© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » 5 Modi Per Sprecare Meno Cibo

5 Modi Per Sprecare Meno Cibo

Assicuratevi che gli alimenti freschi che acquistate non finiscano per essere buttati. Oggi vi elenchiamo alcuni accorgimenti per sprecare meno cibo.

Quanto cibo viene sprecato?

Lo abbiamo fatto tutti: acquistato un mazzo di basilico fresco o coriandolo per una ricetta, utilizzata solo una manciata. Il resto si trova ancora, forse, nella parte inferiore del frigorifero, che aspetta di essere buttato a fine della settimana (o mese) quando sarà ormai diventato appassito, o peggio. D’altronde che cosa sarà mai, un mazzetto di erbe? Ma se questo accade con diversi ingredienti ogni settimana, significa che state sprecando cibo nutriente e prezioso denaro. “Stimiamo che le famiglie buttino 13,4 miliardi dollari del valore del cibo ogni anno“, afferma Martin Gooch, direttore del Value Chain Management Centre, un gruppo di consulenza alimentare con sede a Guelph, Ontario, riferendosi ai dati statistici canadesi. “Si tratta di una massiccia quantità di rifiuti, in gran parte inutili, che vanno ad impattare negativamente sull’economia e l’ambiente“.

Naturalmente, non permettete che il potenziale spreco di cibo vi faccia smettere di comprare alimenti freschi. Alcuni cambiamenti semplici possono contribuire a fare in modo che praticamente nulla venga buttato a casa vostra, con tanti ringraziamenti da parte della vostra salute e del vostro portafoglio.
Inizio modulo

Acquistate un terzo in meno

Uno dei modi migliori per ridurre la quantità di cibo che si spreca è quello di evitare il problema “a monte”. Sia che si tratti di una sopravvalutazione di quanto si mangia, sia perché ci si lascia trasportare dalle varietà trovate al supermercato, se si stanno buttando troppi prodotti freschi ogni settimana, significa che si sta acquistando troppo. Parte della soluzione è quella di ricalibrare il senso di bisogno: provate a fare uno sforzo cosciente per acquistare un terzo in meno di cibo, ogni settimana. In un primo momento potreste restare stupefatti di come sembri vuoto il cestino, ma questo nuovo approccio contribuirà a garantire che nulla vada sprecato. È utile anche acquistare prodotti freschi appena sufficienti per superare la prima metà della settimana e comprare ingredienti più a lunga scadenza da tenere in dispensa (come i pomodori in scatola) e nel vostro congelatore (come frutta e verdura congelate). Questo è particolarmente utile se la vostra routine alimentare settimanale è incerta. Sarete più propensi a consumare prima i prodotti freschi e, se necessario, disporrete di buon cibo a portata di mano nella dispensa o nel congelatore per il resto della settimana.

Modificate le dosi delle ricette

Quando si tratta di verdure, molte ricette sembrano utilizzare solo piccole quantità: un paio di cucchiai di erbe fresche, una tazza o due di spinaci freschi, mezza confezione di broccoli. Questo significa che rimangono sempre dei pezzi non utilizzati. In molte ricette, si possono semplicemente ignorare questi importi, aggiungendo manciate di erbe, broccoli interi o, addirittura, raddoppiando la ricetta e congelare l’extra. Al contrario, è possibile ridurre la quantità di riso, pasta e carne che si cucina, per ridurre la possibilità di avanzi inutili che andranno ad occupare per settimane la parte posteriore del frigorifero.

Siate elastici

È facile farsi prendere dall’enfasi di seguire una ricetta esattamente, con l’acquisto di ingredienti che sapete se utilizzerete nuovamente: può essere altrettanto facile adattare la ricetta per soddisfare il contenuto del frigorifero e della dispensa. Se la ricetta chiede basilico fresco, prezzemolo e origano, per esempio, e avete solo prezzemolo e origano secco, usateli in abbondanza. Se vi manca un ingrediente specifico, verificate se avete qualcosa di simile e utilizzatelo: per una ricetta che richiede le bietole, potete tranquillamente usare verdure che avete in frigo, come spinaci, rucola, cavoli o addirittura erbe fresche.
Inizio modulo

Create ricette con gli avanzi

Avere un paio di ricette flessibili nel vostro repertorio significa che siete più propensi a utilizzare gli avanzi. Alcuni piatti sono realizzati con l’utilizzo degli extra: per esempio la zuppa può essere fatta con le verdure rimanenti, erbe aromatiche, spezie secche, pezzetti di pancetta e altre carni, riso cotto e pasta, lattine parziali di fagioli neri, fagioli o lenticchie. È anche possibile congelare mezze confezioni di fagioli per quando ne avrete bisogno, basta trasferirli in un contenitore coperto o in un sacchetto da freezer. Una frittata è un altro pasto semplice che è perfetto per l’utilizzo di un sacco di avanzi: verdure cotte o crude, pezzetti di formaggio, pezzi di carne, olive, erbe aromatiche, patate lesse o riso, ognuno può essere messo in una frittata per preparare un delizioso, abbondante e sano pasto.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *