© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » Cromo ed Integrazione Alimentare

Cromo ed Integrazione Alimentare

CROMO: proprietà, benefici e controindicazioni

Il cromo è un metallo definito “elemento traccia essenziale”, dato che sono sufficienti piccole quantità di cromo per la salute degli esseri umani. Fu scoperto in Francia verso la fine del 1790, ma fu riconosciuto come un importante elemento traccia solo dopo il 1960.

Si utilizza per migliorare il controllo dei livelli di zucchero nel sangue in persone con prediabete, con diabete di tipo 1 e 2 e in quelle persone con livelli alti di zuccheri causati dall’assunzione di steroidi.

Il cromo si usa inoltre per la depressione, per la sindrome dell’ovaio policistico, per abbassare i livelli di colesterolocattivo” e per aumentare il colesterolo “buono” in persone che stanno prendendo farmaci per il cuore, chiamati “bloccatori beta”.

Alcune persone assumono cromo per migliorare la propria condizione fisica, per la perdita di peso, per aumentare la massa muscolare e per ridurre il grasso corporeo. Infine si usa questo metallo anche per migliorare il rendimento atletico e per aumentare l’energia.

Come funziona il cromo?

Il cromo potrebbe aiutare a mantenere normali i livelli di zuccheri nel sangue, migliorando il modo in cui il nostro corpo utilizza l’insulina.

Quanto è efficace il cromo?

Molto probabilmente efficace per:

→ Prevenire una carenza di cromo.

Probabilmente efficace per:

→ il diabete di tipo 2. Alcuni studi dimostrano che assumere per via orale picolinato di cromo (un composto chimico contenente cromo) può abbassare il livello di zucchero a digiuno, può abbassare il livello di insulina e fare in modo che l’insulina funzioni meglio in persone con diabete di tipo 2. Il picolinato di cromo potrebbe ridurre l’aumento di peso e l’accumulazione di grasso in pazienti che stanno facendo uso di farmaci (in vendita con prescrizione medica), chiamati sulfoniluree.

Dosi più elevate di cromo potrebbero funzionare meglio e in modo più rapido. In alcune persone, dosi più alte potrebbero anche abbassare il livello di alcuni grassi nel sangue (colesterolo e trigliceridi).

Studi preliminari suggeriscono che il picolinato di cromo potrebbe avere gli stessi benefici nei pazienti con diabete di tipo 1 e coloro che soffrono di diabete, a causa di un trattamento a base di steroidi.
Cromo ed Integrazione Alimentare importanza
Tuttavia, i ricercatori stanno osservando con attenzione i risultati che mostrano che il cromo potrebbe essere efficace per il trattamento del diabete. Infatti potrebbe non aiutare a tutti. Alcuni ricercatori sospettano che gli integratori di cromo potrebbero beneficiare soprattutto a quei pazienti con malnutrizione o bassi livelli di cromo. I livelli di questo metallo possono essere più bassi del normale in pazienti diabetici.

Probabilmente inefficace per:

→ Migliorare il rendimento atletico. Studi attendibili mostrano che assumere cromo non sembra migliorare la muscolatura, l’energia o la massa muscolare magra.

→ Il prediabete.

Insufficienti prove per:

Obesità e perdita di peso. Assumere picolinato di cromo per via orale per 2 – 3 mesi potrebbe produrre una piccola perdita di peso di circa 1.1 kg. Non tutti gli studi hanno però confermato questo beneficio.

Depressione. Il cromo potrebbe migliorare l’umore delle persone con depressione lieve che non stanno reagendo completamente al trattamento farmacologico.

Prevenzione di un attacco cardiaco. I livelli bassi di cromo nelle unghie dei piedi sembrano essere vincolati con un rischio più alto di soffrire un attacco cardiaco. I ricercatori conclusero che l’assunzione di integratori di cromo potrebbe ridurre tale rischio. Al momento però non ci sono ricerche affidabili che mostrano che gli integratori di cromo possono prevenire un attacco cardiaco.

Sindrome di Turner (una malattia ereditaria che spesso provoca diabete). Fino ad ora la ricerca suggerisce che gli integratori di cromo potrebbero migliorare i problemi di metabolismo dello zucchero e dei grassi in persone con tale sindrome.

→ Sindrome dell’ovaio policistico.

→ Livelli bassi di zucchero nel sangue (ipoglicemia).

→ Altre patologie.

Sono necessarie altre prove per confermare l’efficacia del cromo per questi usi.

Effetti collaterali e sicurezza del cromo

Cromo ed Integrazione Alimentare effetti collaterali Molto probabilmente il cromo è sicuro per la maggior parte degli adulti, quando si assume in modo appropriato per 6 mesi o meno. Probabilmente è sicuro per la maggior parte delle persone, se utilizzato per periodi di tempo più lunghi. In alcune persone si verificano effetti collaterali, come irritazione cutanea, mal di testa, nausea, vertigini, sbalzi di umore e problemi di ragionamento, giudizio e coordinazione. Le dosi alte possono provocare effetti collaterali più gravi, come disturbi del sangue, danni al fegato o ai reni e altri problemi. Non si sa con certezza se il cromo è la causa reale di tali effetti negativi.

Avvertenze e precauzioni speciali:

Gravidanza e allattamento al seno: il cromo probabilmente è sicuro per le donne in gravidanza o in fase di allattamento al seno, se assunto per via orale in quantità uguali o inferiori a quelle raccomandate. Tuttavia, le donne in gravidanza o allattamento dovrebbero fare usi di integratori di cromo solo su raccomandazione di un medico.

Problemi ai reni. Esistono almeno tre segnalazioni sul danno ai reni in pazienti che avevano assunto picolinato di cromo. Non prendere integratori di cromo, se hai già problemi renali.

Malattie epatiche. Esistono almeno tre segnalazioni sul danno al fegato in pazienti che avevano assunto picolinato di cromo. Non prendere integratori di cromo, se hai già problemi epatici.

Diabete: il cromo potrebbe ridurre troppo i livelli di zucchero nel sangue, se si prende insieme ai farmaci antidiabetici. Se soffri di diabete, usa con cautela i prodotti con cromo e controlla i livelli di zucchero nel sangue. Potrebbe essere necessario cambiare la dose dei farmaci per trattare il diabete.

Disturbi della psiche o della personalità, come depressione, ansia o schizofrenia: il cromo potrebbe influire sulle sostanze chimiche presenti nel cervello e potrebbe peggiorare i disturbi della personalità o i disturbi psichiatrici. Se soffri di disturbi di questo tipo, fai attenzione a qualsiasi cambiamento e usa con cautela gli integratori di cromo.

Dermatite allergica da contatto al cromato e al cuoio: gli integratori di cromo possono provocare reazioni allergiche in persone che soffrono di allergia da contatto al cromato o al cuoio. I sintomi sono arrossamento, gonfiore e desquamazione della pelle.

Il cromo può interagire con qualche farmaco?

Interazione moderata: fai attenzione con queste combinazioni

Insulina

Il cromo potrebbe diminuire gli zuccheri nel sangue e l’insulina si usa proprio per tale scopo. Assumere cromo insieme all’insulina potrebbe abbassare troppo i livelli di zucchero. Usa con cautela i prodotti con cromo e controlla i livelli di zucchero nel sangue. Potrebbe essere necessario cambiare la dose dell’insulina.

Levotiroxina (Synthroid)

Prendere il cromo insieme alla levotiroxina potrebbe ridurre la quantità di farmaco che il corpo assorbe. Ciò potrebbe influire sull’efficacia della levotiroxina. Per evitare tale interazione, il farmaco dovrebbe essere assunto 30 minuti prima o 3 – 4 ore dopo aver preso il cromo.

Interazione lieve: fai attenzione con queste combinazioni

FANS (Farmaci anti-infiammatori non steroidei)

I FANS sono farmaci anti-infiammatori che si usano per alleviare dolore e gonfiore. Potrebbero aumentare i livelli di cromo nel corpo e, di conseguenza, anche il rischio di effetti collaterali. Evita di assumere allo stesso tempo cromo e FANS.

Alcuni FANS sono ibuprofene e aspirina.

Dosaggio

Le seguenti dosi sono state studiate con la ricerca scientifica:

Per via orale:

→ Per diabete di tipo 2:
• 200 – 1000 mcg al giorno divisi in più porzioni.

• è stata utilizzata anche una combinazione specifica (da assumere una volta al giorno) che prevede 600 mcg di cromo più 2 mg di biotina (Diachrome, Nutrition 21).

Non si conoscono i livelli massimi di assunzione di cromo che possono essere considerati sicuri e tollerabili. Tuttavia, sono state stabilite le seguenti dosi:

→ Neonati da 0 – 6 mesi: 0,2 mcg;

→ Neonati da 7 – 12 mesi: 5,5 mcg;

→ Bambini e bambine da 1 – 3 anni: 11 mcg;

→ Bambini e bambine da 4 – 8 anni: 15 mcg;

→ Bambini 9 – 13 anni: 25 mcg;

→ Bambine da 9 – 13 anni: 21 mcg;

→ Uomini di 14 – 50 anni: 35 mcg;

→ Donne da 14 – 18 anni: 24 mcg;

→ Donne da 19 – 50 anni: 25 mcg;

→ Uomini di età superiore ai 51 anni: 30 mcg;

→ Donne di età superiore ai 51 anni: 20 mcg;

→ Donne in gravidanza di 14 – 18 anni: 29 mcg;

→ Donne in gravidanza di 19 – 50 anni: 30 mcg;

→ Donne in fase di allattamento al seno di 14 – 18 anni: 44 mcg;

→ Donne in fase di allattamento al seno di 19 – 50 anni: 45 mcg.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Cromo ed Integrazione Alimentare
4 (80%) 6 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Cromo ed Integrazione Alimentare
4 (80%) 6 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *