© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » PRENDERE IL CAFFE’: 10 BUONI MOTIVI PER BERLO

PRENDERE IL CAFFE’: 10 BUONI MOTIVI PER BERLO

Sandra IanculescuLa delizia del mattino. Ecco 10 buoni motivi per cui dovresti bere caffè

1. Il caffè riduce il rischio di sviluppare il cancro della pelle

Non preoccuparti: non devi spalmarti il caffè sulla pelle prima di andare in spiaggia! L’ultimo studio condotto dagli specialisti di Boston ha scoperto che le persone che bevono caffè hanno un rischio minore di sviluppare un carcinoma basocellulare – il tipo più comune di tumore maligno cutaneo e i ricercatori ritengono che l’effetto benefico provenga dalla caffeina.

2. Il caffè riduce il rischio di cancro al seno

Così afferma uno studio condotto dai ricercatori svedesi, che sostengono che le donne dopo la menopausa beneficiano maggiormente degli effetti positivi del caffè. Più specificamente, le donne che consumano almeno cinque tazze di caffè al giorno hanno un rischio del 57% minore di ammalarsi di un tipo di cancro chiamato “estrogeno recettore-negativo”

3. Il caffè previene il diabete

L’ultima ricerca di un’università della California mostra che questo accade con un consumo di 4 tazze di caffè al giorno, che regolano anche il livello di alcuni ormoni che hanno un ruolo importante nella comparsa del diabete di tipo 2.

4. Il caffè previene l’Alzheimer

Uno studio effettuato su soggetti di età comprese tra i 65 e 88 anni ha dimostrato che le persone che bevono più caffè presentano meno segni di demenza e prevengono la comparsa precoce della malattia. Il segreto sarebbe sempre la caffeina e la quantità sufficiente per essere efficace sarebbe 3 tazze al giorno.

5. Il caffè previene il cancro al colon

Un team di ricercatori presso l’Istituto Nazionale di Prevenzione del Cancro negli Stati Uniti ha studiato per 15 anni un gruppo di persone che bevevano quattro o più tazze di caffè al giorno. A tutti è stato riconosciuto un rischio del 15% inferiore di sviluppare questo tipo di cancro. Il motivo è un antiossidante contenuto nel caffè, chiamato methylpiridinium che si sintetizza dopo la torrefazione e ha un potente effetto nella lotta contro il cancro al colon.

6. Il caffè previene il cancro alla prostata

Un team di ricercatori dell’Università di Harvard negli Stati Uniti sostiene che gli uomini che bevono caffè hanno un rischio minore di ammalarsi di cancro alla prostata. Questo perché la bevanda ha un effetto sul modo in cui il corpo conserva gli zuccheri e sugli ormoni sessuali, entrambi collegati al cancro alla prostata.

7. Il caffè previene il cancro al collo dell’utero

E’ quello che afferma uno studio del Ministero della Salute nel Giappone. I ricercatori hanno monitorato 54.000 donne di età comprese tra i 40 e 69 anni, per un periodo di 15 anni. I risultati hanno dimostrato che le donne che bevono caffè regolarmente presentano fino al 60% meno rischi di sviluppare cancro al collo dell’utero rispetto a quelle che consumano caffè due volte alla settimana o meno.

8. Il caffe protegge dalla cirrosi epatica

Questo perché ha molti antiossidanti, ritengono gli scienziati. Dai più di 19.000 studi fatti sul caffè, emerge che le persone che bevono almeno 2 tazze di caffè al giorno sono dell’80% più protette contro la cirrosi epatica.

9. Il caffè rimuove la depressione

Più caffè consumi, migliore sarà lo stato mentale. Così dice uno studio che ha analizzato il comportamento di 50.000 donne di età comprese tra i 35 e 50 anni. Quelle che bevono 2-3 tazze di caffè al giorno hanno un rischio fino al 15% più basso di soffrire di depressione. Uno dei motivi potrebbe essere connesso anche allo stile di vita, perché le donne che bevono più caffè tendono a essere più socievoli e più attive.

10. Il caffè ti aiuta a vivere più a lungo

Uno studio condotto su 400.000 americani tra i 50 e i 71 anni ha scoperto che quelli che bevevano 2-3 tazze di caffè al giorno avevano un rischio del 10% minore di morire entro i successivi 13 anni. Il segreto si trova negli antiossidanti del caffè che combattono i radicali liberi, i principali fattori dell’invecchiamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *