© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Cucinare Con La Birra: 4 Metodi Sani

Cucinare Con La Birra: 4 Metodi Sani

Un bicchiere di birra o di vino rosso ai pasti può fare bene, secondo uno studio dell’Università di Porto, in Portogallo. Il consumo moderato di birra può effettivamente aiutare e, marinare la carne con birra o vino, ad esempio, riduce le sostanze cancerogene prodotte dalla cottura alla griglia del 90% rispetto alla carne non marinata. La Dr.ssa Isabel Ferreira, ricercatrice principale dello studio, ha dichiarato che che gli antiossidanti e polifenoli contenuti nella birra e nel vino rosso agiscono come “spazzini” dei radicali liberi, che concorrono all’aumento di sostanze chimiche cancerogene chiamate ammine eterocicliche. Secondo lo studio, la birra è più veloce del vino rosso, in questo processo. Nella bistecca agisce infatti dopo quattro ore di marinatura (birra pilsner a 8° C) mentre avviene solo dopo sei ore, nel vino. La Dr.ssa Ferreira suggerisce che potrebbe essere merito di zuccheri e maltodestrine amidacee contenuti nella birra, a fare la differenza.

Si può cucinare con la birra in modo sano? Assolutamente sì! Vi spieghiamo come.

1 – Marinata per la carne

Marinare 500 g di carne in 1/2 tazza (125 ml) di birra, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio (15 ml) di zenzero tritato e una spruzzata di succo di limone. Suggerimento: limitate la quantità di olio nella ricetta per evitare il fumo eccessivo sulla griglia.

2 – Manzo stufato alla birra

Condita con fette di pane all’aglio ed erbe, questa carne di manzo alla birra è un piatto molto soddisfacente e ideale per gli ospiti, perché può essere preparato in anticipo. Servite la carne di manzo alla birra con purè di patate e verdure di stagione al vapore, per un pasto completo e particolarmente salutare: le vitamine idrosolubili del gruppo C e il complesso B con minerali che filtrano dal cibo durante il processo di cottura, di solito sono gettati via con l’acqua di cottura. Quando si cucina in casseruola, più sostanze nutritive vengono mantenute nel sugo.

Ingredienti per 4 porzioni

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
450 g di brasato magro, privato del grasso visibile
1 cipolla grande, tagliata a spicchi
2 carote grandi, tagliate a fette in diagonale
1 pastinaca grande, tagliata a dadini
1 spicchio d’aglio grande, schiacciato
1 confezione (300 ml) di birra stout
1 tazza e 1/4 di brodo di carne a ridotto contenuto di sale
Erbe miste essiccate (1 cucchiaino)
1 cucchiaio di aceto di vino rosso
1 cucchiaio di senape in grani interi
1 cucchiaino di zucchero di canna scuro
pepe q.b.

Per il pane all’aglio ed erbe

1 pezzo di baguette lungo, circa 250 g
1 grande spicchio d’aglio, schiacciato
Prezzemolo tritato 1 cucchiaio
1 cucchiaio di timo fresco tritato
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

tempo di preparazione 15 minuti
tempo di cottura 2 ore e 3/4

Preriscaldare il forno a 180° C. Riscaldare 1 cucchiaio di olio in una casseruola antiaderente, aggiungere la carne e cuocere a fuoco medio-alto per 4-5 minuti o fino a doratura. Trasferire la carne e suoi succhi su una piastra. Aggiungere il restante cucchiaio di olio nella padella e ridurre il fuoco al minimo, poi aggiungere la cipolla, le carote, la pastinaca e l’aglio. Fate cuocere, mescolando spesso, per 5 minuti. Riportare la carne e i suoi succhi nella padella insieme con birra, erbe miste, aceto, senape e zucchero. Mescolare bene e portare a ebollizione. Coprire la casseruola e trasferire nel forno. Cuocere per 2 ore o fino a quando la carne è tenera.
Nel frattempo, per fare il pane all’aglio, tagliare la baguette in 8 fette spesse. Mescolare insieme l’aglio, il prezzemolo, il timo e l’olio con un cucchiaio, spalmando il composto in modo uniforme su un lato di ogni fetta di pane.
Scoprire la casseruola e aggiungere il pepe, poi disporre le fette di pane, con la parte unta verso l’alto, in un cerchio intorno al bordo della casseruola, sovrapponendole leggermente. Riportare la casseruola in forno a cuocere per 20-30 minuti o fino a quando il pane è dorato e croccante. Servire caldo.

Varianti

Per le carni bovine nel vino rosso, utilizzare 12 scalogni interi o cipolline al posto di cipolla, carote e pastinaca, e un vino rosso corposo invece della birra stout. Non aggiungere l’aceto, la senape e lo zucchero, bensì aggiungere 1 cucchiaio di gelatina di ribes.

Per porzione: 714 calorie, 43 g di proteine, 33 g di grassi totali, 7 g di grassi saturi, 71 mg di colesterolo, 53 g di carboidrati totali, 10 g di zuccheri, 6 g fibra e 840 mg di sodio.

3 – Manzo alla birra con gnocchi di rafano

Una ricca manzo e verdura casseruola che può essere lasciato a cuocere o fatto avanti e poi riscaldato prima di servire. Cuocere gli gnocchi in cima poco prima di servire. Si può preparare in anticipo fino a un certo punto (cioè fino alla preparazione degli gnocchi) e conservare in frigorifero, da riscaldare a fondo prima di procedere. Si può anche congelare, ma sempre senza gnocchi.

Ingredienti per 4 porzioni

2 cucchiai di olio d’oliva
500 grammi di manzo magro, tagliato a cubetti
2 cipolle, affettate
1 cucchiaio di farina
2 tazze e 1/2 di birra scura
1 cucchiaio di gelatina di ribes
1 cucchiaino di senape in grani interi
1 foglia di alloro
6 carote, pelate e affettate
200 grammi di rape, tagliate
4 funghi grandi a fette sottili

Per gli gnocchi

1 tazza e 1/4 di farina auto lievitante
6 rametti di prezzemolo fresco
1/3 di tazza di ricotta
2 cucchiaini di salsa di rafano
2 cucchiai di latte con grasso all’1%

Tempo di preparazione: 35 minuti
Tempo di cottura: circa 2 ore e 1/2

Preriscaldare il forno a 160° C. Scaldare l’olio in una grande casseruola pesante e friggere brevemente i pezzi di carne bovina fino a quando non sono ben dorati. Spostare la carne dalla casseruola con un mestolo forato e mettere da parte in un piatto. Aggiungere le cipolle nella padella, ridurre il calore e soffriggere per circa 10 minuti fino alla doratura. Cospargere la farina sopra le cipolle, mescolando bene e lasciare cuocere per 1 minuto. Versare la birra e portare a ebollizione, mescolando bene per rimuovere eventuali residui di cibo attaccato sul fondo. Aggiungere la gelatina di ribes, la senape e la foglia di alloro, seguite dalla carne carote, rape e funghi. Coprire e trasferire nel forno. Fare cuocere per 2 ore o fino a quando la carne è molto tenera.
Poco prima della fine del tempo di cottura, preparare gli gnocchi. Mettere la farina e i rametti di prezzemolo in un robot da cucina. Tritare brevemente per ridurre il prezzemolo. Mescolare la ricotta con il rafano e il latte e aggiungere al robot. Mescolare per ottenere un impasto morbido, aggiungendo un po’ più latte se necessario. Girare la pasta su una superficie leggermente infarinata e dividerla in otto parti uguali. Preparare otto palle, con le mani infarinate.
Aumentare la temperatura del forno a 180° C, poi scoprire la casseruola, mescolare e condire a piacere. Posizionare delicatamente gli gnocchi in cima alla carne e alle verdure, senza sommergerli. Coprire e rimettere nel forno a cuocere per altri 20 minuti. Servire subito.

Variazioni

Per un pasto più sofisticato, usate carne cervo invece del manzo, e sostituite le rape con pezzi di cipolla.

Per porzione: 611 calorie, 19,5 g di grassi (6 g saturi), 38 g di proteine, 53 g di carboidrati, 7 g di fibre.

4 – Cozze al vapore ai tre sapori

Le cozze sono facili da cucinare e sono buone anche da sole perché rilasciano un liquido saporito che molti intenditori giurano sia la parte migliore.

Ingredienti per 4 porzioni

Cinque o sei chili di cozze, sciacquate bene con abbondante acqua corrente fredda

A scelta fra i tre:

– 1 bottiglia da 12 ml della vostra birra locale preferita, una cipolla affettata, un cucchiaio di burro;
– 1 tazza di succo d’arancia, 1 cucchiaio di curry in polvere;
– 1 tazza di vino, 1 cucchiaio di senape, 1 cucchiaino di timo secco, 1 cucchiaio di burro;

Lavare le cozze molto bene e scartate quelle aperte ma che non si chiudono alla minima pressione. Versare il liquido e gli altri ingredienti aromatici a scelta in una grande pentola con un coperchio a chiusura ermetica. Mescolare e portare a bollore a fuoco medio-alto. Aggiungere le cozze e coprire con il coperchio. Mescolare la pentola di tanto in tanto e fate cuocere fino a quando tutte le cozze si sono aperte, cioè per circa 10 minuti.
Versare le cozze in un piatto da portata. Filtrare il liquido rimanente per rimuovere qualsiasi guscio rotto o residuo di sabbia; servire con le cozze e dosi generose di pane per fare la scarpetta.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Secondo nuove ricerche, gli oli vegetali utilizzati in cucina possono essere collegati al cancro e …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...