© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » COLESTEROLO: RIDURLO CON L’ALIMENTAZIONE

COLESTEROLO: RIDURLO CON L’ALIMENTAZIONE

Maria Bruno, Bari – Quando si parla di eccesso di colesterolo nel sangue (ipercolesterolemia), si fa solitamente riferimento a quello che in tanti definiscono “colesterolo cattivo”, ovvero quello trasportato dalle lipoproteine a bassa densità (LDL). La lotta all’ipercolesterolemia occupa un posto di rilievo in campo medico poiché questa patologia può essere il biglietto da visita di serie problematiche cardiovascolari.
Nonostante i numerosi farmaci in commercio, che possono efficacemente controllare il livello di colesterolo nel sangue, la più preziosa alleata resta la corretta alimentazione unita ad una sana e regolare attività fisica.

Tra le tante sostanze che ingeriamo quelle che contribuiscono a innalzare il livello di colesterolo sono soprattutto gli acidi grassi trans-monoinsaturi e gli acidi grassi saturi, mentre a ridurre la colesterolemia ci pensano gli acidi grassi polinsaturi e le fibre. In particolare, sono di grande aiuto e riducono il rischio di problematiche cardiovascolari gli acidi grassi Omega-3.

DIETA E COLESTEROLO: GLI ALIMENTI DA EVITARE

Per regolarizzare il livello di colesterolo LDL è necessario eliminare dalla dieta (o ridurre drasticamente) i seguenti alimenti:

• Grassi animali (quindi insaccati, salumi, carni rosse, burro, formaggi stagionati, latte intero, panna, ecc);
• Tuorlo d’uovo;
• Crostacei.

Chi ha problemi di ipercolesterolemia dovrebbe alimentarsi con piatti semplici, cibi mai fritti e mai troppo elaborati da condire con olio extravergine d’oliva crudo. Sarebbe bene anche rinunciare ai dolci o, almeno, a quelli che contengono panna, burro e uova.

DIETA E COLESTEROLO: ALIMENTI CONSIGLIATI

In cima alla lista degli alimenti amici, in questo caso, è necessario citare quelli che contengono Omega-3, in particolare salmone, sgombro, sarde, aringhe, olio d’oliva, noci, semi di lino e fagioli. Importantissimo è anche il ruolo delle fibre che devono essere assunte in gran quantità. Per questo frutta e verdura non sono mai abbastanza ed è opportuno preferire pasta e pane integrali. Per riassumere, ecco la lista di alimenti che non possono mancare mai nella dieta di chi vuole ridurre il colesterolo “cattivo”:

• Fagioli;
• Avena;
• Melanzane;
• Fragole, agrumi, mele e uva;
• Noci;
• Soia;
• Pesce con Omega-3;
• Orzo e cereali integrali.

Non è meno importante l’attività fisica. Sono tantissime le persone che con lo sport e la dieta equilibrata hanno ripristinato il livello di colesterolo nel sangue. L’attività fondamentale, in questo caso, è la camminata a passo sostenuto (da effettuare un’ora al giorno almeno 5 giorni a settimana).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *