© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Gravidanza E Sintomi Del Travaglio

Gravidanza E Sintomi Del Travaglio

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Se sei incinta, una delle tue preoccupazioni potrebbe essere sapere come avviene il travaglio ed il parto.

Di seguito troverai alcune informazioni che ti aiuteranno a saperne di più sul travaglio, specie se sei alla tua prima gravidanza.

Sintomi di travaglio

Alcune donne hanno dei forti sintomi durante il travaglio, mentre altre no. Non si può prevedere il momento esatto dell’inizio del travaglio, ma vi sono alcuni cambiamenti fisici e ormonali che indicano l’inizio del travaglio:

» Espulsione di tappo di muco
» Contrazione
» Rottura delle acque
» Dilatazione della cervice

Poche settimane o talvolta poche ore prima del travaglio, il bambino si posiziona nella parte bassa del bacino della madre. Dato che in questo modo l’utero preme maggiormente sulla vescica, si può avvertire lo stimolo di urinare più frequentemente.

Espulsione del tappo di muco

Il tappo di muco si forma sul collo dell’utero durante i mesi di gravidanza. Quando la cervice inizia a dilatarsi, il muco viene espulso dalla vagina e può essere di colore chiaro o rossastro. Il travaglio può iniziare subito dopo, oppure dopo una o due settimane.

Contrazioni

Durante le contrazioni, l’addome si contrae e si indurisce. Tra una contrazione e l’altra l’utero e l’addome si rilassano. Le contrazioni sono diverse da donna a donna, e possono cambiare anche tra una gravidanza e l’altra. Le contrazioni di solito causano dolore alla schiena e al basso ventre, unitamente ad un senso di pressione nella zona pelvica.
Per alcune donne la sensazione è quella di forti crampi mestruali. Diversamente dalle false contrazioni o contrazioni di Braxton Hicks, le vere contrazioni del travaglio non cessano quando si cambia posizione. Anche se le contrazioni possono essere dolorose, si sarà in grado di rilassarsi tra una contrazione e l’altra.

Qual è la differenza tra contrazioni da travaglio e false contrazioni?

Prima del vero travaglio, si possono verificare “false doglie”, note anche come contrazioni di Braxton Hicks.
Queste contrazioni irregolari sono perfettamente normali e possono iniziare a verificarsi nel secondo trimestre, ma solitamente compaiono nel terzo trimestre di gravidanza.
In questo modo il corpo inizia ad abituarsi alle vere doglie.

Come si manifestano le contrazioni di Braxton Hicks (false doglie) ?

Le contrazioni di Braxton Hicks sono contrazioni dell’addome altalenanti. Queste contrazioni non diventano più ravvicinate nel tempo, non aumentano quando si cammina, non aumentano in durata né in gravità man mano che passa il tempo come succede invece con le doglie pre-parto.

Come si fa a capire se si è entrati in fase travaglio?

Per capire se le contrazioni sono quelle che indicano l’avvicinarsi del momento del parto, porsi le seguenti domande:

Caratteristiche delle contrazioni False doglie Contrazioni da travaglio
Quanto spesso si verificano le contrazioni? Le contrazioni sono irregolari e non diventano più ravvicinate. Le contrazioni arrivano ad intervalli regolari e durano almeno 30 – 70 secondi. Inoltre diventano più ravvicinate col passare del tempo.
Cambiano con il movimento? Le contrazioni si fermano se si cammina o ci si sdraia, possono smettere anche cambiando posizione. Le contrazioni non si interrompono in alcun caso, nemmeno cambiando posizione.
Quanto sono forti? Le contrazioni sono deboli, oppure iniziano forti e via via si fanno più deboli. Le contrazioni sono forti ed aumentano di intensità.
Dove si avverte dolore? Il dolore si avverte solo nella parte frontale dell’addome e nella zona pelvica. Il dolore inizia nella parte bassa della schiena e si sposta nella parte frontale dell’addome.

Come si fa a capire quando bisogna andare in ospedale?

Se si sospetta che siano iniziate le contrazioni da travaglio, annotare con un cronometro la frequenza delle contrazioni. Segnare l’inizio, la durata e la fine di ogni contrazione. Annotare anche il tempo (intervallo) tra una contrazione e l’altra.

Le contrazioni deboli iniziano con intervalli da 15 a 20 minuti una dall’altra, e durano 60- 90 secondi.

Le contrazioni diventano poi più regolare fino a quando non sono meno di 5 minuti l’una dall’altra. Il vero e proprio travaglio (il momento giusto per andare in ospedale) è generalmente caratterizzato da forti contrazioni che durano da 45 a 60 secondi e si verificano tre o quattro minuti l’una dall’altra.

Che cosa si può fare per alleviare il dolore del travaglio?

Nella prima fase del travaglio (chiamata Fase Latente) si può restare nella comodità della propria casa, e si possono seguire questi consigli per attenuare il dolore:

» Cercare di distrarsi – fare una passeggiata, ascoltare musica
» Fare un bagno o una doccia calda. In caso di rottura delle acque, chiedere al personale sanitario se si può fare ugualmente la doccia.
» Provare a riposare, sarà necessario risparmiare tutte le energie per il momento del parto.

Cosa succede quando si rompono le acque durante il travaglio?

Quando si rompe la membrana amniotica (il sacco pieno di liquido che circonda il bambino durante i mesi di gestazione) il liquido fuoriesce dalla vagina in modo costante. Il fluido è generalmente inodore, di colore chiaro o trasparente. In caso di rottura delle acque, annotare l’orario dell’avvenimento e la quantità e aspetto del liquido, comunicando il tutto al personale sanitario. Anche se il travaglio non inizia immediatamente, il parto avverrà entro le prossime 24 ore.

Non tutte le donne hanno la rottura delle acque quando sono in travaglio. Molte volte la membrana amniotica viene rotta dagli ostetrici in ospedale.

Che cosa è la dilatazione della cervice?

Durante il travaglio, la cervice si accorcia e si dilata per favorire la fuoriuscita del neonato. Con un semplice esame ginecologico sarà possibile stabilire la lunghezza e la dilatazione della cervice. La dilatazione si misura in percentuale da 0 a 100. Se non vi è dilatazione, la percentuale è 0%; se la cervice è a metà dilatazione, sarà del 50%. Quando è completamente dilatata, è del 100%.

La dilatazione completa della cervice è di circa 10 cm.

Le contrazioni uterine favoriscono la dilatazione e l’assottigliamento della cervice per aiutare il passaggio del bambino.

Quando bisogna chiamare il medico o andare in ospedale?

In caso di sospetto travaglio, contattare subito il medico. Contattarlo inoltre se:

» Se si sono rotte le acque
» Se si sta perdendo sangue
» Se il bambino sembra muoversi poco
» Quando si hanno contrazioni molto dolorose ogni 5 minuti per almeno un’ora.

Il medico vi comunicherà quando dovrete recarvi in ospedale.

Bibliografia

^ American Pregnancy Association. http://americanpregnancy.org/
^ Webmd. http://www.webmd.com/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Gravidanza E Sintomi Del Travaglio
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Gravidanza E Sintomi Del Travaglio
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

mononucleosi immagine

Mononucleosi in Adulti, Giovani e Bambini: Sintomi, Cura e Rischi in Gravidanza

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *