© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Ecco Sei Frutti Da Limitare, Per Perdere Peso

Ecco Sei Frutti Da Limitare, Per Perdere Peso

Mangiare frutta, ogni giorno, ci garantisce uno stile di vita sano ed equilibrato. I nutrizionisti raccomandano il consumo di cinque o più porzioni di frutta e verdura al dì, per godere di una buona salute.
Non tutti i frutti, però, sono compatibili con la dieta. Alcuni di essi, infatti, contengono più calorie e vanno consumati con moderazione.
La frutta rappresenta lo snack ideale, soprattutto nei regimi alimentari dietetici, perché buona e ricca di vitamine e minerali essenziali.
Essa, però, contiene una grande quantità di zuccheri naturali che, se assunti in eccesso, possono comportare un incremento di peso.
Ecco quali sono i sei frutti da consumare con moderazione.

BANANA

Le banane sono ricche di importanti vitamine ed elementi, come il potassio, ma anche di calorie. Una banana, da sola, fornisce circa 115 calorie e presenta un alto contenuto di zuccheri. Non è necessario eliminare completamente le banane dal nostro regime alimentare, l’importante è consumare questo frutto con moderazione.

NOCE DI COCCO

La noce di cocco è ricca di calorie e di grassi ed è, quindi, un frutto sconsigliato nella dieta.
Di solito, il cocco viene utilizzato per arricchire torte e biscotti ma il suo consumo deve essere limitato.

MANGO

Si tratta di un frutto tropicale, molto gustoso e ricco di zuccheri e vitamine. Il mango è uno dei frutti più dolci che ci siano e, rispetto ad altri alimenti, come i lamponi, contiene una quantità di zuccheri tre volte maggiore.
E’ bene, quindi, consumarlo con moderazione.

AVOCADO

L’avocado offre una grande quantità di sostanze nutritive.
Tuttavia, questo frutto dal sapore intenso e particolare, è ricco di grassi e di calorie. Per trarre benefici dal mango, è bene consumarlo con parsimonia ed utilizzarlo, in minima parte, per condire insalate, sformati o primi piatti.

CONSERVE DI FRUTTA

Per perdere peso, è bene prestare attenzione alle conserve di frutta, arricchite, di solito, con lo sciroppo zuccherino. La frutta in scatola, infatti, può danneggiarci (proprio per la presenza di conservanti ed edulcoranti) e va, quindi, consumata solo raramente.

FRUTTA SECCA

Anche la frutta secca dovrebbe essere consumata con una certa moderazione. Essa, infatti, è ricca di calorie e spesso arricchita con zuccheri artificiali e prodotti chimici.
Il consumo di frutta secca, di solito, viene incoraggiato dai nutrizionisti che la inseriscono nei piani alimentari, come snack alternativo ai cibi spazzatura.
E’ bene consumarla in quantità limitate (3 noci al giorno o 5 mandorle ) per evitare problemi alla linea.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. buona la frutta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *