© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Dieta e carenza di vitamine: che cosa fare?

Dieta e carenza di vitamine: che cosa fare?

La carenza di vitamine all’interno della propria dieta può rivelarsi un serio problema. In questo articolo vediamo cosa fare.

Qualche giorno fa, la mia cara amica Antonella lamentava disturbi a denti ed unghia.
Essendo un’ amante del maquillage, Antonella ha notato che le sue unghia tendono a sfaldarsi facilmente.

Una delle cause di questi disturbi è riconducibile alla ferrea dieta che la mia amica segue da tempo. Qual è il nesso tra dieta ed unghia sfaldate o dolori ai denti?

Semplice: la dieta ci priva di alcune sostanze (le vitamine) necessarie per il nostro benessere. Ad esempio le unghia necessitano di vitamina A e calcio per rimanere sane e perfette.
Entriamo nel dettaglio.

CARENZA DI CALCIO

La carenza di calcio (fondamentale per ossa, denti ed unghia) è spesso associata alla perdita di peso. Il calcio si trova nei prodotti lattiero-caseari come il formaggio, lo yogurt ed il burro: alimenti solitamente banditi dall’alimentazione di chi intende perdere peso, perché ricchi di grassi e calorie.
Le nostre ossa sono composte quasi principalmente da calcio ed una sua consistente mancanza può portare allo sviluppo di osteoporosi ed una serie di problemi ad essa connessi (fratture, rotture, fragilità).
Recuperare il calcio mancante sotto forma di integratori alimentari, non sempre porta benefici. Infatti alcune ricerche hanno evidenziato come il calcio presente all’interno degli integratori tende a non essere assorbito dai denti e le ossa, ma si deposita, piuttosto, nelle arterie aumentando il rischio di problemi cardiovascolari.

CARENZA DI FERRO

La carenza di ferro è un’altra tipica manifestazione che si associa alla dieta.
Il ferro si trova nella carne rossa che è un alimento sconsigliato per chi sta a dieta a causa della presenza di grassi saturi.

La carenze di ferro può provocare una forte anemia, affaticamento, pallore, svenimenti che si curano ricorrendo ad integratori.
E’ importante che le persone a dieta reintroducano il ferro con alimenti che lo contengono come gli spinaci, i carciofi, i legumi (grandi riserve di ferro), le barbabietole.

CARENZA DI VITAMINE A,C,E

Le vitamine che vengono meno quando si segue un regime alimentare restrittivo, infine, sono la A, E, C, F. La penuria di questi elementi nel corpo, ci espone maggiormente al rischio di contrarre raffreddori, influenza ed altre patologie.

E’ importante, quindi, integrarle attraverso concentrati multivitaminici, o facendo il pieno di frutta e verdura contenenti queste sostanze (è consigliabile il consumo di frullati e premute). E’ il caso, ad esempio, di consumare molte arance, mandarini, limoni, pomodori, carote, mele, ed altro.

E’ importante quindi affidarsi a mani esperte quando si decide di seguire una dieta. Questo per evitare danni e scompensi importanti per il nostro organismo.
Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *