© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Cancro Alla Pelle: Segnali Da Tenere Sotto Controllo

Cancro Alla Pelle: Segnali Da Tenere Sotto Controllo

Verificate che sul vostro corpo non compaiano segni di cancro della pelle: può non essere così facile da individuare, vi spieghiamo quindi che cosa dovreste cercare.

Riconoscere i segni di cancro della pelle

Probabilmente vi è già stato detto di osservare i nei che cambiano colore o dimensione, ma molti tipi più comuni di cancro della pelle non assomigliano ai nei, bensì a piaghe rosse, sono simili a verruche o chiazze squamose. “Di solito suggeriamo alla gente di cercare qualcosa di nuovo, o qualsiasi cosa che non guarisce dopo un po’ di tempo” spiega la Dott.ssa Cheryl Rosen, dermatologa al Toronto Western Hospital.

Con le informazioni che trovate di seguito imparerete a riconoscere con più facilità i vari tipi di tumori della pelle, quello a cui assomigliano e come possono essere trattati.

1. Cheratosi attinica (pre-cancro)

Che cosa è: la cheratosi attinica è non-cancerosa, ma si stima che il 10% di queste piaghe può trasformarsi in carcinoma a cellule squamose se non viene rimosso. Queste macchie di solito si sviluppano negli adulti più anziani, nelle zone della pelle che hanno accumulato decenni di esposizione ai raggi UV.
A che cosa assomiglia: una cheratosi attinica assomiglia molto alle cellule squamose tumori, salvo che tende ad essere più piccola. In realtà, molti non riusciranno nemmeno vederla in un primo momento, ma potranno notare qualcosa di ruvido sulla pelle. In molti casi, i pazienti svilupperanno ulteriormente la cheratosi attinica.
Come è possibile trattarla: la cheratosi attinica è più spesso trattata mediante congelamento, oppure viene bruciata, tagliando o raschiando via la lesione.

2. Carcinoma a cellule basali (cancro)

Che cosa è: la forma più comune di cancro della pelle, i carcinomi a cellule basali si trovano nelle cellule cutanee responsabili della produzione di nuove cellule. Sono di solito sulle zone esposte al sole, come il viso e il collo. I tumori a cellule basali crescono così lentamente che raramente causano danni.
A che cosa assomiglia: secondo la Dott.ssa Rosen, le cellule basali più comunemente sono “leggermente rialzate sulla pelle e, a volte, come una macchia rossa squamosa che non va via”. Potreste vedere i vasi sanguigni sulla superficie. Può essere difficile distinguere una cellula basale dalla cheratosi attinica o dalle cellule squamose, così un dermatologo dovrà eseguire una biopsia per confermare la diagnosi.
Come è possibile trattarlo: alcuni carcinomi a cellule basali possono essere trattati con una crema da applicare quotidianamente per diverse settimane, mentre altri che sono sotto la superficie devono essere rimossi chirurgicamente. “Il carcinoma basocellulare è davvero curabile,” spiega la Dott.ssa Rosen. “Ma si può trasformare in una cicatrice che può essere abbastanza evidente”. Per i carcinomi a cellule basali sul viso, il metodo più avanzato e preciso è la tecnica chirurgica “Mohs”, che è spesso usata per ridurre la dimensione di una cicatrice.

3. Carcinoma a cellule squamose (cancro)

Che cosa è: il carcinoma a cellule squamose si sviluppa nelle cellule che compongono lo strato esterno della pelle. Secondo la Dott.ssa Rosen, i carcinomi a cellule squamose che si presentano sulle zone della pelle che non hanno avuto molta esposizione al sole hanno un rischio maggiore di diffusione di quelli sulla pelle danneggiata dal sole.
A che cosa assomiglia: carcinomi a cellule squamose e basali possono sembrare molto simili, apparendo spesso piaghe rosse come crostosa o squamose o urti simili a verruche. Si tende a crescere più rapidamente di tumori a cellule basali.
Come è possibile trattarlo: come i carcinomi basali, questi tumori sono di solito trattati con una crema topica o un intervento chirurgico, ma in casi avanzati possono richiedere una terapia a base di radiazioni. Nonostante i carcinomi a cellule squamose siano più pericolosi dei tumori a cellule basali, il tasso di guarigione è ancora del 95%. Tuttavia, i tumori a cellule squamose devono essere trattati subito perché possono distruggere la pelle, labbra o tessuto nasale e, in rari casi, possono diffondersi ai linfonodi o agli organi.

4. Melanoma (cancro)

Che cosa è: il melanoma è la forma meno comune di cancro della pelle, interessa le cellule che producono la melanina ed è anche il più conosciuto. Ecco perché è la forma più pericolosa di tumore della pelle: è più probabile che si diffonda nei linfonodi. I melanomi che vengono rilevati in tempo hanno un alto tasso di successo del trattamento nei pazienti con epidermide normale, ma anche in quelli con una storia familiare di melanoma e di coloro che hanno una storia di esposizione a sole. Questi ultimi due tipi di paziente dovrebbero costantemente monitorare eventuali segni indicatori, per prenderlo nella sua prima fase.
A che cosa assomiglia: la concezione popolare è che il melanoma si verifica su un neo già esistente e ciò accade, ma la maggior parte dei melanomi si verificano come un nuovo neo. Sono spesso asimmetrici e irregolari e possono essere diversamente colorati rispetto al marrone, si possono vedere del nero, rosso, rosa, grigio o blu. Di sicuro cambierà forma e dimensione. I melanomi di solito sono più grandi della dimensione di un pisello.
Come è possibile trattarlo: i melanomi presi all’inizio hanno solo bisogno di essere rimossi chirurgicamente, mentre altri melanomi, in stadi più avanzati, possono richiedere la chemioterapia o la radioterapia.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Cancro Alla Pelle: Segnali Da Tenere Sotto Controllo
3.9 (77.14%) 7 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Cancro Alla Pelle: Segnali Da Tenere Sotto Controllo
3.9 (77.14%) 7 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Nefrectomia Radicale, Semplice e Parziale: Operazione Al Rene

Nefrectomia Radicale, Semplice e Parziale: Operazione Al Rene

4 Commenti

  1. Ho delle macchie nere alle gambe,qualsiasi cura non si riescono a togliere, puoi dirmi qualcosa grazie,

    • Ciao Pasquale e benvenuto,
      non per forza di cose le macchie devono essere tolte. Anzi, cercando di “sbiancarti”, potresti arrecarti un danno.
      Se queste macchie sulla pelle ti destano preoccupazione, allora dovresti farle vedere ad un dermatologo.
      Ti linco un articolo dove puoi confrontare le tue macchie ad altre: nei-lesioni-cutanee-precancerose-melanoma.

  2. Come sempre interessante.

    • Viola Dante

      Grazie Mario e benvenuto.
      Spero continuerai a partecipare attivamente, commentando e condividendo gli articoli.

      A presto,
      Dott. Viola Dante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *