© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Acne: Tutti I Rimedi Naturali Fai-da-te

Acne: Tutti I Rimedi Naturali Fai-da-te

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Acne, brufoli, foruncoli. Tanti termini, per esprimere un unico grande disagio, diffuso soprattutto nella popolazione giovanile.
L’acne è un’infiammazione della cute (dovuta all’ostruzione dei canali legati alle ghiandole seborroiche) che si manifesta attraverso i fastidiosissimi brufoli sul viso, sul dorso e sulle spalle.
Sempre più persone si chiedono quale sia la soluzione più efficace per far fronte all’acne che, il più delle volte, si traduce in un forte disagio psicologico.

Accanto ai rimedi farmacologici, esistono tante piccole soluzioni naturali (basate sul consumo di alimenti specifici) che ci permetteranno di rivedere la pelle, più bella e pulita.

CHI SOFFRE DI ACNE?

Non esiste una specifica categoria di soggetti che soffrono di acne. Il problema può affliggere tutti (dagli adolescenti in fase di pubertà, agli adulti).
Il disagio, infatti, può presentarsi a ridosso del ciclo, della gravidanza e nel caso di scompensi ormonali legati a cure o ad una malsana condotta di vita.

CAUSE

Le cause dell’acne sono varie e molteplici. Si va dallo stress, additato come il responsabile numero uno di numerose malattie, all’alimentazione (gli esperti, ad esempio, hanno individuato una relazione tra la comparsa di acne ed il consumo di determinati cibi, come il latte, il sale ed il cioccolato).

Secondo alcuni, invece, l’acne può essere anche un fattore ereditario. Spesso, inoltre, il problema è associato al consumo di farmaci particolari come i corticosteroidi.

OCCHIO AL MAKEUP

Le donne non saranno felici di saperlo ma una delle possibili cause dell’acne è legata all’uso improprio di cosmetici.
Molti trucchi, adoperati per il makeup, rischiano di ostruire i pori della pelle favorendo quindi il fastidiosissimo disturbo.
Ecco perchè è molto importante adoperare cosmetici
a base di estratti di alghe, di zinco, o prodotti specifici e clinicamente testati.

ACNE E DEPRESSIONE

L’acne può provocare depressione e deficit di attenzione. Lo dice il dottor Madhulika A. Gupta, psichiatra e docente, in forza presso la University of Western Ontario.
Il medico ed il suo team di esperti hanno esaminato numerosi casi di pazienti affetti da malattie della pelle (prime fra tutte, l’acne) in un range temporale che va dal 1995 al 2008.

I risultati hanno dimostrato che i soggetti affetti da acne hanno avuto più probabilità di sviluppare problemi di depressione e carenze di concentrazione.
“La maggior parte delle volte”, ha spiegato lo psichiatra, “la sindrome da carenza di concentrazione non si manifesta apertamente. Basta però chiedere ad un ragazzino che soffre di acne, se ha problemi di concentrazione e la risposta sarà quasi certamente positiva”.

CURE

Alla luce delle cause e degli effetti che l’acne può avere, esistono una serie di rimedi al problema.
Si parte dalle soluzioni classiche (l’uso di detergenti particolari, come la saponetta allo zolfo) fino a rimedi farmacologici, a base di tetracilina, eritromicina e doxiciclina. I medici consigliano anche gel e saponi a base di antibiotici per il trattamento topico dei brufoli e raccomandano ai soggetti interessati di adottare una serie di misure precauzionali, come bere molta acqua ed esporsi al sole il meno possibile.

SOLUZIONI FAI DA TE

Aceto di mele, papaya, bucce d’arancia rientrano sono gli ingredienti più semplici ed efficaci per contrastare l’acne.

Grazie alle sue proprietà antisettiche, l’aceto di mele è in grado di riequilibrare il ph naturale della pelle. Questo prodotto è un astringente, alla stregua del succo di limone e per questo contribuisce a ridurre l’eccesso di sebo.
Come utilizzare l’aceto di mele per il trattamento dell’acne?
Per prima cosa, lavate il viso con acqua. In una pentola, versate aceto ed acqua ed imbevete dei batuffoli di cotone che applicherete direttamente sui brufoli. Ripetete l’operazione più volte al dì, finchè i foruncoli non si saranno completamente assorbiti.

Gli albumi costituiscono un modo molto semplice e conveniente per ridurre le cicatrici e le macchie dovute all’acne. Questi elementi, ricchi di proteine, contribuiscono al riassorbimento del sebo in eccesso e possono essere applicati sulla pelle sotto forma di crema.
Basta, infatti, sbattere gli albumi in una pentola, fin quando la loro consistenza non sia diventata compatta. A questo punto, bisogna applicare la schiuma sui punti critici ed attendere 20 minuti, in attesa che faccia effetto.
Le vitamine e gli enzimi contenuti nella papaya giocano un ruolo importante nel combattere l’acne.
Questo frutto è in grado di eliminare le cellule morte della pelle lasciandola morbida e liscia. Grazie alla presenza di un enzima, chiamato papaina, il frutto riduce l’infiammazione ed aiuta a prevenire la formazione di pus.
Molto utili, quindi, le maschere alla papaya, comode da preparare in casa (aggiungendo spicchi in una pentola di acqua bollente) e da applicare sulla pelle per 15-20 minuti.

Note per il loro grande carico di vitamina C, le arance hanno un effetto rigenerante e rinfrescante sulla pelle. Stessa cosa si può dire per il succo di limone ricco di acido citrico, dalle proprietà astringenti ed esfolianti.

La vitamina C e l’acido citrico contenuti nel frutto si rivelano particolarmente utili per la crescita di nuove cellule sane. Per questo motivo, molti consigliano la preparazione di una maschera con le bucce d’arancia o di limone da applicare direttamente sulla parte di cute interessata. Causerà una contrazione dei tessuti del corpo , e sarà quindi asciugare la macchia stessa.
Ecco come procedere: frullate le bucce d’arancia o di limone ed immergetele in una pentola di acqua. Portate il composto in ebollizione; infine, immergete dei batuffoli di cotone ed applicateli sulla parte interessata.
Anche le bucce di banane si rivelano potenti nemici dei brufoli. Le bucce, infatti, sono ricche di luteina, un potente antiossidante che riduce il gonfiore e l’infiammazione e promuove la crescita di cellule sane. Strofinando una buccia di banana sul viso, infatti, potrete ridurre l’arrossamento generato dall’acne.
L’olio dell’albero di te, invece, è un rimedio indicato per ridurre l’eccesso di sebo prodotto dalla pelle. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, l’olio riduce la comparsa di acne, prevenendo la comparsa di ulteriori focolai.

Per preprare un composto a base di olio di tè, è molto importante diluire la sostanza in acqua con l’aggiunta di aloe vera. A quel piunto, bisogna immergere un batuffolo di cotone nel composto ed applicare il tutto sul viso (sulla parte interessata).
In base ad alcuni studi pubblicati nel 2011 e 2012 sul Journal of Investigative Dermatology anche il tè verde viene considerato un potente antibatterico in grado di contrastare lo sviluppo dell’acne.
Tutto questo, grazie alla presenza, nella bevanda, di un antiossidante chiamato epigallocatechina che riduce la produzione di sebo e l’infiammazione.

L’aloe vera svolge una potente azione lenitiva e funziona come antinfiammatorio, riducendo l’arrossamento ed il gonfiore.

Anche un buon frullato di miele e fragole, oltre a costituire un gustoso alimento, si rivela utile contro l’acne.
Le fragole contengono acido salicilico, utile per la pulizia dei pori intasati mentre il miele è un potente antinfiammatorio.

Il bicarbonato di sodio, funziona contro l’acne?
Certo che sì! Grazie alle sue proprietà antisettiche, il bicarbonato(sciolto in acqua fredda) combatte funghi, batteri ed assorbe il sebo in eccesso rendendo la pelle morbida e luminosa.

Accanto a questi rimedi ve n’è uno, semplice ed efficace, in grado di apportare grossi benefici.
Si tratta del vapore che apre i pori e purifica la pelle dai batteri.
Perchè questa soluzione sia efficace, è importante portare in ebollizione dell’acqua, versarla in una ciotola e munirsi di un panno da porre sulla testa nel momento in cui si decide di inalare il vapore.

L’ aglio scaccia ogni problema.
Questo prezioso elemento dalla numerose proprietà antisettiche può essere applicato sulla pelle per ridurre gli effetti dell’acne.
E’ importante sapere che l’aglio non va mai applicato sulla cute, se non prima diluito nell’acqua.
Per questo, prima di procedere con gli impacchi di aglio, è importante mescolarlo con acqua, aloe vera o chiodi di garofano; quindi portare il composto in ebollizione ed applicarlo sulla pelle attraverso batuffoli di cotone.
La farina d’avena riduce l’infiammazione ed il rossore generati dall’acne e per questo viene spesso utilizzata per la composizione di maschere fai da te.

Sapevate che lo zucchero può funzionare come scrub ed esfoliante?
Mescolando lo zucchero, il miele, l’olio d’oliva e l’acqua possiamo ottenere uno scrub dolce ed efficace contro i brufoli.
Ecco come preparare la maschera: versate 1 ½ tazza di zucchero di canna aggiungendo qualche cucchiaio di sale grosso; a questo punto, mescolate ed aggiungete la vaniglia.
Versate l’ olio extra vergine di oliva e lasciate il composto in ammollo lasciandolo riposare per 20 minuti; infine applicate la maschera sul viso, aiutandovi con un pennello.
Altrettanto efficace, risulta la maschera a base di avocado e miele. L’avocado, ricco di grassi, vitamine e sostanze nutritive a quanto pare risulta davvero efficace nel trattamento dell’acne.
Questo frutto si presta a diverse combinazioni, facili da preparare in casa e da applicare sulla pelle.
Ad esempio, potrete preparare un’efficace maschera a base di avocado frullato con l’aggiunta di miele.

La menta contiene il mentolo, un potente antinfiammatorio che combatte i classici sintomi che s’accompagnano all’acne (rossore e gonfiore).
Per sfruttare pienamente le sue proprietà, possiamo schiacciarne le foglie in un mortaio o frullarle.
A questo punto, dobbiamo strofinare il composto sulla nostra pelle, lasciandolo agire per 5-10 minuti, prima di risciacquare accuratamente con acqua fredda.

Il potere della patata contro l’acne è sconosciuto ai più.
Questo potente ortaggio è ricco di potassio, zolfo, fosforo e cloruro (sostanze in grado di combattere gli inestetismi) e di antiossidanti che nutrono la pelle e favoriscono la crescita di nuove cellule.

Combattere i brufoli significa anche adottare una serie di accorgimenti e comportamenti adeguati.

Ad esempio, è opportuno prestare attenzione alle misure igieniche. Tra queste, rientra il lavare le federe del cuscino, una volta a settimana. Il viso, infatti, a contatto con una superficie sporca rischia di sviluppare impurità e batteri che si traducono, in poco tempo, in acne.

Evitare di toccarsi il volto è davvero difficile. In pochi riescono a non strofinare le mani sporche sulla pelle.
Eppure questa cattiva abitudine è ricettacolo di infezioni e problemi. Sarebbe buona abitudine, infatti, assicurarsi di avere le mani pulite prima di passarle sul volto.

LO SAPEVI CHE?

Il termine acne deriva dalla parola greca αχμας, cioè acme, il punto più alto. Secondo alcuni, infatti, l’acne è l’ espressione tangibile di un problema cutaneo che si manifesta attraverso un piccolo acme, cioè il brufolo.

Altri sostengono che il termine, sempre di provenienza greca, derivi dall’unione del verbo χναω che vuol dire grattare, e l’alfa privativo. La traduzione del termine, quindi, sarebbe “senza grattare”.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Acne: Tutti I Rimedi Naturali Fai-da-te
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Acne: Tutti I Rimedi Naturali Fai-da-te
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

mononucleosi immagine

Mononucleosi in Adulti, Giovani e Bambini: Sintomi, Cura e Rischi in Gravidanza

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *