. Anche se non possono essere altrettanto efficaci, possono certamente apportare miglioramenti molto visibili. Piuttosto che pagare per creme costose, che a volte sono niente di più che una crema idratante, sarebbe probabilmente meglio fissare un appuntamento con il vostro dermatologo e ottenere la prescrizione corretta per il proprio tipo di pelle.

Alcuni sostengono che il Retin-A non sia il prodotto più efficace in commercio, è vero?

Risponde l’esperto. È vero, esiste una crema che dà un immediata impressione dell’appianarsi delle rughe, peccato che non funzioni e sia alla stregua del trucco di un mago. Gli ingredienti di questo prodotto irritano la pelle causando un edema. Il gonfiore elimina le rughe, ma solo temporaneamente. È un vecchio metodo che, qualsiasi specialista che abbia alle spalle un po’ di esperienza, ricorderà senz’altro: irritare la pelle potrebbe migliorare le rughe, ma non è una soluzione onesta. La maggior parte dei “falsi rimedi” per le labbra, infatti, funzionano nello stesso modo: il produttore aggiunge un derivato della cannella o dello zenzero che irrita leggermente la zona, mescolandolo assieme ad un ingrediente calmante come la camomilla per mascherare il bruciore. Il Retin A (ma anche l’Atralin, il Tretin X, ecc…) sono retinoidi e, anche se non funzionano miracolosamente e possono irritare la pelle, c’è un effettivo benefico a lungo termine, tutto ciò è ben documentato in dermatologia. Numerosi articoli di riviste dermatologiche altamente rispettabili hanno dimostrato che questi prodotti ritardano l’invecchiamento della pelle, diminuiscono i problemi di pigmentazione e, forse, stimolano la produzione di collagene. Dico “forse” perché preferisco fare affidamento su ciò che è vero e provato.

La scienza conferma l’efficacia dei retinoidi come anti rughe?

Nessuna crema ha un’evidenza clinica certa a sostegno delle proprie affermazioni per quanto riguarda l’effetto anti rughe e, per quanto il retinoide topico vi farà vedere una sensibile riduzione delle linee sottili, miglioramento del tono della pelle, o addirittura riduzione del rischio di cancro, non possono essere garantite al 100%. Ci sono comunque numerosi studi che confermano la stimolazione della produzione di collagene e che aumentano le prove a suo favore.

I retinoidi sono una buona scelta per contrastare gli effetti dell’invecchiamento?

Risponde l’esperto. In ogni regime anti-invecchiamento, si consiglia un retinoide di qualche tipo (Avage, Retin-A, tretinoina, retinolo). I retinoidi non solo migliorano positivamente i cambiamenti nella superficie della pelle, ma lavorano anche al suo strato più interno per proteggerla dai danni indotti dalla scorretta esposizione al sole. Si consiglia sempre un anti ossidante per via topica (vitamina C, vitamina E, acido ferulico, bacchè di caffè, tè verde, ecc…) e uno spettro di protezione solare, ogni giorno.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

7 Commenti

  1. silvana stasi

    penso sia la vandel lift crema, straordinaria , l’ho associata al latte detergente vandel e la mia pelle è elastica e liscia l’ho comprata in farmacia.

    silvana

  2. Salve Viola,

    Grazie per le spiegazioni molto chiare.
    Avrei qualche domanda da porle.

    In canada ho provato una crema al retinolo, da banco, e mi sono trovata bene, anche come idratante. Non ho accusato nessun rossore o irritazione. La commessa però mi ha consigliato, non appena finisco questa crema, di continuare con retin a, dietro prescrizione medica. Lei lo ha provato e mi ha detto che dopo una settimana di rossore e irritazione può migliorare molto la pelle, trasformando la grana della pelle, la consistenza, l’idratazione, e diminuendo punti neri.

    Considerato che ora in Italia il sole è già forte, forse sarebbe meglio iniziare la crema a ottobre? Nel frattempo ho provato un’altra crema con acido glicolico.

    Posso chiederle che differenza esiste tra l’effetto sulla pelle prodotto dal retinolo e quello dell’acido glicolico?

    La commessa non mi ha spiegato i dettagli e io vorrei capire bene la differenza in modo approfondito. Al momento sto usando alla sera una crema di neostrata all’acido glicolico (questa crema non so perché non è disponibile in Italia. Ha una concentrazione dello 0.5% ed è molto cremosa e densa, perché contiene molto Karité. Io la preferisco rispetto alle emulsioni e sento che mi rende la pelle anche molto morbida e ben idratata). Non ho accusato nessuna irritazione o formicolio. In Italia, neostrata non vende questa crema, ma solo emulsioni all’acido glicolico (con una percentuale più alta), giusto? Quando avrò finito questa crema, volevo provare una concentrazione più alta, ma volevo sempre una consistenza molto cremosa e nutriente perché ho la pelle secca e sensibile e non voglio provare cose che seccano la pelle. Cosa mi consiglia (senza parabeni e senza conservanti tossici tipo quelli rilasciatori di formaldeide, che non voglio assolutamente mettere sulla mia pelle )?

    Inoltre, ho provato molti campioncini di creme e sieri con acido ialuronico ma sulla mia pelle non l’acido ialuronico non ha nessun effetto e non sento nemmeno alcun effetto idratante. Perché questo? È perché non ho ancora provato i prodotti giusti, oppure perché la mia pelle lo rifiuta? Se metto acido ialuronico troppo concentrato e denso sulla mia pelle, dopo qualche minuto si formano sotto gli occhi delle “bolle” sotto pelle e mi fa diventare rossa la pelle. Non so perché. Ad ogni modo la mia pelle sembra tollerare molto meglio l’acido glicolico e il retinolo (purché non ci siano ingredienti chimici tossici, nel qual caso la mia pelle dopo qualche minuto li rifiuta e mi brucia subito).

    In attesa di una sua delucidazione, le porgo i miei più cari saluti.

    Un caro saluto

    • Buonasera Simona e benvenuta,

      » Retin-A, senza ombra di dubbio, gode della mia massima stima.

      In Italia, a seconda di dove si abiti, è sempre bene usare una crema solare per proteggersi dagli UVA e UVB. E per sempre intendo estate ed inverno. Quello che ovviamente deve cambiare è la quantità e la frequenza d’uso di una crema protettiva.

      [Risposta breve]

      Per le sue esigenze io suggerirei una bella crema idratante e protezione solare (arricchita magari con vitamina c) la mattina e Retin-a (crema alla tretionina) la notte.

      [Risposta più argomentata]

      Acido glicolico e retin-a (tretinoina – nome attribuito all’acido retinoico nella sua forma isomerica trans) sono i due ingredienti più usati ed importanti quando si parla di curare inestetismi della pelle dovuti all’aging (passare dell’età e rughe – lo scrivo nel caso di lettori che non mastichino bene l’english language) o all’acne.

      •► L’acido glicolico è un alfa idrossi-acido (AHA) derivato a partire dalla canna da zucchero ed è un agente corrosivo: penetra nella pelle, strato dopo strato, e ne stimola il ricambio cellulare. Commercialmente viene definito “agente esfoliante“. In commercio si trovano creme con concentrazioni non molto alte di acido glicolico (intorno al 10% e purtroppo per ottenere degli ottimi risultati in casa bisogna usare creme almeno dal 10% o al 12%). Il dermatologo, invece, può usare prodotti con concentrazioni decisamente più alte: anche dell’80%, vengono applicati sulla pelle per un 5 minuti e poi neutralizzati e sciacquati via

      Tecnicamente l’acido glicolico va a ledere i legami lipidici che tengono unite le cellule epiteliali morte: queste vanno via e lasciano in superficie gli strati che prima erano coperti. Quest’ultime diventeranno il nuovo strato esterno, che poi andremo a rimuovere con una nuova azione di peeling, perchè il loro posto venga preso dalle cellule degli strati inferiori (in teoria novelle, più sane e belle). A seconda della concentrazione di principio attivo l’acido glicolico può far male e bruciare. Si può realmente provare dolore.

      *Proprio per questo è super sconsigliato usare tecniche di abrasione violenta della pelle in mesi caldi come primavera ed estate. Il sole potrebbe letteralmente cuocere questi “nuovi e teneri” strati di pelle.
      In tutti i casi una crema a bassa percentuale di acido glicolico, unita ad una protezione solare efficace, la si può usare anche in estate.

      Ci sono anche degli AHA prodotti a partire dal latte (acido lattico), dalle mele (acido malico) e dai limoni (acido citrico), ma quello glicolico è più efficace.

      •► Retin-A è un retinoide … molecola correlata alla più famosa vitamina A. Retin-A la si usa da tanto tempo, perchè regolerebbe la crescita epiteliare. Fa, infatti parte della prima generazione di retinoidi  (siamo giunti alla terza nel frattempo). Il nome tecnico della Retin-a è tretionina ed è usata principalmente perchè: → rallenta la produzione di sebo; → migliora il microcircolo (circolazione sanguigna); → esfolia in maniera decisa gli strati più superficiali della pelle (un pò come l’acido glicolico).
      Inoltre, test clinici (e ce ne saranno veramente dozzine), hanno evidenziato la sua azione nel promuovere la rigenerazione di collagene: il derma è ricco di collagene – nella lamina basale o densa c’è una vera e propria rete tridimensionale di fibre di collagene di tipo IV, mente nella lamina fibroreticolare ci sono fibrille di ancoraggio di collagene di tipo VII.

      Solitamente la faccia non diventa rossa e squamosa. Ma potrebbe diventarlo a seguito di un uso incauto e prolungato.

      Se non sbaglio si possono acquistare 6 differenti formulazioni di Retin A da usare la notte e sì, mi sa che ci vuole la prescrizione medica in Canada, e in Italia dovrebbe trovarla in farmacia, con ricetta ripetibile (RR), alle concentrazioni di:  crema allo 0.1% ; crema allo 0.05% ; crema allo 0.025% ; gel allo 0.025% ; gel allo 0.01% ; gel allo 0.0375% ; gel allo 0.075%.

      •► Direi che acido glicolico e retin-a vanno ad agire in modo simile (entrambi esfoliano), ma l’acido glicolico è solitamente il primo passo e va bene se si hanno 20-30 anni. Poi, però, ad una signora di 40 anni direi di fare sul serio fin da subito ed usare Retin-A.

      [♥ Consiglio] Dopo 6 mesi di trattamento con Retin-a potrebbe tornare utile aggiungere al trattamento di bellezza un detergente glicolico o tonico più volte a settimana per ravvivare l’effetto del Retin-a ed ottenere migliori risultati.

      •► Acido ialuronico.  Diciamo che si trova già nel nostro corpo ed è usato perchè tende a trattenere acqua. Spesso e volentieri ha solo un effetto idratante e si ferma solo agli strati più esterni della pelle. Ha un grosso appiglio pubblicitario, ma come anti-aging non lo consiglierei. In chirurgia estetica lo usano come filler …. ma nelle creme proprio no, non ci siamo.

      [Nota] Se vuole può provare delle creme a base di acido mandelico come esfoliante, schiarente ed antiossidante. E’ più costoso, però! Meno problematico e aggressivo, più tollerato dai vari tipi di pelle, ma più costoso!

      •► Neostrata all’acido glicolico. Io la vedo in vendita ad esempio qui su amazon ed in diverse formulazioni. Sicura che lo 0.5 che dice lei non sia 0.5 oncia (oz)? 0.5% di formulazioni per acido glicolico mi sembra veramente un valore troppo basso perchè possa apportare dei benefici.

      Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.

  3. Signore care, non faccio commenti su ciò che non uso. Un medico mi ha consigliato vandel lift crema un prodotto straordinario, è una crema ricca e forte con attività correttiva profonda , non è molto idratante ma distende il viso subito . Per l’idratazione l’ho associata a vandel skin crema al mattino. la line vandel è davvero nuova ed efficace, l’ho presa in farmacia oppure on line.

  4. articolo molto ben scritto grazie ! io uso creme e sieri anti rughe perchè ho superato i fatidici 40 anni e qualche linea, qualche rughetta qualche zampa di gallina c’è, ho scoperto un siero davvero eccezionale che ha avuto un ottima
    recensione su una pagina fb di cosmesi molto seguita, lo metteva al 1’posto su 12 sieri antirughe anche delle marche piu prestigiose ! il siero è all acido ialuronico (fantastico contro le rughe) e ai peptidi argirelina, devo dire che senza dovermi sottoporre a costose punturine di botulino o trattamenti estetici ma tranquillamente in casa le rughe le stò combattendo con successo! il siero mi ha riempito le rughe di espressione e le zampe di gallina la pelle è tonica idratata e molto luminosa insomma una pelle radiosa ! lo vende un sito che si chiama proprio CENSURED perfino mia madre ora lo stò usando e ha le rughe meno profonde praticamente il siero riesce a aumentare la produzione naturale dell’acido ialuronico , elastina e collagene. Insomma è un siero anti rughe molto efficace rispetto ai prodotti che ho usato fino ad ora e non avevano effetti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *