© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Esami Medici Che Tutte Le Donne Dovrebbero Fare

Esami Medici Che Tutte Le Donne Dovrebbero Fare

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Esame audiometrico

A che cosa serve? Per sapere se si è uno degli oltre 28 milioni di persone che soffrono di perdita di udito misurabile e, in caso affermativo, per adottare misure al fine di evitare un peggioramento.

Quando e con quale frequenza? Meglio prenotare un esame audiometrico se avete problemi a comprendere quello che la gente dice, se sentite un ronzio nelle orecchie, oppure sentite una sensazione collegata all’orecchio, oppure se avete una storia familiare di perdita dell’udito. L’otosclerosi, una malattia genetica che comporta una crescita anormale delle ossa dell’orecchio medio, è più frequente nelle donne e spesso si manifesta quando una donna è incinta oppure ha tra i 15 e i 30 anni.

Come si svolge? Indossi le cuffie, mentre il medico otorinolaringoiatra ti fa ascoltare dei suoni per controllare la vostra capacità di discriminare tra i toni di frequenza diversa.

Che cosa significano i risultati? Se l’esito del vostro esame audiometrico è normale, potrete tornare ogni due (fino a un massimo di cinque) anni per un follow-up. Se invece dovessero risultare perdite di udito nelle tonalità alte, potrebbero nascere più difficoltà a sentire certe voci e si potrebbe aver bisogno di un apparecchio acustico.

Test di densitometria ossea

A che cosa serve? Per scoprire se si è a rischio di osteoporosi. Questa debolezza paralizzante delle ossa affligge circa 10 milioni di persone di età matura, l’80 per cento dei quali sono donne, secondo la National Osteoporosis Foundation.

Quando e con quale frequenza? Il vostro primo test a raggi x dovrebbe essere fatto verso i 65 anni e un altro ogni cinque anni. Le donne possono perdere fino al 30% della loro massa ossea nei cinque / sette anni successivi alla menopausa. Può fare il test in periodo di menopausa chi pesa meno di 127 chili, chi non ha mai fumato, chi ha una storia di fratture non traumatiche da adulto, o chi ha una storia familiare di osteoporosi.

Come si svolge? Il test a raggi x, il più preciso test di densità ossea, è sicuro e non invasivo: ci si sdraia completamente vestiti su un tavolo, mentre la macchina a raggi X esegue la scansione della colonna vertebrale, fianchi e polsi. Se la densità ossea è bassa, il medico può raccomandare il test NTX, un esame delle urine che misura la velocità con cui si sta perdendo massa ossea, che può essere richiesto anche se si è fatto quello ai raggi X ogni anno.

Che cosa significano i risultati? Se il test a raggi x vi mostra che avete l’osteopenia, uno stato di pre-osteoporosi e di bassa densità ossea, il medico consiglia di consumare almeno 1.000 mg di calcio e 400-800 UI (unità) di vitamina D al giorno. Tutte le donne dovrebbero assumerlo, in effetti. Vi sarà suggerito anche un regolare esercizio fisico. In caso di osteoporosi, il medico può prescrivere anche farmaci.

Esame del seno e mammografia

A che cosa serve? Entrambi i tipi di screening sono in grado di rilevare il cancro, se è presente nel seno. Il novanta per cento delle donne a cui viene diagnosticato in questa fase sopravvive senza una ricaduta per almeno cinque anni, secondo l’American Cancer Society.

Quando e con quale frequenza? All’inizio, quando si hanno 20 anni, il medico deve procedere con palpazione manuale durante il vostro check-up. Dai 40 anni, si dovrebbe fare una mammografia (esame ai raggi X del seno) una volta l’anno. Meglio pianificarla subito dopo il ciclo, quando i seni sono meno teneri.

Come si svolge? La mammografia è una normalissima visita con raggi x. Se ci sono mammografie precedenti e si sta per esempio utilizzando un nuovo impianto mammario, bisogna assicurarsi che il radiologo metta a confronto i vecchi esiti con quelli attuali.

Che cosa significano i risultati? Se la mammografia evidenzia un’anomalia, ad esempio un piccolo deposito di calcio o una massa, il medico può chiedere di sottoporsi ad una ecografia al seno o in alcuni casi una risonanza magnetica. Questi test possono determinare se un nodulo è una massa solida e se è necessaria una biopsia.

Colonscopia

A che cosa serve? A rilevare il cancro del colon-retto prima che i sintomi si verifichino. Nella sua fase iniziale, questa malattia curabile in oltre il 90% dei casi.

Quando e con quale frequenza? I medici suggeriscono la prima colonscopia all’età di 50 anni. Se un genitore o un fratello ha avuto una diagnosi di cancro del colon-retto o polipi prima dei 50, si è a più alto rischio e si dovrebbe fare il primo test 10 anni prima; se sono stati diagnosticati va ripetuto almeno ogni cinque anni. Se non si riscontrano problemi, anche se si ha una storia familiare, il test può essere limitato a una volta ogni 10 anni.

Come si svolge? Per una colonscopia, il medico utilizza un colonscopio, uno strumento con una minuscola videocamera, per esaminare il tuo intestino crasso per polipi e altre escrescenze.

Che cosa significano i risultati? Se vengono trovati dei polipi, verranno rimossi e sottoposti a biopsia e, a seconda dei risultati, potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico o test supplementari entro tre o cinque anni.

Esame completo dell’occhio

A che cosa serve? Per individuare eventuali problemi di salute agli occhi, da disturbi visivi a cataratta e glaucoma. Il glaucoma è altamente curabile e, nella maggior parte dei casi, può essere rallentato con i farmaci se trattato precocemente.

Quando e con quale frequenza? Anche se la vostra vista è buona, è necessario un esame di base degli occhi dai 40 anni, ogni due anni, fino ai 65. Dopo i 65 dovrebbe essere fatto ogni anno. Si consigliano esami prima dei 40 anni solo se il glaucoma è stato diagnosticato nella vostra famiglia, o se si soffre di un fattore di rischio come il diabete, se si è di origine africana o se si usano gli steroidi. Chi porta le lenti a contatto dovrebbe vedere un medico ogni anno.

Come si svolge? Il vostro oculista controllerà la pressione degli occhi: la pressione elevata è un sintomo di glaucoma. Poi passerà in esame le palpebre e i rivestimenti per ricercare eventuali anomalie, il nervo ottico per i segni di tumori cerebrali, le cornee e iride, verificherà la presenza eventuale di cataratta, controllerà le retine per i segni di degenerazione maculare e verificherà se c’è un deterioramento delle cellule retiniche.

Che cosa significano i risultati? Se la vostra vista è scarsa, naturalmente, il medico probabilmente suggerirà occhiali o lenti a contatto. Se si hanno segni di glaucoma, il trattamento di solito inizia con colliri, seguito da terapia laser e chirurgia, se le gocce sono inefficaci. Vitamine e trattamenti laser, sono altrettanto in grado di rallentare la progressione della degenerazione maculare.

Screening dentale

A che cosa serve? Per escludere il cancro orale, uno dei sei tipi di cancro più comune tra gli adulti, secondo l’Accademia di Odontoiatria Generale; per combattere malattie, fino a curare qualsiasi tipo di carie.

Quando e con quale frequenza? Due volte all’anno, si dovrebbero prenotare pulizia dei denti e controlli, che andrebbero cominciati già sei mesi dopo la crescita dei denti da latte e continuati per tutta la vita. Se si è in gravidanza o si assumono contraccettivi si può essere più inclini all’infiammazione delle gengive. I fumatori e le donne che sono solite bere più di un bicchiere di vino al giorno hanno un rischio maggiore di malattie gengivali e tumori del cavo orale.

Come si svolge? Un dentista darà uno sguardo da vicino a tutti i denti, la lingua, i tessuti molli e duri della bocca e del collo, e la zona intorno la mascella per determinare se ci sono cambiamenti insoliti nel tessuto.

Che cosa significano i risultati? Se si soffre di malattie afferenti alle gengive, il dentista può raccomandare di tornare per la pulizia più di due volte l’anno. Si può anche avere della placca e del tartaro, che andranno raschiati da sopra e sotto la linea delle gengive e le macchie ruvide sulle radici dei denti andranno levigate. Se si soffre di crescita anomala di tessuto, il dentista può richiedere una biopsia.

Esami al cuore

A che cosa serve? Per assicurarsi che non sei a rischio di malattie cardiache, il killer numero uno delle donne. Il 64% per cento delle donne che muoiono di crisi cardiaca improvvisa, purtroppo non hanno sintomi precedenti.

Quando e con quale frequenza? Gli esami annuali andrebbero prenotati a partire dai 20 anni; sono particolarmente importanti se si ha una storia familiare di ipertensione o malattia cardiaca prematura, se si hanno 45 anni o più, se si è in sovrappeso, o se si è un fumatore.

Come si svolge? Al vostro controllo annuale, il medico verificherà la pressione sanguigna e ascolterà il tuo cuore per soffi o di battiti cardiaci irregolari. Se avete provato un dolore al petto, mancanza di respiro, facile affaticamento, il medico può fare riferimento a un cardiologo, che ordina un test di stress e un elettrocardiogramma per aiutare a valutare il vostro cuore e relativo rischio di malattie.

Che cosa significano i risultati? Se il medico scopre un battito cardiaco irregolare o se sente delle palpitazioni, può indicare un disturbo del ritmo cardiaco che richiede farmaci. Se la pressione arteriosa è superiore a 130/90, ci può essere rischio di ipertensione.

Profilo lipidico

A che cosa serve? Uno dei modi più efficaci per monitorare il tuo rischio di malattia al cuore, è quello di controllare i livelli di colesterolo. Livelli elevati di colesterolo non solo aumentano le probabilità di un attacco di cuore o di un ictus, ma sono anche stati collegati a malattie della colecisti.

Quando e con quale frequenza? Pianifica il test già all’età di 20 anni, indipendentemente dal fatto che si abbia una storia familiare o personale di problemi cardiaci. Se i risultati sono normali, vanno controllati almeno ogni cinque anni fino al raggiungimento dei 45 anni. Se si hanno 45 anni o più, si ha una storia familiare di malattia cardiaca, o un livello di colesterolo totale di oltre 200, meglio richiedere uno screening annuale.

Come si svolge? Un profilo lipoproteico globale misura il colesterolo totale nel sangue, tra cui quello “cattivo” LDL (lipoproteine ​​a bassa densità) e il colesterolo HDL “buono” (lipoproteine ​​ad alta densità), oltre a colesterolo e trigliceridi. Se siete a rischio di malattie cardiache, alcuni medici possono verificare i livelli di Apolipoproteina B, che misura le particelle di grasso nel sangue.

Che cosa significano i risultati? Se il colesterolo totale è superiore a 200, l’HDL è inferiore a 40, o il colesterolo LDL è superiore a 130 (o più di 100 se siete ad alto rischio), il medico può raccomandare cambiamenti di dieta, esercizio fisico e una perdita di peso per migliorare il vostro profilo del colesterolo. A seconda delle altri fattori di rischio, il medico potrà prescrivere anche un farmaco per il colesterolo.

Screening di pelle e nei

A che cosa serve? Per rilevare il cancro della pelle il più presto possibile. Il melanoma, la forma più mortale, è il secondo tumore più comune (dopo il seno) tra le donne di trent’anni, secondo l’American Cancer Society. I carcinomi a cellule basali e il carcinoma a cellule si verificano più frequentemente, ma sono quasi curabili al 100% se presi in tempo.

Quando e con quale frequenza? All’età di 30 anni (ma anche prima, se hai avuto frequente esposizione al sole), si dovrebbe cominciare ad avere un controllo annuale della pelle. Ripetere due volte all’anno se si è ad alto rischio, cioè se si ha già avuto un carcinoma a cellule basali o carcinoma a cellule, se si ha una storia familiare di cancro della pelle, se si hanno molti nei, o se si ha pelle chiara, capelli rossi o biondi, o lentiggini.

Come si svolge? Un dermatologo esaminerà il vostro corpo, dalla testa ai piedi – compreso il vostro cuoio capelluto, le orecchie e la pelle tra le dita dei piedi – controllerà lentiggini, nei ed escrescenze della pelle. Può misurare eventuali nei di grandi dimensioni o inusuali o addirittura eseguire la proiezione digitale, una scansione del computer che offre una vista ravvicinata dei punti per il confronto futuro.

Che cosa significano i risultati? Il medico può prelevare campioni di tessuto dall’aria sospetta dai nei e inviarli a un laboratorio per essere esaminati. A seconda dei risultati, il tessuto circostante può essere rimosso per ulteriore valutazione e trattamento.

Pap-test

A che cosa serve? È il modo più idoneo per rilevare il cancro del collo dell’utero in tempo per essere trattato in modo efficace. Secondo l’American Cancer Society, nel corso degli ultimi 50 anni il tasso di mortalità di questa malattia è diminuito di oltre il 74% grazie al Pap-test, che si chiama così perché è stato introdotto e sperimentato dal Dottor George Papanicolaou.

Quando e con quale frequenza? A partire almeno dai 21 anni e se hai avuto più Pap-test normali di seguito e un risultato negativo per il papilloma virus (HPV), puoi ripeterlo ogni due anni. Se fumi, se hai più partner sessuali e hai cominciato ad avere rapporti sessuali in giovane età, se alcuni di essi potevano essere HIV-positivi, o avevano una malattia sessualmente trasmissibile, meglio farne uno ogni anno. Oltre i 30 anni bisogna rivolgersi al medico per verificare l’HPV.

Come si svolge? Un tampone di cellule prese dal collo dell’utero, viene inviato a un laboratorio per essere testato per eventuali anomalie. Alcuni medici usano il test “ThinPrep” Pap, che ottiene il campione con un pennello e memorizza le cellule in forma liquida: questo test viene considerato ancor più efficace del Pap-test tradizionale.

Che cosa significano i risultati? Se il Pap-test mostra cellule cervicali anomale, il medico può fare un test HPV. Se il test è positivo per il papilloma virus, allora si avrà probabilmente bisogno di una colposcopia, una procedura in cui il medico utilizza uno speciale microscopio per cercare anomalie nella vagina o sulla cervice. Se una colposcopia rileva ulteriori problemi, si può anche avere bisogno di una biopsia cervicale.

Diabete

Chi ha bisogno del test? Le persone obese o che hanno il colesterolo alto, che soffrono di ipertensione, sete frequente, minzione frequente, affaticamento, visione offuscata, o chi ha una storia familiare di diabete.

Cosa aspettarsi dal test? Il medico prescriverà esami del sangue per misurare i livelli di glucosio nel sangue a digiuno.

Con quale frequenza? Ogni anno, se i primi risultati dei test sono normali.

Tiroide

Chi ha bisogno del test? Le persone con una storia familiare di disturbi della tiroide o coloro che improvvisamente iniziano a soffrire di affaticamento, aumento di peso (o perdita) e depressione.

Cosa aspettarsi dal test? Un esame del sangue che controlla i livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH): bassi livelli di solito indicano una iperattività della tiroide, alti livelli, l’esatto contrario.

Con quale frequenza? Ogni cinque anni, oppure a discrezione del medico.

Malattie a trasmissione sessuale

Chi ha bisogno di fare il test? Le donne che stanno cercando di rimanere incinte, che hanno un nuovo partner, che si impegnano in rapporti sessuali non protetti o che soffrono di perdite vaginali, sanguinamento irregolare o dolore durante il rapporto sessuale.

Cosa aspettarsi dal test? Il medico utilizzerà una sonda (un tampone cervicale simile ad un Pap-test) per verificare la presenza di gonorrea e clamidia. Gli esami del sangue invece serviranno per la sifilide, l’epatite e HIV.

Con quale frequenza? Ogni anno, oppure ogni tre-sei mesi se si ha un nuovo partner sessuale.

Cancro ai polmoni

Chi ha bisogno di fare il test? I fumatori che consumano almeno un pacchetto di sigarette al giorno o che soffrono di tosse o respiro sibilante ricorrente. Anche chi ha smesso, ma ha fumato molto in passato.

Cosa aspettarsi dal test? Per prima cosa bisognerà fare un test di respirazione e di capacità polmonare. Se i risultati sono anomali, il medico può richiedere una TC del torace (tomografia computerizzata) per rilevare eventuali tumori piccoli, che possono essere curabili.

Con quale frequenza? Come da prescrizione medica.

Cancro alle ovaie

Chi ha bisogno di fare il test? Le donne che hanno una storia familiare di carcinoma ovarico oppure hanno un dolore pelvico in corso.

Cosa aspettarsi dal test? Una ecografia vaginale, in cui viene inserito nella vagina un dispositivo con forma adatta, dotato di scanner ad ultrasuoni per cercare eventuali crescite o cisti sulle ovaie.

Con quale frequenza? Come da prescrizione medica.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Esami Medici Che Tutte Le Donne Dovrebbero Fare
5 (100%) 14 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Esami Medici Che Tutte Le Donne Dovrebbero Fare
5 (100%) 14 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Informazioni Veloci Sul Mal Di Schiena: Cosa Fare e Segnali D'Allarme

Informazioni Veloci Sul Mal Di Schiena: Cosa Fare e Segnali D’Allarme

Help – aiuto!»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca …

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *