© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Nuovi Farmaci Per Perdere Peso, Ma Nessuna Pillola Magica

Nuovi Farmaci Per Perdere Peso, Ma Nessuna Pillola Magica

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Con la raffica di nuovi farmaci dimagranti che sono comparsi negli ultimi anni, potrebbe sembrare che la risposta ai testardi chili di troppo sia una semplice prescrizione del medico.

Le aspettative sono alte: Notizie su farmaci dimagranti “campioni d’incassi” e “prodotti rivoluzionari” emergono accanto a rapporti preoccupanti circa l’epidemia di obesità, che colpisce circa il 36 per cento degli adulti negli Stati Uniti. L’ultimo farmaco a completare il cerchio è Saxenda, nome del liraglutide, che la Food and Drug Administration ha approvato nel mese di dicembre. Seguono le aspiranti pillole magiche Contrave, Belviq e Qsymia, tutte approvati negli ultimi tre anni.

Ma ogni volta che un nuovo farmaco esce sul mercato, la speranza sembra sembra svanire. I trattamenti – alcune pillole e altri iniezioni – hanno spesso numerose limitazioni ed effetti collaterali, e i pazienti lamentano una breve efficacia. Ancora una volta,nonostante l’enorme interesse dei consumatori, non c’è nessuna pillola magica per prendere i chili in eccesso.

Un aiuto per i casi più difficili

Per prima cosa, i medici in genere prescrivono farmaci dimagranti solo per le persone obese con un IMC di almeno 30, o in sovrappeso con un IMC di almeno 27, e hanno pressione alta ed altre condizioni legati al peso. Le persone che cercano di abbandonare l’ultimo chilo dopo una gravidanza o la pancia gonfia dovuta a qualche birra di troppo probabilmente non sono i candidati giusti.

I pazienti che non hanno i requisiti adatti per i farmaci restano spesso delusi dai risultati, peraltro relativamente di successo, ha detto il dottor Elias S. Siraj, professore di medicina e direttore del programma di diabete presso la Temple University School of Medicine. Mentre la perdita di un po’ di peso può avere un forte impatto sulla salute, non è detto che lo abbia un fisico scolpito.

“Alcune persone sono più preoccupate per l’aspetto estetico dell’essere obesi e non riescono ad essere felici come potrebbero”, ha detto Siraj.

Gli esperti considerano Qsymia, un farmaco orale, uno dei farmaci più efficaci, ma è responsabile solo del 5-10 per cento di perdita di peso nella maggior parte dei pazienti. L’ultimo concorrente, Saxenda, sembra avere prestazioni simili.

Uno studio recente ha scoperto che il 33 per cento dei partecipanti che assumono il farmaco iniettabile ha perso più del 10 per cento del proprio peso corporeo e il 63 per cento ha perso almeno il 5 per cento.

Tra il gruppo di controllo, che solo ha ricevuto consigli su dieta ed esercizio fisico, l’11 per cento dei partecipanti ha perso più del 10 per cento del loro peso corporeo, e il 27 per cento dei partecipanti ha perso almeno il 5 per cento.

“(Saxenda) non provoca molto di più la perdita di peso (rispetto ad altri farmaci)”, ha detto il dottor Xavier Pi-Sunyer, un professore di medicina alla Columbia University College of Physicians and Surgeons, e autore principale dello studio recente, che è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine. (Novo Nordisk, il produttore di Saxenda, ha sponsorizzato lo studio ed è stato coinvolto nell’analisi dei dati.)

Tuttavia, come Siraj di Temple University ha sottolineato, “la perdita di peso a partire dal 5 per cento fa una differenza significativa” in termini di rischio di diabete, livelli di colesterolo e pressione sanguigna. Siraj è co-autore di un editoriale che accompagna lo studio Saxenda, ma non è stato coinvolto nella ricerca.

Come funzionano i farmaci per dimagrire

I pazienti possono essere in grado di aumentare la loro perdita di peso prendendo due farmaci diversi, ha detto il dottor Angela Fitch, direttore della gestione del peso presso l’Università di Cincinnati e diplomatico del American Board of Obesity Medicine . Dato che Saxenda ha un meccanismo d’azione diverso rispetto agli altri farmaci dimagranti, può essere combinato con farmaci come Qsymia per aumentarne i vantaggi.

Saxenda è il primo di una classe di farmaci per il diabete chiamato glucagone-like peptide-1 mimetico ad essere approvato per la perdita di peso. Si comporta come uno degli ormoni naturali del corpo, induce lo stomaco a trattenere il cibo più a lungo e comunica al cervello di ridurre la fame. (Un’altra forma di Saxenda, chiamato Victoza, è stato approvato dalla FDA nel 2010 per le persone con diabete di tipo 2).

Un’altra caratteristica che differenzia Saxenda è che non influisce sulla chimica del cervello quanto gli altri farmaci per la perdita di peso, ha detto Fitch. Qsymia contiene un soppressore dell’appetito,la fentermina, e un farmaco anti-convulsivanti, il topiramato, mentre Contrave ha un anti-depressivo, bupropione, e un farmaco anti-dipendenza, naltrexone. Belviq influenza i livelli di una sostanza chimica cerebrale chiamata serotonina per aiutare le persone a sentirsi sazi più a lungo.

Questa differenza significa che Saxenda potrebbe essere più sicuro per quelli che assumono già farmaci psichiatrici, come gli antidepressivi, ha affermato Fitch. “E questo comprende un gran numero di persone”, ha detto.

Le lotte con gli effetti collaterali

Il recente successo dei farmaci per la perdita di peso, a cominciare con l’approvazione del Belviq nel 2012, ha interrotto una tregua durata 13 anni nella disponibilità di nuovi farmaci in questo settore.

Parte della ragione dell’attesa di nuove opzioni di trattamento sono i numerosi fallimenti nella perdita di peso. Il Fen-Phen è stato un enorme successo nel campo del trattamento dell’obesità fino a quando è uscita la notizia che procurava danni alla valvola cardiaca ed è stato ritirato dal mercato. Il farmaco era una combinazione di fenfluramina che agiva come la stessa sostanza chimica del cervello come Belviq e uno stimolante, la fentermina.

Belviq ha effetti collaterali noti, tra cui mal di testa, vertigini e problemi di memoria. Qsymia e Contrave sono stati approvati anche se hanno dimostrato di aumentare la frequenza cardiaca, tra le altre complicazioni potenziali.

Saxenda potrebbe risparmiare ai pazienti un potenziale aumento del rischio di malattie cardiache. Il recente studio non ha riscontrato che questi effetti collaterali sono risultati più comuni tra i partecipanti che prendono Saxenda rispetto a quelli del gruppo di controllo. Tuttavia, i ricercatori hanno monitorato gli effetti collaterali per un massimo di circa un anno dopo l’inizio di assunzione di Saxenda; i risultati di uno studio di follow-up di due anni saranno annunciati a breve, ha detto Pi-Sunyer.

Lo studio ha scoperto che gli effetti collaterali più comuni di Saxenda sono stati nausea e vomito. Gli effetti collaterali più gravi sono stati pancreatite e cancro al seno, che ha colpito meno dell’1 per cento dei partecipanti nel gruppo Saxenda.

Cambiare prospettive sull’obesità

Il miglioramento della disponibilità di nuovi farmaci dimagranti è anche il prodotto di un cambiamento nel modo di pensare tra i ricercatori e gli operatori sanitari nel corso dell’ultimo decennio, ha detto Fitch. “Abbiamo spinto il fatto che … l’obesità è un problema medico e non un problema personale,” ha detto.

Anche se Saxenda non è poi così diverso rispetto agli altri farmaci per dimagrire, in termini di perdita di peso, Fitch lo considera un’importante opzione di trattamento per la sua modalità d’azione unica. Si potrebbe ancora diventare il “prodotto rivoluzionario.”

Anche se i ricercatori possono migliorare le opzioni di farmaci per la perdita di peso, pillole e iniezioni sono “improbabili strumenti per risolvere l’epidemia di obesità in futuro”, ha detto Siraj.

L’obesità coinvolge molti percorsi e meccanismi nel corpo, e un farmaco non può risolverli tutti, ha detto.

I farmaci sono semplicemente uno strumento da utilizzare, in aggiunta alla dieta ed all’esercizio fisico.

“Alla radice, l’obesità è una malattia associata ad uno stile di vita basato sul troppo cibo e scarsa attività fisica”, ha detto Siraj. “Se si cerca una inversione assoluta (di obesità), è necessario correggere lo stile di vita.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Nuovi Farmaci Per Perdere Peso, Ma Nessuna Pillola Magica
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Nuovi Farmaci Per Perdere Peso, Ma Nessuna Pillola Magica
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

check-up

Check Up Salute, È Ora Di Una Revisione Completa Del Nostro Corpo?

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *