© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Qualità Dell’Acqua In Casa: I Migliori Filtri

Qualità Dell’Acqua In Casa: I Migliori Filtri

È molto importante sapere quali sono i fattori contaminanti della vostra acqua, in modo da poter abbinare il giusto filtro al giusto problema. I reclami circa le contaminazioni sono di molteplici tipi e, inoltre, bisogna considerare quanta acqua si consuma rispetto a quanta fatica e disagi alla routine quotidiana si è disposti a tollerare. In generale, i fattori più contaminanti vanno rimossi, ma più è complicato il filtro, più il compito si rivela gravoso… anche se ci sono compromessi.

Cosa c’è nella vostra acqua?

Un modo per scoprirlo è quello di controllare la vostra acqua in base ai report regionali o nazionali. Una recente analisi svolta nelle 13 più grandi città degli Stati Uniti ha rivelato che pochi potevano confermare di non avere violazioni sulla qualità dell’acqua. Anche se nessuno dei sistemi idrici era completamente malsano, tutti avevano alcuni campioni contenenti quantità significative di agenti contaminanti. Esistono laboratori di prova certificati, oppure l’azienda sanitaria locale, che potrebbero offrire kit o test gratuiti o a basso costo, in modo da scoprire se avete davvero bisogno di un filtro per l’acqua.

Ma vediamo quali sono i principali tipi di filtro.

1 – I filtri montati al rubinetto

Se siete alla ricerca di una facile installazione, sono una buona scelta per il filtraggio dell’acqua da bere e per la cottura. È sufficiente svitare l’aeratore dalla punta filettata del rubinetto e avvitare il filtro. I filtri montati al rubinetto consentono di scegliere il flusso, tra acqua filtrata e non filtrata. Sul fronte degli aspetti negativi, è bene sapere che rallentano il flusso d’acqua e non si adattano a tutti i rubinetti.

2 – Filtri interni / piano cucina

Questi filtri si avvitano sul rubinetto dopo aver rimosso completamente l’aeratore: consentono di filtrare grandi quantità di acqua senza modificare l’impianto idraulico e hanno meno probabilità di intasarsi rispetto ai filtri per caraffa o da rubinetto. Tuttavia è bene sapere che possono ingombrare il piano di lavoro, e non si adattano tutti i rubinetti.

3 – Filtri per tubature / sotto al lavello

Come i precedenti, possono filtrare molta acqua. Ma invece di ingombrare il banco, rubano spazio dal mobiletto sotto il lavandino. Richiedono anche modifiche idrauliche professionali, per praticare un foro per il distributore, affinché arrivi al lavandino o piano di lavoro.

4 – Filtri a osmosi inversa

Fanno passare l’acqua attraverso una membrana semi-permeabile. Si possono rimuovere una vasta gamma di agenti contaminanti, tra cui solidi disciolti, e sono l’unico tipo di certificato in grado di rimuovere l’arsenico. Da sapere: si devono sterilizzare periodicamente e la membrana deve essere sostituita, ogni tanto. Possono anche essere estremamente lenti, rubare spazio nei mobili della cucina e creare parecchie acque reflue per ogni 4 litri di acqua filtrata.

5 – Filtri per l’impianto casalingo

Si tratta di un modo economico per eliminare sedimenti e ruggine, e con alcuni modelli, il cloro. La cartuccia ha una lunga durata. Tuttavia, la maggior parte di questi filtri non sono progettati per rimuovere molti agenti contaminanti, tra cui i metalli e alcuni composti organici volatili. Inoltre richiedono modifiche all’impianto idraulico, anche se non al lavello o al rubinetto.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Secondo nuove ricerche, gli oli vegetali utilizzati in cucina possono essere collegati al cancro e …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...