© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Diete » LE PILLOLE DIMAGRANTI FUNZIONANO?

LE PILLOLE DIMAGRANTI FUNZIONANO?

Viola Dante, Palermo – Dimagrire può risultare tremendamente complicato. Psicologicamente è una delle battaglie più dure da affrontare e vincere.
In passato anche io ho provato a raccontarvi tutto quello che c’è da sapere sul dimagrimento, ma capisco che emotivamente sia veramente difficile.

In questo clima di insicurezza. In questa fragilità spesso si inseriscono le campagne pubblicitarie che promuovono delle miracolose pillole dimagranti. Alle volte è lo stesso medico generico che prescrive alla sua paziente un inibitore della lipasi (enzima che processa e digerisce i grassi che vengono assunti attraverso l’alimentazione). Spesso con troppa leggerezza: donne sotto i 18 anni, donne in fase di allattamento o in stato interessante non possono assumere tali pillole.

Purtroppo non è tutto oro ciò che luccica ed un farmaco, anche se camuffato da “caramella” presenta sempre tutta una serie di svantaggi ed effetti collaterali, da dover soppesare opportunamente prima di assumerli.

Come funzionano le pillole dimagranti?

Moltissimi prodotti dimagranti cercano di mettere in pratica un principio semplice: evitare che il cibo in eccesso venga digerito.

Ecco allora che si fanno assumere ai pazienti degli inibitori (come quello della lipasi) che dovrebbero ridurre in parte la percentuale di calorie assunte attraverso l’alimentazione.

La percentuale di cibo che non vine digerito varia da prodotto dimagrante a prodotto. Facendo una stima approssimativa diciamo che tra il 25 ed il 30 percento dei grassi non vengono digeriti.

Numeri. La gente ama i numeri!
Ma le multinazionali li trasformano in un messaggio subliminale pericolosissimo: mangiate a volontà. Tanto grazie alle pillole dimagranti perderete peso senza RINUNCE!

E qui casca l’asino.

1. Se mangi una torta, ma ne digerisci solo metà, ne stai comunque assimilando un abbondante 50%!

2. Gli effetti collaterali dei farmaci dimagranti aumentano a dismisura in presenza di pasti lauti di grassi. E spesso sui bugiardini (foglio illustrativo) viene consigliato di moderare l’apporto di grassi attraverso l’alimentazione durante l’assunzione degli inibitori della lipasi.

Quali sono i vantaggi? Ce ne sono?

Direi che le pillole dimagranti in teoria “aiutano” a ridurre l’assorbimento dei grassi. Ma devono essere assunte come una qualsiasi medicina. Meglio avvisare il proprio medico curante e fare delle analisi del sangue PRIMA, DOPO E DURANTE il trattamento.

Soprattutto gli ex grassi, i più predisposti a re-ingrassare al solo pensiero di un pò di cioccolato o di altri cibi golosi, potrebbero trovare sollievo e condurre una vita con meno restrizioni.

Inoltre in alcuni casi gli inibitori della lipasi abbassano la pressione e sembra che possano ridurre le insorgenze del diabete di tipo 2. Onestamente non si è capito se il merito vada alla perdita di peso o all’uso delle pillole dimagranti in sé. In tutti i casi è un dato che devo darvi per amor di cronaca.

Pillole dimagranti e controindicazioni

Purtroppo le controindicazioni sono tante. E ciò dovrebbe indurvi a pensarci due volte prima di acquistarle ed utilizzarle.

Comincerei criticandone la facilità di acquisto ed il fatto che le pubblicità spesso celino tutte le possibili controindicazioni.

E continuerei dicendo che:

1. Tecnicamente gli inibitori della lipasi non solo bloccano in parte l’assorbimento dei grassi, ma possono anche intralciare il NECESSARIO assorbimento delle vitamine. Ed un corpo privo di vitamine è un corpo in rotta di collisione con un meteorite. Di lì a breve succederà il finimondo.

Personalmente suggerirei l’assunzione contestuale di un multi-vitaminico serale da prendere prima di andare a letto.

2. L’uso delle pillole dimagranti è spesso collegato ad una maggiore flatulenza.

3. Potrebbero (uso il condizionale, ma questi effetti collaterali si verificano quasi sempre) aumentare i problemi intestinali. Diarrea e incontinenza bersagliano molte donne che fanno uso di tali pillole.

4. Potrebbe aumentare l’oleosità della pelle.

5. Effetto yo-yo. Non appena si smette di assumere il farmaco dimagrante, le cattive abitudini alimentari faranno tornare il grasso perso nuovamente su fianchi, cosce ed addome.

Conclusioni sulle pillole dimagranti

La verità è che non esistono scorciatoie per dimagrire. E non ne devono esistere, se ci si vuole mantenere in salute.
Persino la famosa dieta dukan (quella in cui il dottore sfida il paziente a mangiare fino a saziarsi) pone dei paletti precisi ed impone una coscienza delle restrizioni da seguire.

L’abbiamo analizzata questa estate e l’abbiamo sviscerata in tutte le sue parti. Vi suggerisco di leggerla contestualmente a tutte le soluzioni che trovate in quest’altro articolo sul come dimagrire.

Ricordate: tempo e tenacia vi regaleranno ciò che desiderate. Lì dove arriva la mente, il corpo la segue. Se non soffrite di scompensi alla tiroide e se il vostro corpo è in salute, è tutta una questione psicologica. Dimagrirete solo se realmente lo desiderate!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. desidererei sapere se questo metodo funziona anche con gli uomini ??????????
    grazie attendo risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *