© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » STUDI MOLTO? ECCO COSA DOVRESTI MANGIARE

STUDI MOLTO? ECCO COSA DOVRESTI MANGIARE

Maria Bruno – Per non perdere concentrazione durante le ore di lezione (talvolta soporifere) e affrontare con la giusta dose di energia giornate e notti intere di studio è fondamentale non trascurare l’alimentazione. Mangiare quel che capita non è saggio poiché le ricerche scientifiche mostrano che il cibo può realmente influenzare concentrazione, apprendimento e ansia.

Lo studente non deve mai dimenticare alcune regole fondamentali.

Evitare di assumere troppe calorie: il peso corporeo deve essere sempre nella norma.

Zuccheri e grassi vanno limitati: meglio preferire i carboidrati integrali e i grassi “buoni” forniti dal pesce. I grassi di origine animale (presenti per esempio nel burro, nella carne rossa, nella panna, nei salumi, ecc) e alcuni grassi vegetali presenti nei prodotti industriali inibiscono notevolmente l’attività delle cellule nervose. Lo stesso effetto negativo si ottiene dall’eccesso di zuccheri semplici. Per questo pane e pasta sono più indicati nella versione integrale e il pesce non deve mancare mai, non tanto per la presenza di fosforo quanto per quella di Omega-3 che mantengono giovani e scattanti le cellule.

Mangiare ogni giorno frutta e verdura per il giusto apporto di antiossidanti, minerali e vitamine. Queste sostanze proteggono le cellule nervose facilitando il compito della memoria e favorendo il rapido apprendimento. In particolare, lo studente ha bisogno di: vitamina A, vitamina E, vitamina C, vitamine del gruppo B.

DIETA TIPO DELLO STUDENTE

COLAZIONE. La colazione deve essere sempre abbondante: è un momento decisivo e da non trascurare mai. Chi si concede una colazione sana ha prestazioni intellettuali più elevate di chi non fa colazione o la fa con gli alimenti sbagliati. L’ideale è mangiare: latte o ancora meglio yogurt con cereali integrali, un frutto e un po’ di formaggio che fornisca anche proteine (oppure un uovo sbattuto).
SPUNTINO. Un frutto (anche frullato) oppure pane integrale con marmellata.
PRANZO. Pasta o riso integrali con condimenti leggeri (pesto, pomodori freschi, verdure, ecc) e insalata mista di ortaggi e verdure crude.
MERENDA. Yogurt con frutta secca o frullato.
CENA. Un secondo (pollo, tacchino, pesce azzurro, uovo) con contorno di verdure (vanno bene anche minestrone, vellutata di zucca, verdure al vapore, ecc).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *