© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » ATTACCO DI PANICO, SINTOMI E TRATTAMENTI

ATTACCO DI PANICO, SINTOMI E TRATTAMENTI

Sandra Ianculescu – Spesso confusi con i problemi cardiaci o con le fobie, gli attacchi di panico influenzano negativamente e seriamente la vita sociale e la salute del 5% della popolazione, e la maggior parte delle “vittime” sono i giovani.
A prima vista, gli attacchi di panico possono sembrare un capriccio, uno strano vezzo che la maggior parte di noi può concedersi. Ma non è affatto così. Le crisi dovute ad un attacco di panico sono episodi molto gravi che tormentano il paziente soffocandolo in una stretta senza fine.
Per capire meglio cosa sono gli attacchi di panico, ecco le risposte alle domande più comuni quando si parla di attacchi di panico:

Che cosa è in realtà un attacco di panico?

L’attacco di panico è una malattia che ha una doppia faccia, sia psichiatrica che cardiaca. Di solito, le persone che soffrono di attacchi di panico, per prima visitano il cardiologo. Solo le persone che sanno esattamente di cosa si tratta vanno immediatamente da uno psichiatra.

Come facciamo a sapere che abbiamo un attacco di panico? Quali sono i sintomi?

I sintomi dell’attacco di panico sono: la sensazione che il cuore batte forte o si ferma, la respirazione è incontrollata, vertigini, nausea, sudore, la sensazione di perdita di coscienza, sensazione di soffocamento e asfissia.
Molto spesso, questi sintomi sono associati alle fobie, ma ci sono alcune differenze. L’attacco di panico è una malattia ed è spesso associata con la paura degli spazi aperti, pubblici, la cosiddetta agorafobia.
L’agorafobia può accompagnare un attacco di panico, ma non si manifestano necessariamente allo stesso tempo.

P U B B L I C I T A'

Qual è il trattamento giusto?

L’attacco di panico è trattato dallo psichiatra con farmaci, antidepressivi, che vengono somministrati in dosi certe, seguendo il consiglio del medico. Il trattamento farmacologico può essere associato alla psicoterapia cognitivo-comportamentale, attraverso la quale il paziente viene istruito a controllare l’ansia.
E’ molto importante ricordare che gli attacchi di panico si possono curare, non sono una condizione alla quale ci dobbiamo abituare.

Gli attacchi di panico sono più frequenti nelle donne che negli uomini? Se è così, perché il gentil sesso è più predisposto a questa condizione?

Circa il 5% della popolazione soffre di questa malattia, che di solito occorre nei giovani adulti (20-25 anni). La malattia è più diffusa tra le giovani donne.
Nessuno sa perché, ci sono solo ipotesi; i maggiori rischi sono con ogni probabilità collegati alle caratteristiche della componente endocrina.

Un attacco di panico è una “malattia moderna”?

Certamente no. La malattia è in giro da anni, solo che è stata a lungo identificata con altri nomi.

Gli attacchi di panico hanno una componente ereditaria?

Non hanno una componente ereditaria. Se un parente soffre di questa malattia, non significa che anche il bambino avrà problemi di questo genere.

Come possono influenzare gli attacchi di panico la vita sociale di una persona?

Certo che gli attacchi di panico influenzano la vita di una persona. Se non è trattato, l’individuo s’isola.

Psicologo o psichiatra?

Uno psicologo non è in grado di trattare questo tipo di disturbo, il paziente ha bisogno dell’aiuto di uno psichiatra.

Il trattamento degli attacchi di panico può includere, oltre alla medicazione standard, anche rimedi naturali? Ci sono erbe che aiutano a diminuire o a tenere sotto controllo questo stato d’ansia?

La risposta è no. Il paziente ha bisogno di farmaci e terapia.

Ci sono delle cliniche o centri specializzati nel trattamento degli attacchi di panico? Dove può andare una persona che ha bisogno di aiuto in questo senso?

L’attacco di panico può essere trattato in ogni ospedale o clinica che abbia un reparto psichiatrico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. Ci sono molte persone che cercano un trattamento per il disturbo d’ansia. Uno dei migliori fattori che potete fare per disturbo d’ansia è quello di capire i metodi di chill out. Ci sono molte persone che credono che stanno scomparendo quando hanno un problema con questo tipo di assalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *