© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Alleviare Il Prurito: Ecco Cinque Rimedi Casalinghi

Alleviare Il Prurito: Ecco Cinque Rimedi Casalinghi

Grattarsi o non grattarsi? Questo è il problema! Di fronte al prurito tendiamo a grattarci, così la maggior parte delle persone pensa di rimuovere il problema. Anche se ciò può risultare momentaneamente soddisfacente, in realtà grattarsi eccessivamente può ferire la pelle e, se la lesioni sei propenso alle infezioni. Il prurito è causato da stimoli provenienti da una parte della tua pelle. L’adulto medio ha 2 mq di pelle, completamente esposta al mondo delle sostanze irritanti. Quando qualcosa disturba la tua pelle, il prurito funziona come un meccanismo di difesa che avvisa il corpo e può essere un lieve fastidio o talmente irritante da privarci del sonno. Si può avere prurito per vari motivi, tra cui reazioni allergiche, scottature, punture di insetti, edera velenosa, reazioni a prodotti chimici, saponi e detergenti, farmaci, tempo secco, infezioni della pelle e invecchiamento. Non possiamo occuparci qui di pruriti più gravi, come quelli dovuti a psoriasi o altre malattie.

Grattarsi non è l’unica soluzione al prurito e neanche gli utensili della cucina. Esistono comunque cinque semplici rimedi:

1. Bagno con bicarbonato di soda e farina d’avena: il bicarbonato combatte ogni tipo di prurito. Per un prurito diffuso o difficile da alleviare, immergiti in acqua e bicarbonato. Aggiungine una tazza nella vasca da bagno e immergiti per 30 – 60 minuti. Un prurito localizzato può invece essere trattato con una pasta al bicarbonato di sodio: mescola 3 parti di bicarbonato con una parte di acqua, applicala sulla zona pruriginosa, ma evita di farlo se la pelle è ferita. Oppure aggiungi 1-2 tazze di farina d’avena in una vasca con acqua calda. Anche questo metodo è utile contro il prurito.

2. Molte ricette americane di rimedi popolari indicano il limone come elemento utile per trattare il prurito. Le sostanze aromatiche di un limone contengono proprietà anestetiche e anti-infiammatorie che possono aiutarti a ridurre il fastidio. Se non altro, avrai un buon odore. Applica il succo puro di un limone sulla pelle e lascia asciugare.

3. Bacche di ginepro: gli indiani d’America delle tribù di Paiute, Shoshone e Cherokee sanno come fermare il prurito. Utilizzano ciò che riescono a reperire in natura, cioè le bacche di ginepro (non hanno bisogno di andare in una zona desertica, per trovarle basta andare in un negozio di alimentari). Queste bacche contengono sostanze anti-infiammatorie e, se combinate con i chiodi di garofano, il prurito sparirà più velocemente, perché questi ultimi contengono eugenolo, utile per intorpidire le terminazioni nervose. Per preparare un unguento con entrambe le spezie, fai sciogliere 85 grammi di burro in una casseruola. In un’altra padella fai sciogliere un po’ di cera d’api (circa due cucchiai). Quando la cera sarà sciolta, aggiungila al burro e mescola bene. Aggiungi 5 cucchiai di bacche di ginepro e 3 cucchiaini di chiodi di garofano al composto e mescola. Lascia raffreddare e applica sulla pelle pruriginosa. Ricorda che è meglio macinare le spezie in casa, perché le sostanze volatili si conservano meglio in bacche e chiodi interi.

4. Erbe (basilico, menta, timo): spalma sulla pelle un rinfrescante tè al basilico. Come i chiodi di garofano, il basilico contiene elevate quantità di eugenolo, un anestetico locale. Metti 15 grammi di foglie secche di basilico in un litro di acqua bollente. Mantieni coperto e lascia raffreddare. Filtra, immergi un panno pulito nel tè e applicalo sulla zona interessata. Se vuoi conservare il basilico per un buon piatto di spaghetti, prova con un tè alla menta. La medicina popolare cinese valuta la menta come un trattamento per prurito e orticaria. La menta contiene quantità significative di mentolo, il quale ha proprietà anestetiche e anti-infiammatorie. In generale, quest’erba contiene anche elevate quantità di acido rosmarinico, anti-infiammatorio che viene facilmente assorbito dalla pelle. Per preparare un tè alla menta, metti 25 grammi di foglie essiccate di menta in un litro di acqua bollente. Copri e lascia raffreddare. Filtra, immergi un panno pulito nel tè e applicalo sulla parte pruriginosa. Se vuoi conservare la menta per un bicchiere di limonata, c’è ancora un’altra erba che puoi utilizzare come rimedio contro il prurito, il timo. Questa erba profumata contiene grandi quantità di timolo, il quale possiede proprietà anti-infiammatorie e anestetiche. In altre parole, intorpidisce il prurito e riduce l’infiammazione causata dai graffi. Metti 15 grammi di foglie essiccate di timo in un litro di acqua bollente. Copri e lascia raffreddare. Filtra e immergi un panno pulito nel tè e poi applicalo sulla zona interessata. Ricorda che nella medicina popolare cinese viene aggiunta la radice di tarassaco. Puoi mettere 30 grammi di radice di tarassaco essiccata e 15 grammi di foglie essiccate di timo in un litro di acqua bollente.

5. Aloe vera: un must per le ustioni, ma per il prurito? Gli stessi componenti che riducono la formazione di vesciche e infiammazioni in caso di ustione funzionano anche per ridurre il prurito. Taglia una foglia di aloe vera e strofina il liquido sulla pelle pruriginosa.

Consigli

• Cerca di non grattarti;
• Indossa guanti, se necessario, per evitare di ferire la pelle grattandoti con le unghie.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Alleviare Il Prurito: Ecco Cinque Rimedi Casalinghi
4.5 (90%) 26 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Alleviare Il Prurito: Ecco Cinque Rimedi Casalinghi
4.5 (90%) 26 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Palmitoiletanolamide pea

Palmitoiletanolamide (PEA): Antidolorifico, Antinfiammatorio – Integratore Alimentare

PALMITOILETANOLAMIDE – E’ stata scoperta nel 1957 e il Premio Nobel Prof.ssa Rita Levi Montalcini …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...