© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Qualche Consiglio Per Il Tuo Orticello Sul Balcone

Qualche Consiglio Per Il Tuo Orticello Sul Balcone

Marirosa Barbieri – “Melibeo, io sciocco credetti che la città che chiamano Roma fosse simile a questa nostra, dove noi pastori siamo soliti menare di frequente gli agnelli appena nati. Così sapevo che i cagnolini sono simili alle cagne, i capretti alle madri; così ero solito paragonare le grandi alle piccole cose…”
Questo passaggio è tratto da Le Bucoliche del poeta Virgilio e sintetizza, in maniera impeccabile, il contrasto tra stile di vita agreste e quello urbano.
Quanti di noi desidererebbero mollare tutto e riconciliarsi con un ambiente bucolico come quello descritto dal poeta? Quanti ambiscono a ritirarsi in solitudine tra colline sperdute e ruscelli che gorgogliano pace.
C’è un modo per ricreare, in parte, quell’atmosfera agreste nelle nostre ipertecnologiche case di città. Come? Ad esempio costruendo un orticello sul balcone/ terrazzino di casa.

CONSIGLI TECNICI

Prima di avventurarci nel fantastico mondo della coltivazione fai da te, è importante avere tutto l’occorrente a disposizione.
Per prima cosa, procurati i vasi in cui coltiverai le tue piantine. Visto che esse necessitano di spazio per crescere e vivere, dovrai scegliere vasi capienti e molto profondi. Evita contenitori piccoli o rotondi e prediligi quelli rettangolari e spaziosi. Assicurati di avere tutti gli strumenti da lavoro: ti occorrono i guanti (quelli specifici da giardinaggio), un foraterra, un rastrello ed una zappetta ( è preferibile acquistare una zappetta con lama e tridente).
Non possono mancare all’appello il terriccio ed il concime organico.
Last but not least non dimenticare di acquistare il tessuto non tessuto, un rivestimento che protegge le tue coltivazioni dagli agenti atmosferici, dagli attacchi di uccelli, dalle particelle inquinanti ma allo stesso tempo permette alla luce di filtrare ed illuminare le piante.

CHE COSA COLTIVARE?

Occhio alla scelta dei prodotti da coltivare. Tieni sempre a mente che il tuo orticello è improvvisato, che non disponi di una distesa di terreno e dunque devi ridimensionare la tua smania di grandezza.
Tra le piante/ortaggi che si adattano alla coltivazione domestica ricordiamo i pomodorini, le zucchine, le melanzane, la lattuga, le carote, il basilico, il prezzemolo, il rosmarino, il cavolo, il broccolo, il radicchio e la cicoria.

COME COLTIVARE?

Ricorda che la sopravvivenza della pianta, dipende solo da te. Per questo è necessario che non innaffi continuamente la tua coltivazione: puoi farlo al massimo una volta al giorno, senza utilizzare abbondante acqua, così come è necessario contenere la quantità di concime utilizzata.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Spremute: Salutari e Disintossicanti o Trappola Dietetica?

Spremute e Centrifugati: Salutari e Disintossicanti o Trappola Dietetica?

Le spremute – se credete ai suoi fan più accaniti – sono un modo perfetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...