© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » Ringiovanire » Sicura Che I Filler Anti-Rughe Siano La Soluzione Giusta Per Te?

Sicura Che I Filler Anti-Rughe Siano La Soluzione Giusta Per Te?

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Il filler è, assieme al laser, uno dei più efficaci interventi anti-età oggi presenti sul mercato. Ma sei sicura siano adatti a te? Guardiamo insieme quali sono i tipi di filler esistenti in circolazione, se sono rischiosi, e quanto costano.

Preparàti da iniezione

Normalmente di competenza di un medico, un chirurgo plastico o un dermatologo, i preparati da iniezione vengono anche più comunemente chiamati filler. Il più noto (anche se non lo si dovrebbe considerare un filler a tutti gli effetti) è sicuramente il Botox, una proteina derivata dal botulino altrimenti mortale per l’uomo, che epurata del suo elemento tossico funge da trattamento medico; utilizzata per anni come trattamento per la spasticità, è ora somministrazione di punta dell’industria cosmetica; viene infatti utilizzata per minimizzare le rughe di espressione, e le pieghe date dal movimento dei muscoli.
Alcuni preparati invece, hanno l’effetto di aumentare temporaneamente il volume di alcune parti della pelle. I più noti, come Restylane e Juvéderm, sono caratterizzati da acido ialuronico chimicamente sintetizzato in laboratorio. L’acido ialuronico è una sostanza presente nella pelle naturalmente; come l’elastina e il collagene però, la sua somministrazione tende a diminuire con l’età. Questa molecola, ha riscosso particolare successo negli anni Ottanta e Novanta, quando l’acido ialuronico derivato era di origine bovina. Esiste poi un trattamento denominato Sculptra. Un polimero sintetico dell’acido lattico che ha l’obiettivo di volumizzare; dura di più ed è più costoso.

Quanto spesso vengono usati i filler?

Sappiamo che la percentuale dei Canadesi che nel 2004 ha fatto uso di filler, è salita in due anni di ben il 21%. Secondo una statistica del 2007, sarebbero circa 280.000 le nuove iniezioni di Botox e 150.000 quelle di acido ialuronico utilizzate in Canada; e il numero è soltanto approssimativo. Il Botox è ancora il trattamento cosmetico più utilizzato, ma dall’avvento di preparati sintetici come il Restylane nel 1998 e lo Juvéderm nel 2004, i dati sono cambiati. E questo è dato innanzitutto dal fatto che le molecole sintetiche non necessitano di una seduta preparatoria per prevenire e scongiurare le reazioni allergiche, com’era per le molecole di origine bovina. Ciò rende i trattamenti più veloci, nonché più duraturi.

Ma c’è anche chi è contro

Non tutti sono però d’accordo sul fatto che il filler sia un ottimo rimedio per risolvere l’invecchiamento. Molte persone sostengono che un ricorso eccessivo, possa portare ad alterare l’espressione del viso, con il risultato finale di arrivare ad avere un espressione non espressiva. Inoltre, le iniezioni sono causa di dolore, un dolore che seppur minimo può risultare fastidioso, e portare ad effetti collaterali spiacevoli, anche se di minima entità e durata nel tempo.
In ogni caso, il dolore si può annullare grazie ad un anestetico ad uso topico. Come dichiara la Dottoressa Joanne Willoughby, una dermatologa canadese, “il Botox, e i filler in genere, hanno un bassissimo rischio di generare lividi e infezioni”. E aggiunge: “i pazienti affetti da herpes labiale fanno uso di farmaci antivirali che diminuiscono il rischio di conclamazione dell’herpes stesso.
Ma è anche vero che sono molti i pazienti ad aver subìto conseguenze e spiacevoli effetti collaterali: “Alcune donne trattate con Botox hanno sperimentato gonfiore alla palpebra o eccessiva tensione al sopracciglio”, continua la Dottoressa. “Le donne con una pelle molto sottile e fragile, finiscono con l’avere delle reazioni allergiche o simil-allergiche: irritazione, infiammazione, temporaneo gonfiore e prurito.

Quello che le donne vogliono

Rimanere giovani per sempre, è sicuramente la prima motivazione che spinge una donna a ricorrere a misure estetiche drastiche di tipo chirurgico. Ma non è la sola. Il Dottor David Zloty, Professore Assistito del Dipartimento di Dermatologia e Scienza della Cute all’Università della British Columbia, dichiara che la maggior parte dei pazienti al di sotto dei trent’anni cercano principalmente trattamenti relativi ad aumentare il volume delle labbra o a minimizzare le cicatrici dovute ad acne e ad operazioni chirurgiche.
“L’invecchiamento è un processo naturale, ma non socialmente accettato.” La sociologa Laura Hurd Clarke, Professore Assistito della School of Human Kinetics dell’Università della British Columbia, negli Stati Uniti, asserisce: “viviamo in una società in cui invecchiare corrisponde a suscitare minor interesse, sociale e sessuale. Quindi se una donna invecchia è socialmente accettabile che lei non lo mostri, con interventi estetici che sappiano essere discreti.

Quanto costa un filler

Di fatto un trattamento a base di filler è un vero e proprio investimento per una donna, visto e considerato che ha una riuscita del tutto temporanea. L’obiettivo è quello di risultare il più possibile apposto, ma in modo del tutto naturale; un obiettivo, che per molte donne può costare da qualche centinaia di euro a qualche migliaia. E non solo perché il trattamento richiede più sessioni, ma anche perché con l’aumentare dell’età, i ritocchi saranno necessariamente più ravvicinati. Inoltre ogni filler ha obiettivi differenti. Leggi qui per conoscerne tutti i nomi e gli usi.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Invecchiamento: Segreti, nutrizionali e non, per combatterlo

Invecchiamento: Segreti, Nutrizionali e Non, Per Combatterlo

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *