© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Le Donne Consumano Più Antidepressivi Rispetto Agli Uomini

Le Donne Consumano Più Antidepressivi Rispetto Agli Uomini

Perché le donne consumano più farmaci psichiatrici (ansiolitici, antidepressivi) rispetto agli uomini?
Uno studio condotto negli Stati Uniti ha riscontrato che il 29 % delle donne, contro il 17 % degli uomini, ha affrontato, almeno una volta nella vita, un trattamento di salute mentale.
Di solito, le donne si rivolgono a centri specializzati in psicoterapia per problemi legati alla depressione, frutto di disagi familiari e di un passato complesso.
Si stima che una donna su quattro richiederà un trattamento piscologico nel corso della sua vita, contro un solo uomo su dieci.
Il professor Malcolm Lader, docente emerito di Psicofarmacologia Clinica presso il King’s College di Londra spiega che ci sono motivazioni biologiche e psicologiche in grado di spiegare la differenza tra uomini e donne nell’intraprendere un percorso di psicoterapia.
“Ci sono influenze e fattori particolari che operano nelle donne e che sono assenti o meno importanti negli uomini”, dice il professor Lader elencando diversi disturbi cui vanno incontro le donne nella loro vita, come il parto, la depressione puerperale e la psicosi: situazioni che espongono le donne a maggiori problemi psichici rispetto agli uomini.
“Ovviamente”, aggiunge il professore, “si tratta comunque di esempi estremi”.
Per quanto riguarda l’anoressia e la bulimia (i disturbi alimentari cui vanno incontro le persone in età adolescenziale ma anche più avanzata) statisticamente sono più comuni nelle donne rispetto agli uomini, secondo il professore, che punta i riflettori sulle influenze biologiche o sociali, come cause di simili disturbi.
“Per quanto riguarda le condizioni che sono alla base di queste fobie e disturbi d’ansia, esse possono affliggere indistintamente sia le donne che gli uomini”, dice Lader che osserva come le persone affette da simili disturbi tendano inevitabilmente a distorcere la realtà dei fatti.

Un altro aspetto molto interessante, sottolinea l’esperto, riguarda la distinzione tra sindrome depressiva e disturbi d’ansia. Spesso, infatti, si tende ad avere lo stesso approccio terapeutico per entrambe le forme di disagio psicologico.
Questa distinzione, invece, è estremamente importante, perché la depressione e disturbi d’ansia rappresentano i mali psichici peggiori e più diffusi e vanno trattati in maniera differente.
Nel Regno Unito , infatti, i farmaci più presenti in commercio e consumati sono gli antidepressivi SSRI, concessi rigorosamente sotto prescrizione medica non solo per curare la depressione, ma anche una varietà di disturbi d’ansia, che vedono nei pazienti di sesso femminile i consumatori principali.
Nella caterva di farmaci che vanno per la maggiore, ricordiamo certamente il Valium ed il Prozac.

In base ad indagini condotte è emerso anche un altro dato interessante: i pazienti di sesso maschile restano meno irretiti dagli effetti e dalla suggestione di certa pubblicità sui farmaci psichiatrici.
Le donne, invece, risultano più suggestionabili sotto questo aspetto e ciò determina un maggior consumo di questi rimedi da parte delle pazienti di sesso femminile.

23 maggio 2013, ore 18:32

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Le Donne Consumano Più Antidepressivi Rispetto Agli Uomini
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Le Donne Consumano Più Antidepressivi Rispetto Agli Uomini
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

reazione allergica

Emergenza Allergia: Che Cosa Fare In Caso Di Reazione Allergica?

Questo articolo è incentrato sulla , l’anafilassi, ed il relativo pericolo di vita. Il numero …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...