© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » IL CAVOLO: PROPRIETA’ ED USI TRADIZIONALI

IL CAVOLO: PROPRIETA’ ED USI TRADIZIONALI

Sandra Ianculescu – In pochissime calorie, il cavolo racchiude un’infinità di sostanze antiossidanti che lo rendono indispensabile nel regime alimentare di chi tiene alla propria salute. Molto più ricco di Vitamina C rispetto alle arance, questo ortaggio è anche una preziosa fonte di magnesio, potassio e calcio; sono anche queste le caratteristiche che lo rendono un cibo capace di rimediare a molte malattie.

Cavolo e Bellezza

Pelle carica. Basta pulire la pelle, mattina e sera per cinque minuti, con un batuffolo di cotone imbevuto di succo di cavolo. Questo semplice gesto pulisce la cute a fondo, previene la pigmentazione e dona alla pelle estrema brillantezza.

Pelle invecchiata. Il succo di cavolo è uno dei segreti usati nei saloni di bellezza. Ricco di vitamine A e B, contiene anche sostanze che migliorano l’afflusso di sangue alla pelle ed è efficace per la pulizia profonda di essa. Per eseguire il trattamento basta applicare impacchi con succo di cavolo molto fresco e lasciare agire per 10 o 15 minuti. La pelle deve essere poi ripulita con acqua e deve asciugare naturalmente prima dell’applicazione della crema idratante.

P U B B L I C I T A'

Trattamenti interni

Obesità. Negli Stati Uniti e in Europa, le diete a base di cavolo sono di moda da tempo. La più popolare è la cura con minestra di cavolo che aiuta a perdere peso molto velocemente. Si tratta, però, di un regime dietetico sconsigliato perché anche se è possibile perdere molti chili, è una dieta dannosa per diversi altri aspetti (essendo composta solo dalla degustazione di questo ortaggio). Il consumo quotidiano di cavoli, invece, è molto più indicato se accompagna pranzi e cene composti anche da altri alimenti. Circa 200 grammi di cavoli crudi a insalata possono fare miracoli nella regolazione del peso corporeo. L’abitudine di consumare tre o quattro volte a settimana quest’insalata in grandi quantità ha anche altri vantaggi: ripulisce il corpo dalle tossine e gli conferisce la giusta dose di fibre alimentari, vitamine e minerali.

Coadiuvante contro il cancro al seno. Molti studi medici e scientifici hanno dimostrato che il trattamento con i composti a base di zolfo presenti nel cavolo determinano la remissione dei tumori maligni mammari, in una percentuale di almeno 40%. Come adiuvante contro questa malattia, si raccomanda il consumo giornaliero d’insalata fresca di cavolo almeno durante un pasto (pranzo o cena). In aggiunta, dovrebbero essere seguite cure di 4 settimane, durante le quali si consuma un bicchiere (200 ml) di succo di cavolo mattina e sera.

Colesterolo alto, aterosclerosi. I ricercatori dell’Università di Medicina delle Hawaii hanno dimostrato che alcuni composti del cavolo impediscono il trasporto del colesterolo a bassa densità (la forma pericolosa di questo) verso i vasi sanguigni e tessuti. Inoltre, il cavolo previene la formazione dell’ateroma e la sclerosi delle pareti arteriali. Si consiglia il consumo di 300 grammi di cavoli nell’insalata, almeno tre giorni a settimana.

Costipazione. Il più semplice trattamento per la costipazione è il consumo di crauti (200 grammi). Nei crauti si trovano i cosiddetti “batteri amici” che combattono la stitichezza, regolando la flora intestinale. Sempre i crauti sono ricchi di fibre alimentari, essendo un tipo di “scopa” per il colon, poiché estraggono da esso, attraverso l’assorbimento, tutti i residui e aiutando la loro rapida eliminazione.

Stanchezza fisica e intellettuale. Il consumo di cavolo crudo in insalata è un trattamento tonico straordinario per il sistema muscolare e nervoso. Ricco di vitamine e minerali, sostanze con effetti stimolanti per il sistema nervoso centrale, ormoni vegetali che migliorano i processi di rigenerazione del corpo, il cavolo ha un effetto adattogeno e anti-stanchezza. Si consigliano cure di tre settimane, durante le quali si consuma a pranzo e a cena un piatto (125 grammi) d’insalata di cavolo. Questo trattamento è adiuvante anche per la depressione psichica.

Infezioni respiratorie

Il cavolo, più ricco di Vitamina C delle arance, ha poche calorie e molte sostanze antiossidanti; contiene magnesio, potassio e calcio e tutte queste caratteristiche lo rendono un ottimo alimento per rafforzare le difese immunitarie. Dovrebbe essere consumato crudo (300 – 400 grammi), dai pazienti con infezioni respiratorie per sostenere e accelerare il processo di guarigione. Per le persone che prendono antibiotici di sintesi, sono consigliati i crauti per ristabilire la flora digestiva e per contrastare l’effetto immunosoppressore dei farmaci.

Trattamenti esterni

Ustioni di gravità bassa e media. È possibile effettuare lavaggi o impacchi con succo fresco di cavolo per 15 minuti un paio di volte al giorno. Ciò aiuta la guarigione rapida e previene la formazione delle cicatrici cheloidi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *