© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » TEMPO DI VIAGGI: COSA MANGIARE ALL’ESTERO PER EVITARE PROBLEMI DI SALUTE

TEMPO DI VIAGGI: COSA MANGIARE ALL’ESTERO PER EVITARE PROBLEMI DI SALUTE

Maria Bruno – La crisi in cui il nostro Paese è sprofondato negli ultimi tempi ha portato molte famiglie italiane a rinunciare alla vacanza estiva all’estero. Chi, però, non ha risentito della crisi o chi ha fatto sacrifici tutto l’inverno per concedersi un meritato viaggio, potrà permettersi di varcare i confini di questo Paese, abbandonando, per un po’, la monotonia. Anche in viaggio non dobbiamo dimenticare di essere attenti alla salute e, per evitare di imbatterci in qualche fastidioso inconveniente, è meglio curare l’alimentazione anche in vacanza.

Uno dei problemi con cui ci si scontra più spesso all’estero è la diarrea del viaggiatore, un disturbo che non deve essere sottovalutato e che bisogna prevenire con qualche semplice accorgimento. In alcune zone poi c’è anche il rischio di imbattersi nell’epatite A, nella febbre tifoidea e nel colera, tutte malattie che si contraggono con il consumo di acqua e cibo contaminati.
Ecco alcuni consigli per nutrirsi in viaggio senza correre rischi.

• Nei Paesi con condizioni igieniche precarie, non dovete mai bere l’acqua del rubinetto e non potete permettervi neppure di usarla per lavare i denti.
• Bevete solo acqua contenuta in bottiglie sigillate e NON AGGIUNGETE GHIACCIO ALLE BEVANDE, poiché quasi sicuramente viene ricavato dall’acqua del rubinetto.
• Evitate i cibi crudi e preferite sempre ad essi quelli ben cotti. Assolutamente sconsigliati sono i seguenti alimenti:
1- insalate (come la lattuga);
2- frutta e verdura crude (a meno che non siano state lavate con acqua sicura e sbucciate dal viaggiatore);
3- pesce crudo o poco cotto.
• Lavate accuratamente e sempre le mani dopo essere stati in bagno e prima di mangiare (se possibile prima di partire procuratevi un prodotto disinfettante per eliminare dalle mani virus e batteri).

Come avete visto si tratta di accorgimenti semplici ma che spesso dimentichiamo. Con un po’ d’attenzione è possibile tutelare la propria salute ed evitare che in viaggio ci assalga qualche fastidio di troppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *