© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » CIRCOLAZIONE SANGUIGNA E DIETA: I CONSIGLI

CIRCOLAZIONE SANGUIGNA E DIETA: I CONSIGLI

Maria Bruno, Bari – Avere un corpo tonico e snello, gambe sgonfie, prive di cellulite e poco esposte alla pesantezza o alla stanchezza: questo è l’obiettivo di molte donne e per raggiungerlo è necessario migliorare la circolazione sanguigna partendo dall’alimentazione.

Il campanello d’allarme dei problemi circolatori è il gonfiore persistente o anche solo “passeggero” all’altezza delle caviglie. Il segno successivo, molto spesso, è la comparsa di capillari blu o viola oppure vene varicose. Di frequente questo problema è ereditario, ma le cause sono da ricercare anche nella vita sedentaria, nell’alimentazione scorretta, nel sovrappeso e nei disturbi ormonali.

Senza dubbio la prevenzione e la cura devono iniziare a tavola. Quasi tutti gli alimenti che introduciamo ogni giorno nell’organismo, anche se sono indispensabili per certi aspetti, alimentano l’acidosi (eccessiva presenza di tossine nel sangue) che genera anche problemi circolatori. Tra questi cibi ritroviamo pasta, pane, grassi e zuccheri raffinati che, senza dubbio, non possiamo eliminare dalla dieta quotidiana, ma che dobbiamo assumere con moderazione e sempre accompagnati da frutta e verdure fresche (i migliori alcalinizzanti).

I cibi che non devono mai mancare nel regime alimentare di chi vuole tutelare la circolazione sono: agrumi, mirtilli, radicchio, verdure a foglia verde e kiwi. Pane e pasta sono preferibili nella forma integrale e le verdure dovrebbero essere consumate crude o cotte al vapore.

DIETA PER MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE

La ‘giornata alimentare’ di chi vuole prevenire o curare disturbi legati alla circolazione dovrebbe essere la seguente.

Colazione. Una fetta di pane integrale e latte scremato.
Spuntino. Yogurt magro con abbondanti mirtilli oppure succo di mirtilli.
Pranzo. Un po’ di pasta con abbondanti verdure al vapore; carne magra o pesce azzurro; insalata di radicchio e lattuga.
Merenda. Uno o due frutti (possibilmente kiwi o agrumi).
Cena. Zuppa di legumi; verdure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *