© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » La Chirurgia Può Aiutare Gli Adolescenti Con Emicranie Frequenti

La Chirurgia Può Aiutare Gli Adolescenti Con Emicranie Frequenti

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Una ricerca suggerisce che la chirurgia per guarire l’emicrania può essere una scelta efficace per i ragazzi che non hanno ottenuto sollievo dai trattamenti standard.

Nello studio, i ricercatori della Case Western Reserve University School of Medicine di Cleveland hanno esaminato le cartelle cliniche di 14 pazienti, con un’età media di 16 anni.

In adolescenti con emicrania che non hanno risposto bene ad altri trattamenti, “la terapia chirurgica può offrire un miglioramento sintomatico di frequenza, durata e gravità di emicrania in pazienti con siti anatomici di innesco identificabili “, hanno scritto gli autori dello studio.

Tuttavia, almeno un esperto di cefalea solleva dei dubbi sul valore della procedura, suggerendo un possibile effetto placebo.

I risultati dello studio sono stati pubblicati nel numero di giugno di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva.

Secondo il National Institutes of Health ,le emicranie sono ricorrenti attacchi di dolore alla testa, da moderati a severi. Fino all’otto per cento di bambini e ragazzi soffrono di emicranie, in base alle informazioni in questo studio.

Le opzioni per il trattamento dell’emicrania negli anni dell’adolescenza sono antidolorifici da banco, il farmaco nasale sumatriptan (Imitrex), e una medicina preventiva chiamata topiramato, secondo quanto affermato dagli autori dello studio. Un precedente studio ha rilevato che quasi un quarto degli adolescenti trattati aveva ancora emicranie dopo il trattamento.

L’attuale studio ha esaminato se un intervento chirurgico potrebbe essere un’opzione efficace o meno per questi ragazzi.

L’intervento in questione è in realtà una procedura di chirurgia plastica che decomprime un nervo o rilascia un punto di attivazione che si crede sia la causa dell’emicrania. L’intervento è stato sviluppato dopo che i medici hanno notato che i pazienti con emicrania, sottoposti a determinati interventi cosmetici, come ad esempio un lifting alla fronte, avevano meno mal di testa in seguito, secondo l’autore principale dello studio, il dottor Bahman Guyuron, professore emerito di chirurgia plastica presso la Case Western. Guyuron ha sviluppato le tecniche utilizzate nella chirurgia di emicrania.

Ci sono diversi siti nella testa e nel viso che sono considerati i siti di innesco comune per l’emicrania, ha detto Guyuron. Prima dell’intervento, i pazienti sono invitati a tenere un diario dei loro sintomi di emicrania e ad annotare dove comincia il loro mal di testa. Il sito di innesco può anche essere confermato iniettando una piccola quantità di anestetico locale nel sito per vedere se l’emicrania migliora o utilizzando un dispositivo a ultrasuoni Doppler per controllare i vasi sanguigni che potrebbero interferire sui nervi.

Tutte le procedure sono state eseguite da Guyuron. Dei controlli aggiuntivi vengono effettuati in media per più di tre anni.

I risultati hanno mostrato che cinque pazienti erano liberi di sintomi dell’emicrania dopo l’intervento. Per coloro che ancora soffrivano di mal di testa, la frequenza media di emicranie nei ragazzi nel corso di un periodo di 30 giorni è passato da 25 a cinque. Anche la durata e la gravità dei loro mal di testa è diminuita. Un paziente non ha avuto miglioramento nella frequenza di mal di testa, ma ha avuto attacchi meno gravi e di durata più breve, secondo lo studio.

Tuttavia, non ogni adolescente che ha l’emicrania è un candidato per la chirurgia, hanno sottolineato gli autori dello studio. La chirurgia dovrebbe essere riservata agli adolescenti la cui emicrania non ha risposto ad altri trattamenti e che probabilmente continueranno a soffrirne da adulti, ha affermato Guyuron.

“Alcuni adolescenti sono troppo grandi per l’emicrania”, ha detto. È importante guardare ai casi di emicranie in famiglia. Se i membri della famiglia hanno avuto emicranie anche dopo l’adolescenza, “è quasi un dato di fatto che l’adolescente continuerà ad avere emicranie in età adulta”, ha detto.

Tuttavia, l’intervento chirurgico ,sia per ragazzi che per adulti, che viene eseguito da chirurghi plastici, è oggetto di controversia tra gli specialisti di cefalea ed emicrania.

La chirurgia per il trattamento dell’emicrania non è reversibile e può avere implicazioni di lunga durata, ha detto il dottor Andrew Hershey, un portavoce della American Migraine Foundation , e direttore di neurologia presso il Cincinnati Children’s Hospital Medical Center. Ha detto che ci sono stati errori nel modo in cui sono stati condotti gli studi di chirurgia negli adulti, come la mancanza di un gruppo di controllo.

Questo studio di chirurgia dell’emicrania negli adolescenti non aveva un gruppo di controllo, il che significa che i risultati possono essere dovuti ad un effetto placebo, ha aggiunto Hershey. “L’effetto placebo può arrivare al 70 per cento con bambini affetti da disturbi'”, ha detto. Poiché le emicranie vanno e vengono, naturalmente, può sembrare che vi sia stato un miglioramento, ha spiegato.

“Questo non è un trattamento provato,” ha dichiarato Hershey. Egli ha aggiunto che l’intervento chirurgico è costoso e non può essere coperta da assicurazione sanitaria.

Guyuron ha detto che non pensa che i risultati siano dovuti a un effetto placebo.

“Ho almeno 400 pazienti senza emicrania da almeno 14 anni”, ha detto, aggiungendo che diversi studi di chirurgia dell’emicrania sono stati pubblicati mostrando buoni risultati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Informazioni Veloci Sul Mal Di Schiena: Cosa Fare e Segnali D'Allarme

Informazioni Veloci Sul Mal Di Schiena: Cosa Fare e Segnali D’Allarme

Help – aiuto!»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca …

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *