© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » LA BELLEZZA RICHIEDE ACQUA: UNICO VERO ELISIR

LA BELLEZZA RICHIEDE ACQUA: UNICO VERO ELISIR

Sandra Ianculescu – Per le donne i liquidi sono estremamente importanti perché, in generale, sudano più degli uomini. Così, non solo perdono più fluidi corporei, ma anche un numero considerevole di sostanze minerali, ad esempio il calcio. Quando sottoposto ad uno sforzo normale, il corpo elimina, ogni giorno, fino a 3 litri d’acqua.

Quando i liquidi vengono ridotti eccessivamente, il sangue si addensa e il trasporto di ossigeno diventa più difficile. Risultato: la pressione cala drasticamente, e dopo un tempo relativamente breve, s’installa uno stato di affaticamento, accompagnato da problemi cardiaci e di circolazione del sangue.

La sete è un avvertimento del corpo che segnala una carenza d’acqua. Il deficit di liquidi per un tempo piuttosto lungo può causare affezioni ai reni e anche la comparsa precoce delle rughe. In linea di principio si sa che: più grande è la quantità di liquidi assunti, meglio sarà per la nostra salute. In questo caso vale il detto americano: the more, the better.

P U B B L I C I T A'

I nutrizionisti raccomandano di assumere tra gli 1,5 e i 2 litri al giorno di liquidi. E bisognerebbe bere ancor di più in estate, quando lo sforzo (dal punto di vista calorico) è più grande e si suda di più. Il nostro corpo è composto per il 60-70% di acqua. Essa trasporta le sostanze nutrienti nelle varie zone del corpo, dove verranno “sfruttate”, ed elimina i rifiuti del metabolismo attraverso gli intestini, fegato e reni. Capisci bene che una carenza di acqua equivarrebbe ad una città senza strade, condutture d’acqua e fognature. Sarebbe una tragedia.

Che cosa bere?

Tè, succhi, alcol? Il fatto è che possiamo cercare di dissetarci attraverso dei cocktail ricercati presi dal frigorifero, ma funziona solo negli spot pubblicitari. Solitamente la sete persiste. Alle volte addirittura aumenta.

Pensiamo all’alcol. Ogni ml di alcol significa quasi una pari eliminazione di acqua. L’alcol favorisce la disidratazione corporea, la dispersione termica e tutti i problemi ad essi correlati.

Liquidi ideali sono: l’acqua minerale semi-gassata, i succhi di frutta (meglio se spremute fatte in casa e non bottigliette comprate al supermercato ricche in zuccheri e povere in sostanze nutritive) e le tisane. E’ comunque meglio evitare il tè nero, la birra con alcol, il caffè e i succhi di frutta molto acidi: i loro composti stimolano la secrezione di fluidi.

Curiosità sull’acqua

• L’attrice Sharon Stone, nota per la sua bellezza intramontabile, lava i capelli con acqua minerale, così da impedire ai detriti calcarei di rimanere sui capelli. L’acqua minerale per il risciacquo finale conferisce volume ai capelli e li rende più facili da pettinare.

• Le acque di montagna, siano fiumi, torrenti o sorgenti, hanno un effetto tonico molto speciale. Un bagno veloce in una sorgente fredda di montagna è, parlando in termini d’effetto rinfrescante, almeno l’equivalente di un paio di tazze di caffè. Pertanto, le procedure con acqua di montagna sono tra i mezzi più efficaci per tornare rapidamente alla forma tonificante massima.

Ricca di sale, iodio e bromo, l’acqua del mare è un elisir per la pelle. L’effetto chimico dell’acqua è raddoppiato dal massaggio naturale delle sue onde, così la circolazione della pelle è attivata. I bagni di 1-2 ore al giorno, fatti nel corso di almeno due settimane consecutive, hanno effetti eccellenti nel trattamento delle malattie della pelle, tra le quali l’acne e l’eczema.

Ogni cambio di stagione richiede al nostro organismo di adattarsi. Le leggi cosmiche della Terra sono fatte per gli esseri umani. Come la natura, l’uomo “germoglia” e “fiorisce” sotto il sole primaverile, avvolto dall’onda universale della rinascita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *