© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Cucina: Mai Provato Il Cavolo Marinato?

Cucina: Mai Provato Il Cavolo Marinato?

Non avete mai provato il cavolo marinato? Continuate a leggere per scoprire una ricetta gustosissima e ricca di elementi nutritivi.

Il cavolo è un ortaggio a foglia verde, nutriente e ricco di vitamine A, C e K, ma anche di calcio e ferro. Se avete l’abitudine di mangiarlo crudo, ad esempio in insalata, sappiate che c’è un altro modo per fare il pieno di questi nutrienti, con un sapore particolare e straordinario. “Di solito il cavolo si mangia crudo“, ci conferma l’esperta e blogger vegan Angela Liddon (vincitrice nel 2011 del premio Best Health Blog), “ma lasciando le sue foglie a marinare, potrete servirle molto più morbide”.

Angela Liddon ci spiega la sua ricetta segreta per la perfetta marinatura delle foglie di cavolo.

In primo luogo, togliete i gambi e teneteli da parte per frullarli successivamente. Dividete le foglie in pezzi della grandezza di un boccone, poi lavatele e fatele asciugare con un asciugatore da insalata. Mettete il cavolo in una ciotola grande e versate il condimento (è una semplice vinaigrette). Con le mani, strofinatela sul cavolo fino a quando tutte le foglie ne saranno completamente rivestite. Lasciatelo a marinare per 15-30 minuti, in modo che le foglie di cavolo abbiano il tempo di ammorbidirsi.

Ricetta per insalata a base di cavolo marinato

Dosi per una porzione abbondante

Ingredienti per l’insalata

4 tazze (1 litro) di foglie di cavolo, già strappate e senza gambo
1 ravanello, affettato sottilmente a rondelle
1/2 avocado grande, tritato
1/2 cetriolo, tritato
1/2 peperone rosso, tritato
1 gambo di sedano, tritato
1/2 cipolla media rossa, tritata
1 manciata di semi di melograno
1-2 cucchiai (15-30 ml) di semi di canapa

Ingredienti per la marinatura

1 cucchiaio (15 ml) di olio di canapa, oppure: olio di avocado, di lino, olio extravergine di oliva
2 cucchiai (30 ml) di succo di limone fresco
1 cucchiaino (5 ml) di sciroppo d’acero puro
Sale e pepe di cayenna q.b.

Innanzitutto non buttate il gambo, perché è possibile riutilizzarlo in centrifugati e frullati, se lo si desidera. Spezzate le foglie riducendole della dimensione di un boccone, procedete lavando e asciugando accuratamente. Mettete il cavolo in una grande ciotola e condite con il composto a base di olio, limone e sciroppo d’acero; con le mani, “massaggiate” le foglie di cavolo fino a quando saranno tutte rivestite della marinatura, poi cospargete con il sale marino e un pizzico di pepe di Cayenna, se gradito.

Mentre le foglie restano a marinare, tritate tutte le altre verdure, mescolatele poi fra di loro e successivamente con il cavolo; servitele condite con semi di melograno e semi di canapa.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *