© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » INVECCHIARE SENZA AMMALARSI: 9 SEGRETI

INVECCHIARE SENZA AMMALARSI: 9 SEGRETI

Sandra Ianculescu – Sapevi che due tazze di caffè al giorno riducono del 40% il rischio di calcolosi della colecisti? Purtroppo, la maggior parte dei medici, anche i migliori, sanno come curarti, ma non sono sempre competenti per quello che riguarda l’alimentazione e lo stile di vita sano da suggerire al paziente, per evitare che certi problemi si ripresentino o addirittura insorgano per la prima volta.

Anche se non vogliamo sostituirci al tuo medico curante, ecco dei consigli che non senti quasi mai in uno studio medico e che potrebbero apportare notevoli benefici alla tua salute e alla qualità della tua vita:

1. Un consumo moderato di alcol previene il morbo di Alzheimer. Uno studio di sei anni, condotto presso l’Università Erasmus (Paesi Bassi) ha stabilito che le persone di età superiore ai 55 anni, che bevono da una a tre porzioni di alcool al giorno, hanno il 42% in meno di possibilità di contrarre la malattia, rispetto a quelle che non bevono mai alcol. Ma devi essere consapevole di un fatto: il consumo eccessivo di alcol non porta ad alcun risultato positivo. Anzi, rischiereste di “perdere micia e gattini”.

2. Il calcio previene gli attacchi di cuore. Un nuovo campo di ricerca ha dimostrato che le donne che prendono 1.500 milligrammi di calcio al giorno soffrono di disturbi al cuore molto meno rispetto a quelle che hanno problemi di carenza di calcio. Tuttavia, la dose giornaliera di calcio non deve superare i 2.500 milligrammi.

3. I pomodori prevengono le malattie cardiache. Uno studio condotto su 1379 pazienti ha dimostrato che meno della metà delle persone che hanno una dieta ricca di licopene – molecola che si trova abbondantemente nei pomodori – sono meno esposte ad attacchi cardiaci.

4. Lavare le mani riduce la possibilità di beccarsi un raffreddore. Non avere paura di prendere il raffreddore quando qualcuno starnutisce vicino a te! Le ricerche hanno dimostrato che in otto casi su dieci i raffreddori vengono trasmessi attraverso il contatto fisico con le mani. Il loro lavaggio è la misura preventiva più efficace che ti protegge dalle infezioni virulente. Logicamente le mani vanno lavate solo nei momenti più delicati: prima di sedersi a tavola, se ci si deve grattare il viso, stropicciare gli occhi o fumare (fumare fa molto male). Esagerare con il lavaggio delle mani potrebbe rovinare con il tempo la pelle.

5. Gli esercizi fisici moderati prevengono il diabete. Gli esperti dicono che camminare a passo svelto due ore e mezzo alla settimana riduce il rischio di diabete. Abbiamo velocemente descritto i risultati del test in questa pagina: palestra e diabete.

6. Gli spinaci migliorano la vista. Diversi ricercatori, provenienti da diversi paesi, hanno scoperto che se si consumano spinaci cinque volte alla settimana, si riduce il rischio di cataratta del 77 per cento. E la papaya contiene un potente ossidante che blocca la luce ultravioletta nociva.

7. La Vitamina D previene gli spiacevoli eventi che sono correlati all’osteoporosi. Alcuni ricercatori universitari americani hanno dimostrato che le donne in menopausa, che prendono sempre la Vitamina D, hanno due volte meno le possibilità di soffrire di osteoporosi, rispetto a quelle che non prendono la Vitamina D.

8. Il consumo di alimenti in porzioni piccole ma spesse abbassa il colesterolo. Tutti sanno che dobbiamo evitare i grassi che si depositano lungo le arterie. Piuttosto recentemente i medici hanno dimostrato che la frequenza della somministrazione del cibo è importante almeno quanto lo è il contenuto di ciò che si mangia. Gli studi svolti nel Regno Unito hanno dimostrato che il livello di colesterolo, a parità di grassi e calorie ingeriti nella dieta quotidiana, è più basso nel caso di persone abituate a mangiare cinque o sei volte al giorno, ma in piccole porzioni, rispetto a quelle che mangiano un pasto o due al giorno, ma molto ricchi.

9. Facendo uso ogni giorno dei multivitaminici si diminuisce di due volte il rischio di ammalarsi di cancro. Una nuova ricerca dimostra che il potere magico della Vitamina E, in combinazione con l’acido folico, calcio e le Vitamine A e C, diminuisce il rischio di cancro all’intestino del 57 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *