© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Bacche di Acai: Chimica, Benefici e Controindicazioni

Bacche di Acai: Chimica, Benefici e Controindicazioni

Proprietà medicinali, dosaggio, effetti collaterali… Oggi vi parliamo di questo, ma anche delle origini e della composizione delle bacche di Acai.

La palma sudamericana “Acai” (Euterpe oleracea) conosciuta come “albero della vita”, in Brasile, produce un piccolo frutto che è diventato molto famoso, in particolare a seguito di recenti studi di noti erboristi e naturopati che lo hanno decretato come estremamente ricco di antiossidanti, vitamine e minerali. Ma non solo: questa bacca è famosa per la sua capacità nei regimi dietetici, per proteggere la pelle, ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e per prevenire lo sviluppo di certi tipi di cancro. Questo frutto viene consumato regolarmente da varie tribù amazzoniche e dai brasiliani in generale. Generalmente cresce nelle zone paludose ed è usato per trattare i vari problemi digestivi, così come i problemi della pelle . Molto somigliante per forma ai mirtilli, e con sapore simile al cioccolato, questa piccola bacca è sul mercato globale dall’inizio del 1980 ed è oggi un successo commerciale che nulla ha da invidiare alle bacche di Goji. La domanda di bacche di Acai è cresciuta, dalla scoperta delle sue potenti proprietà antiossidanti e questa forte domanda ha portato ad un aumento dei prezzi, con conseguenze dannose per i brasiliani, che ora hanno più difficoltà a reperirle a prezzi accessibili.

Ma siete certi di sapere veramente tutto su questa piccola, straordinaria, bacca?

Proprietà medicinali

– Aiuta a prevenire tumore e cancro
– Ha effetti antivirali
– Ha effetti antiossidanti
– Ha effetti anti-aging (da utilizzare in sinergia con le bacche di Goji)
– Aiuta a prevenire le cellule cancerose (da utilizzare in sinergia con la curcuma)
– Ripristina energia e vitalità (da utilizzare in sinergia con ginseng e guaranà)
– Tonifica il corpo
– Stimola il sistema immunitario
– Rafforza la libido (da utilizzare in sinergia con Maca e ginseng)
– Favorisce perdita di peso e digestione
– Soppressore naturale dell’appetito (da utilizzare in sinergia con il guaranà)
– Aiuta con vari problemi digestivi
– Utile per trattare la diarrea
– Utile per trattare la costipazione
– Aiuta nel processo di pulizia del colon
– Regola il colesterolo (da utilizzare in sinergia con bacche di Goji e curcuma)
– Combatte il diabete (da utilizzare in sinergia con il ginseng)
– Aiuta la funzionalità del cuore
– Migliora la pressione sanguigna e la circolazione sanguigna
– Protegge da malattie cardiovascolari
– Combatte la pressione alta (da utilizzare in sinergia con l’aglio)
– Riduce le palpitazioni cardiache
– Favorisce il sonno ristoratore (da utilizzare in sinergia con l’Ashwagandha)
– Aiuta a ripristinare la luminosità di pelle, occhi e capelli
– Svolge un’azione efficace contro l’invecchiamento della pelle (da utilizzare in sinergia con le bacche di Goji)
– Protegge dalle malattie della pelle
– Cura eczema, psoriasi e pelle secca (da utilizzare in sinergia con curcuma e Aloe Vera)
– Riduce l’affaticamento visivo
– Fortifica le unghie
– Aiuta nella guarigione di tagli e ferite.

Composizione

Contiene numerosi antiossidanti: antociani, fenoli, flavonoidi, proantocianidine, Xantoni, Omega 3 , Omega 6 e Omega 9, vitamine A, B1, B2, B3, C e soprattutto vitamina E; sali minerali tra cui calcio, fosforo, ferro e potassio. Le bacche di Acai sono ricche di vitamine, minerali, omega e potenti antiossidanti e la loro composizione spiega le differenti proprietà e le virtù.

Dosaggio

bacche di acai controindicazioni Nessun dosaggio è ancora stato specificato per il trattamento di problemi specifici e le bacche di Acai possono essere consumate come qualsiasi altro frutto, finché il corpo è in grado di gestirle. Non vi è alcun pericolo di dipendenza, questo è già confermato. Sono un ingrediente di varie bevande energetiche e sono spesso consumate sotto forma di succo o come ingrediente dei succhi di frutta; inoltre sono utilizzate anche in alcuni dessert, gelati e frullati.

Effetti, benefici e virtù

Queste bacche sono particolarmente efficaci per la protezione contro le malattie cardiovascolari e, in modo significativamente efficace se combinate con la Spirulina, per ottimizzare la perdita di peso e il dimagrimento naturale. Numerosi studi scientifici sono attualmente in corso su questo tema e particolarmente degno di nota è il fatto che vengono già tradizionalmente usate per regolare il transito intestinale.
Proprio come il guaranà, sono un naturale soppressore dell’appetito e, grazie alla loro ricca composizione, contribuiscono attivamente alla perdita di peso naturale, fornendo la quantità necessaria di vitamine, minerali e oligoelementi.
Sono anche di grande aiuto nel ripristino di vigore ed energia, per sostenere il sistema immunitario e prevenire l’invecchiamento delle cellule: in sostanza stiamo parlando di un frutto eccellente che protegge la salute generale.

Effetti collaterali e controindicazioni

Le bacche di Acai sono frutti che possono influenzare il metabolismo dell’organismo umano, bruciando i grassi del corpo. Questo porta molti vantaggi ma, d’altra parte, potreste trovarvi ad affrontare alcuni problemi in caso di dosi eccessive di integratori. Gli effetti collaterali non sono molto gravi e prendere le dosi standard permette di evitare qualsiasi problema. Ma poiché tutte le persone non hanno lo stesso organismo, non è impossibile che ci possa essere qualcuno il cui corpo non sosterrà le dosi di bacche di Acai come succede a tutti gli altri. Non si sa se siete una di quelle persone oppure no e quindi, per evitare gli effetti collaterali, consultate un medico prima di iniziare ad assumerle. Se siete sicuri che il vostro corpo si possa adattare alle dosi di bacche, allora potete cominciare, ma se il medico vi scoraggia, è meglio non insistere.

Ecco alcuni degli effetti collaterali comuni delle bacche di Acai:

Aumentano la capacità di sanguinamento. Si tratta di un effetto collaterale molto comune della maggior parte degli integratori organici a base di erbe che vengono utilizzati per perdere peso.
Contengono echinacea. Questo ingrediente può causare alcuni problemi epatici acuti. Coloro che hanno già un fegato problematico non dovrebbero assumerle.
Diarrea e mal di stomaco. L’attacco di diarrea può essere influenzato da alcuni degli ingredienti delle bacche di Acai.
Aumento della pressione del sangue. Probabilmente l’effetto collaterale più pericoloso: ci sono rischi mortali se la pressione arteriosa diventa troppo alta.

In breve, questi sono gli effetti collaterali più pericolosi, ma non si verificano molto frequentemente. Gli effetti collaterali delle bacche di Acai si manifesteranno solo se il corpo non è adatto ad assumerle. La maggior parte delle persone che soffrono di effetti collaterali, hanno sorpassato il limite nelle dosi. Inoltre: non vi è alcuna interazione nota con i farmaci ma, tuttavia, rari casi di allergia sono stati segnalati da alcune persone. Se siete allergici ad altre bacche come bacche di sambuco, bacche di Goji, bacche di schisandra o uva, dovreste evitare di consumare le bacche di Acai.

Pareri degli esperti

Giustamente considerato un “super frutto“, come le bacche di Goji, il guaranà, l’acerola e l’olivello spinoso, vari studi hanno dimostrato scientificamente la capacità delle bacche di Acai di aiutare la prevenzione dei radicali liberi e tumori nascenti. Come sappiamo gli antiossidanti sono una delle strategie per prevenire il cancro e varie altre malattie, per avere la pelle giovane e per un generale mantenimento della buona salute.
Ricche di potenti antiossidanti, possono avere vantaggi molto forti quando vengono assunte assieme ad altri “super frutti” anche se, va notato, nessuna ricerca scientifica o studio hanno dimostrato la loro efficacia reale, nonostante molte testimonianze abbiano confermato che le bacche di Acai sono davvero efficaci, ad esempio, nella regolazione del peso e sono comunque raccomandate da numerosi medici naturopati ben noti.

Altre informazioni

Le bacche di Acai scadono in fretta, questo è il motivo per cui sono spesso consumate sotto forma di succo, marmellata o, più raramente, essiccate. Ove possibile, preferite l’acquisto di bacche Acai organiche, in modo da avere la migliore qualità possibile; inoltre, assicuratevi di verificare le origini del prodotto e se proviene da laboratori che effettuano seri controlli: cercate i negozi di alimenti naturali e consumatele come preferite: crude, in forma di compressa, in bevande come succhi di frutta, frullati o bibite energetiche, o in altri prodotti alimentari come gelatina o crema.

Combinazione con altre piante

Le bacche di Acai si combinano molto bene con le bacche di Goji, per migliorare il sistema immunitario, come anti-invecchiamento, per la protezione della pelle, delle malattie e come prevenzione del cancro. Insieme alla curcuma formano un potente antiossidante, aiutano la digestione, regolano il colesterolo e aiutano a prevenire il cancro; assieme al ginseng offrono un pieno di vitalità, energia, aiutano il sistema immunitario, regolano colesterolo e diabete; in combinazione con la maca aumentano libido, forza ed energia; con il guaranà sono un soppressore naturale della fame, aumentano l’energia e la presenza di spirito, stimolano la lucidità; infine assieme a Chlorella e Spirulina formano un mix estremamente ricco di vitamine e minerali utile per la dieta, sistema immunitario e resistenza alle malattie, inoltre proteggono pelle e capelli.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Bacche di Acai: Chimica, Benefici e Controindicazioni
5 (100%) 11 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Bacche di Acai: Chimica, Benefici e Controindicazioni
5 (100%) 11 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Secondo nuove ricerche, gli oli vegetali utilizzati in cucina possono essere collegati al cancro e …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...