© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Le Vertigini Devono Preoccuparci?

Le Vertigini Devono Preoccuparci?

Le vertigini sono una distorsione della percezione sensoriale dell’individuo. Tale distorsione influisce sul movimento della persona, dando un’errata percezione di sé stesso caratterizzata dalla perdita di equilibrio. Colpisce molti individui e può essere un segno malattia più o meno preoccupante. La sensazione di “giramento” accade di più quando ti alzi improvvisamente in piedi e si manifesta con instabilità, può essere accompagnata da sudorazione, ronzio delle orecchie o pallore e non dura più di qualche secondo.
Perché? Pochi sanno che le vertigini sono correlate a un disturbo del sistema vestibolare dell’orecchio interno, responsabile dello stato di equilibrio del corpo umano. Ci sono molte cause che innescano le vertigini, dalla stanchezza pronunciata fino a problemi gravi di salute. Ecco alcuni esempi.

Ipertensione o ipotensione

Quando la pressione del sangue scende improvvisamente, il cervello non ha abbastanza ossigeno e ciò causa le vertigini. La scarsa irrigazione del cervello è spesso accompagnata da altri sintomi, come il mal di testa. Anche l’aumento improvviso del flusso sanguigno può causare dei problemi.

Disidratazione

Sia quando il corpo ha perso molta acqua a causa di diarrea o vomito ripetuti, sia l’esposizione al calore o semplicemente assenza di consumo d’acqua, possono causare disidratazione che può essere associata alla perdita di equilibrio.

Malnutrizione

Soprattutto durante le cure drastiche di perdita di peso, il livello di zucchero nel sangue scende troppo. A causa dell’anoressia o della scarsa nutrizione, può comparire anche un’anemia acuta e la carenza di ferro o magnesio sono spesso accompagnate da vertigini.

Problemi agli occhi

L’indebolimento della vista o altri problemi di salute degli occhi possono portare a una stima errata della distanza, seguita da instabilità. Il controllo oftalmologico sarebbe molto utile. Altre patologie: malattie cardiache, arteriosclerosi, problemi endocrini, tumori cerebrali, emorragie interne, la sindrome di Menière.

Misure rapide

La persona deve essere posta immediatamente in una posizione comoda, preferibilmente stesa, in un posto ben ventilato e fresco. Se la condizione non migliora in modo significativo, è meglio chiamare un aiuto specializzato. Il medico scoprirà e curerà la causa.

Autore | Sandra Ianculescu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. sei sempre molto chiara e precisa, i tuoi articoli sono molto comprensivi e sviluppano a fondo il problema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *