© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Gravidanza Sintomi: Sono Incinta?

Gravidanza Sintomi: Sono Incinta?

Vi state chiedendo se potreste essere incinta? L’unico modo per saperlo con certezza è quello di fare un test di gravidanza. Ma ci sono anche alcuni sintomi che possono far “insospettire”… ed alcuni aspetti da valutare.
Ogni donna è diversa, così come lo sono le sue esperienze di gravidanza. Non c’è una sintomatologia universale per tutte, ma anche i sintomi delle singole donne possono variare tra una gravidanza e la successiva. Inoltre, poiché i primi sintomi della gravidanza sono spesso simili a ciò che accade prima e durante le mestruazioni, non sempre vengono riconosciuti.
Quella che segue è una descrizione di alcuni dei primi sintomi più comuni della gravidanza. Anzitutto si deve sapere che questi sintomi possono essere causati anche da altri fattori diversi dalla gravidanza. Quindi, il fatto che si riscontrino alcuni di essi non significa necessariamente che si è incinta. L’unico modo per stabilirlo con certezza è fare un test di gravidanza.

Perdite e crampi

Pochi giorni dopo il concepimento, l’ovulo fecondato si attacca alla parete dell’utero. Ciò può causare uno dei primi segni della gravidanza: i crampi.
Per quanto riguarda il sanguinamento, potrebbe iniziare a verificarsi da sei a dodici giorni dopo che l’ovulo è stato fecondato.
I crampi, come del resto anche le perdite, assomigliano a quelli tipici mestruali, però sono generalmente più lievi.
Oltre al sanguinamento, si potrebbe notare una perdita bianca, di aspetto latteo, dalla vagina. Questo è legato alla ispessimento delle pareti della vagina stessa, che inizia quasi subito dopo il concepimento. L’aumento della crescita delle cellule che rivestono la vagina provoca questa perdita.
Essa può continuare per tutta la gravidanza, è in genere innocua e non richiede alcun trattamento. Ma se si dovesse avvertire un cattivo odore legato alla perdita, o un bruciore, o una sensazione di prurito, è opportuno consultare il medico in modo da poter controllare se si sta avendo una infezione batterica.

Cambiamenti del seno

I cambiamenti del seno sono un altro segno molto precoce della gravidanza. I livelli ormonali di una donna cambiano rapidamente dopo il concepimento. A causa di ciò, i seni possono diventare gonfi, provocare dolore o formicolio, anche dopo solo una settimana o due dal concepimento. Oppure si possono avvertire come più pesanti o più “pieni”, sentendoli più teneri al tatto. La zona intorno ai capezzoli, chiamata areola, potrebbe oscurarsi.
Potrebbero esserci anche altre cause che contribuiscono a cambiamenti del seno. Ma se i cambiamenti sono proprio sintomo precoce di gravidanza, occorre tenere a mente che occorreranno diverse settimane per abituarsi ai nuovi livelli di ormoni. Una volta stabilizzatisi, il dolore al seno dovrebbe diminuire.

P U B B L I C I T A'

Stanchezza

Sentirsi molto stanche è normale in gravidanza, a partire dai primi giorni.
Una donna può iniziare a sentirsi insolitamente stanca appena una settimana dopo il concepimento.
Perché? La stanchezza è spesso legata ad un elevato livello di un ormone chiamato progesterone, anche se altre cose – come bassi livelli di zucchero nel sangue, pressione sanguigna più bassa, e calo della produzione dello stesso – possono contribuire.
Se la fatica è legata alla gravidanza, è importante concedersi molto riposo, inoltre assumere alimenti che sono ricchi di proteine e ferro può contribuire a compensarla.

Nausea mattutina

La nausea mattutina è un classico sintomo della gravidanza. Ma non tutte le donne incinta ne soffrono. La causa esatta della malattia di mattina non è nota, ma gli ormoni della gravidanza possono contribuire a questo sintomo. La nausea durante la gravidanza può verificarsi in qualsiasi momento della giornata, ma più comunemente di mattina.
Inoltre, alcune donne non riescono più a sopportare nemmeno l’odore di determinati alimenti quando sono in stato interessante. Anche questo è legato a cambiamenti ormonali. L’effetto può essere così forte che anche il solo pensiero di quello che era un cibo preferito potrebbe mettere in seria difficoltà lo stomaco di una donna incinta.
È possibile che la nausea, come le voglie e le avversioni alimentari, possano durare per l’intera gravidanza. Fortunatamente, i sintomi diminuiscono per molte donne intorno alla tredicesima, quattordicesima settimana della gestazione.
Nel frattempo, occorre fare in modo di seguire una dieta sana in modo che sia la futura mamma che il nascituro possano ottenere nutrienti essenziali per lo sviluppo. È consigliabile parlarne con il medico per un consiglio o un aiuto.

Irregolarità nel ciclo mestruale

Il più ovvio sintomo precoce di gravidanza, che spinge la maggior parte delle donne a fare il test, è un ritardo nel ciclo mestruale. Ma non tutti i periodi mancati o ritardati sono causati dalla gravidanza. Inoltre, le donne possono avere alcuni sanguinamenti durante la gravidanza. In questo caso, è consigliabile rivolgersi al medico per verificare che si tratti di una normale perdita e non sintomo di una situazione di emergenza

Ci sono altre ragioni, oltre alla gravidanza, per una irregolarità nel ciclo mestruale. Potrebbe essere a causa di un repentino aumento di peso, o anche, al contrario, di un veloce dimagrimento. Problemi ormonali, affaticamento o stress sono altre possibilità. Alcune donne sono irregolari quando smettono di prendere la pillola anticoncezionale. Ma, se si ha il sospetto di essere rimaste incinta, il consiglio è sempre quello di fare il test di gravidanza.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

2 Commenti

  1. Ciao sn sposata da poco e secondo i miei calcoli di ovulazione ho avuto un rapporto completo con mio marito qualke giorno dopo il giorno d ovulazione o il 3 o il 4 giorno avendo un ciclo irregolare xro nn sono sicura di questi giorni. Ieri aspettavo il ciclo che nn è arrivato ma di solito ritarda è inoltre ho delle perdite bianche trasparenti. Potrei essere incinta ???

  2. Altri sintomi anticipatori di una gravidanza possono essere quelli legati ai cambiamenti ormonali:

    Frequente necessità di urinare: per molte donne la necessità di correre spesso al bagno inizia intorno alla sesta o ottava settimana dopo il concepimento. E’ bene tenere presente che potrebbe più semplicemente trattarsi di una infezione del tratto urinario oppure la causa potrebbe essere il diabete o un uso eccessivo di diuretici. Ad ogni modo se sei incinta è più probabile che i tuoi livelli ormonali ti spingano ad urinare spesso.

    Costipazione: durante la gravidanza gli alti livelli di progesterone possono causare costipazione e difficoltà nell’andare in bagno di corpo. Ciò accade perché il progesterone rallenta il transito intestinale. Per risolvere il problema prova a bere molta acqua, fare dell’esercizio fisico e mangiare cibi ricchi di fibre.

    Sbalzi di umore: gli sbalzi d’umore sono comuni soprattutto nel primo trimestre della gravidanza. La causa? Ovviamente i cambiamenti ormonali.

    Mal di testa e mal di schiena: purtroppo parecchie donne, quando sono incinte, lamentano dei lievi mal di testa e non di rado un fastidioso mal di schiena.

    Capogiri e svenimenti: possono essere correlati ad una dilatazione dei vasi sanguigni, alla pressione sanguigna più bassa del solito e ai livelli bassini di zucchero nel sangue.

    [Ricorda] Una donna incinta può presentare durante la sua gravidanza uno o tutti i sintomi sopra descritti. Qualora uno o più di essi diventassero alquanto fastidiosi, parlatene con il vostro medico per trovare un modo per compensare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *