© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Dieta: 7 Idee Per Cominciare A Dimagrire

Dieta: 7 Idee Per Cominciare A Dimagrire

Dimagrire non è impossibile. Iniziate con piccole modifiche alle vostre abitudini alimentari: questi sono i nostri sette consigli per aiutarvi a cominciare.

1. Iniziate la vostra giornata con la colazione

Quello della colazione non è il momento di risparmiare sulle calorie” spiega la dietista Dr.ssa Maria Bamford. Troppo spesso le nostre diete iniziano con una colazione leggera che manca di proteine e altre sostanze nutritive, che innesca il desiderio di avere altro cibo nel corso della giornata. “Sarebbe quasi come riempire il serbatoio dell’auto alla fine della giornata, per andare da nessuna parte, solo stare in garage“, aggiunge l’esperta. “La colazione è il momento in cui il corpo ha bisogno di cibo da consumare nel corso della giornata“. Nonostante l’energia che alla mattina può dare la caffeina, che vi farà sentire come se non aveste bisogno di altro, sappiate che né caffè né caffelatte contano come un pasto: la colazione, e il cibo in generale, è combustibile per il vostro corpo e garantirà al vostro metabolismo di restare alto per tutto il giorno.

2. Usate piatti più piccoli

La questione è semplice: mangiando meno, si perde peso. Ci sono evidenze che, negli ultimi 50 anni, i ristoranti hanno ingrandito le porzioni e i nostri girovita sono cresciuti insieme a loro. Siamo abituati a mangiare porzioni più grandi, a scapito della nostra salute. Per combattere questa abitudine, usate un piatto più piccolo per i vostri pasti. Meno spazio significa controllo della porzione. E quando ordinate o acquistate cibo da asporto, scegliete la dimensione minore dei cibi ad alto contenuto calorico.

3. Mangiate a casa più spesso

La famiglia media spende quasi il 30% del proprio budget in ristoranti e fast-food, secondo la statistica. Per risparmiare denaro e chili, iniziate a monitorare quanto spesso mangiate fuori casa e quanto spendete per quei pasti ogni mese, poi gradualmente cominciate a ridurli. “Le persone che mangiano fuori casa, tendono a consumare cibi meno sani e più pesanti“, conferma la Dr.ssa Melodie Yong, dietista. In realtà, il declino dell’abitudine di cucinare a casa, legato in parte al crescente numero di donne lavoratrici, coincide con l’aumento dell’obesità negli ultimi 30 anni.

4. Godetevi 100 calorie al giorno

Vi sembra il caso di imbrogliare mentre state cercando di perdere peso? No. La Dr.ssa Breena Fretz, dietista, suggerisce di concedersi quotidianamente una piccola quantità (massimo 100 calorie ) di uno dei cibi preferiti: potrebbe essere una tavoletta di cioccolato, oppure una piccola fetta di torta. Altri specialisti raccomandano invece 90 calorie su un piano da 1.350 calorie totali, che potrebbero essere 90 calorie ogni giorno ma anche 630 calorie una volta alla settimana.

5. Fate piccoli pasti, ma più spesso

Saltare i pasti può avere un impatto negativo sul vostro metabolismo“, conferma la nutrizionista Dr.ssa Aviva Allen: il vostro corpo potrebbe iniziare a immagazzinare il grasso in più, in previsione di pasti più poveri. Invece di mangiare meno, consumate piccoli snack e pasti nutrienti più spesso – ogni tre ore sarebbe l’intervallo l’ideale – e cercate di non mangiare dopo le 7 di sera, quando il metabolismo è più lento. Mangiare spesso rende anche più facile mantenere il regime dietetico, rendendolo una pratica sostenibile. “L’errore più grande è quello di pensare alla vostra dieta come ad un evento temporaneo per raggiungere uno specifico obiettivo perdita di peso“, spiega la Allen. “Se avete intenzione di tornare alle vostre vecchie abitudini una volta che avrete raggiunto l’obiettivo, il peso rapidamente ritornerà“.

6. Seguite la regola 80/20

Se si praticano abitudini sane per l’80% del tempo, allora ci si può rilassare il 20% rimanente (senza esagerare, perché un pasto particolarmente ricco potrebbe annullare tutto il duro lavoro fatto nella settimana). “Se resistete per tutta la settimana, potete ad esempio bere quel tanto desiderato bicchiere di vino durante il week end“, spiega il Dr. David Lau, specialista in obesità e professore di medicina. “Sono calorie vuote, ma è un piacere“.

7. Addolcitevi con la frutta

Per dessert, consumate frutta fresca (o frutti di bosco), ovviamente senza il gelato! Se desiderate qualcosa di dolce, cospargetela con una bustina di dolcificante. La maggior parte dei dessert sono un problema, se siete a dieta: come fare se arriva una fetta di torta di compleanno? Condividete il vostro pezzo con qualcuno! Un paio di forchettate, seguite da un buon caffè decaffeinato, dovrebbero tirarvi fuori dai guai con un danno minimo.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. Sembra strano ma ho iniziato a fare la colazione da quando mi sono messa a dieta! Dal nulla al frullato con herbalife e frutta fresca. E poi gli spuntini, anche se non ho molta fame tra un pasto e l’altro. E la bilancia scende 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *