© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Aglio: Le Nostre Ricette Preferite

Aglio: Le Nostre Ricette Preferite

L’aglio non solo contiene molti elementi benefici per la salute, ma è anche delizioso. Date un’occhiata alle nostre ricette preferite, selezionate apposta per voi.

1. Pomodori arrostiti con aglio ed erbe aromatiche

Sebbene i pomodori impieghino molto tempo per cuocere, richiedono pochissima attenzione: inoltre si potranno mantenere per diversi giorni in frigorifero, in modo da poter essere consumati anche successivamente, per sughi per la pasta e insalate.

Ingredienti per 4 porzioni

1,3 Kg di pomodori tagliati a metà longitudinalmente
2 cucchiai di olio d’oliva
5 spicchi di aglio, tritati
1/2 tazza di basilico fresco tritato finemente
2 cucchiai di rosmarino fresco tritato
1 cucchiaino di zucchero
3/4 di cucchiaino di sale

Preriscaldate il forno a 120°C e foderate una teglia rotonda con della carta da forno.

In una grande ciotola, mescolate i pomodori con; olio, aglio, basilico, rosmarino, zucchero e sale. Mettete i pomodori tagliati sulla teglia preparata, e fate cuocere per 3 ore o fino a quando i pomodori sono cotti e le loro pelli sono diventate rugose. Servite a temperatura ambiente o refrigerati.

Per porzione: 148 calorie, 8 g di grassi totali (13% saturi), 4 g di proteine, 9 g di carboidrati, 5.4 g di fibre, 0 mg di colesterolo, 468 mg di sodio.

2. Crostini toscani con aglio e fagioli

Ecco un appetitoso spuntino da gustare caldo o freddo: una baguette tostata sormontata da una cremosa purea bianca di fagioli, insaporiti con aglio e timo e rifinita con fette di pomodoro e foglie di rucola. Questi crostini toscani sono l’ideale da servire con gli aperitivi. I fagioli cannellini, popolari nella cucina italiana, appartengono alla stessa famiglia del fagiolo e hanno una consistenza farinosa quando sono cotti. Anche se sono una fonte eccellente di fibra alimentare, i fagioli possono produrre effetti collaterali come il gonfiore, che possono essere ridotti al minimo, assicurandosi di sciacquarli accuratamente prima dell’uso. Lo yogurt viene utilizzato per diluire la consistenza dei fagioli ma, se al suo posto utilizzerete l’olio, avrete anche livelli più elevati di grassi.

Ingredienti per 22 crostini

Tempo di preparazione 10 minuti circa
Tempo di cottura 15 minuti

Per i crostini

2 cucchiaini (10 ml) di olio d’oliva
1 piccola cipolla, tritata finemente
1 spicchio d’aglio, schiacciato
1 lattina di fagioli cannellini, scolati e sciacquati
2 cucchiai (25 ml) di yogurt bianco a basso contenuto di grassi
1 cucchiaio (15 ml) di timo fresco tritato
1 baguette sottile (da 300 g)
3 pomodori perini, tagliati a fette sottili
Sale e pepe q.b.

Per la guarnizione

Rametti di erbe fresche

P U B B L I C I T A'

Scaldate l’olio in una piccola padella, aggiungete la cipolla e l’aglio e fate cuocere dolcemente fino a quando risultano ammorbiditi, mescolando di tanto in tanto, per circa 10 minuti. Nel frattempo, mettete i fagioli cannellini in una ciotola e schiacciateli con lo schiacciapatate o una forchetta. Togliete la padella dal fuoco e mantecate con il purè ottenuto dai fagioli, yogurt e timo. Insaporite leggermente con sale e pepe e mescolate bene. Tenete al caldo.
Preriscaldate il grill ad alta temperatura. Tagliate la baguette in 22 fette uguali, da 1 cm di spessore. Tostate le fette di pane su entrambi i lati sotto il grill. Le fette possono essere lasciate raffreddare e poi conservate in un contenitore ermetico fino al momento di servirle con la miscela di fagioli.
Per servire, mettete una cucchiaiata di fagioli su ogni fetta di pane tostato, guarnite con una fetta di pomodoro e con rametti di erbe fresche.

Per porzione: 61 calorie, calorie da grassi 9, grassi 1 g, grassi saturi 0 g, colesterolo 0 mg, carboidrati 11 g, 2 g fibra, zuccheri 0 g, proteine ​​2,5 g.

3. Patate dolci aromatizzate all’aglio

Provate questo metodo di cottura delle patate dolci e scoprirete quanto siano buone. In questa ricetta ve le proponiamo abbinate ad una glassa a base di sciroppo d’acero. Il beta carotene e la fibra sono armi segrete contro le patologie del cuore. Le patate dolci sono piene di vitamine, minerali e fibre. Non pensate a loro solo per le portate complicate, ma trovate il modo di includerle nella vostra dieta su base regolare. Inoltre, possono essere tagliate e cotte al vapore, al forno o fatte a purè e saranno sempre buonissime.

Ingredienti per 6 porzioni

tempo di preparazione 10 minuti
tempo di cottura 45 minuti

1 kg di patate dolci, pelate e tagliate a grosse fette
6 spicchi d’aglio, sbucciato e affettato sottilmente
1/2 cucchiaino di pepe
4 cucchiaini di olio extra vergine di oliva
4 cucchiai di sciroppo d’acero
2 cucchiaini di scorza grattugiata di arancia

Preriscaldate il forno a 230° C. Nel frattempo mettete le patate dolci e l’aglio in una casseruola media. Aggiungete acqua sufficiente a coprire appena le patate e portate a ebollizione a fuoco medio e fate cuocere finché le patate sono tenere, circa 20 minuti. Scolate e trasferite le patate dolci e l’aglio in una ciotola media, poi aggiungete pepe e 2 cucchiaini di olio. Con uno schiacciapatate, schiacciate le patate dolci e l’aglio fino a quando non si trasformano in un composto liscio.
Trasferite in una pirofila media (circa 28 x 18 cm). In una pentola piccola a parte, unite i restanti 2 cucchiaini di olio, lo sciroppo d’acero e la scorza di arancio e portate a ebollizione a fuoco basso. Versate la miscela sulle patate e fate cuocere per 25 minuti o fino a quando la parte superiore è leggermente dorata. Questo piatto va servito caldo, ma può essere cucinato in anticipo e refrigerato: sarà sufficiente riscaldarlo coperto, in forno a 130° per qualche minuto.

Per porzione: 162 calorie, 3 g di proteine, 3 g di grassi totali, grassi saturi 0,4 g, 0 mg di colesterolo,
30 g di carboidrati totali, 17 g zuccheri, 4 g fibra e 16 mg di sodio.

4. Ravioli alle erbe e funghi

La pasta ripiena del supermercato non può competere con la pasta fatta in casa con un ripieno preparato al momento. Questi ravioli di funghi non sono semplicissimi da preparare, ma vi garantiamo che ne vale la pena. I funghi sono a basso contenuto di grassi e calorie e forniscono l’organismo di rame, così come di altre vitamine del gruppo B.

Ingredienti per 6 porzioni

Tempo di preparazione: 1 ora per la pasta, 30 minuti per il ripieno
Tempo di cottura: 40 minuti

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
4 scalogni tritati
1 spicchio d’aglio tritato
450 g di funghi, tritati finemente
4 cucchiai di brandy
pepe q.b.
30 g di funghi porcini secchi, ammollati, scolati e tritati finemente
1 tazza e 1/4 di pangrattato fresco
50 g di parmigiano, grattugiato fresco
2 uova
2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato (o basilico)
1 cucchiaino di maggiorana fresca o 1/4 di cucchiaino se usate quella secca
2 cucchiai di farina
250 g di taccole o piselli dolci
2 cucchiai di rametti di timo fresco per guarnire
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva per servire (facoltativo)

Pasta

4 tazze e 1/4 di farina per tutti gli usi
4 uova, sbattute
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

Trito d’erbe

3 tazze di brodo di pollo a ridotto quantitativo di sale o brodo vegetale
3/4 tazza di vino bianco secco
1 spicchio d’aglio tritato
1 cucchiaio di foglie di timo fresco o 1/4 di cucchiaino di timo secco
4 zucchine tagliate grossolanamente a fette o dadini

1. Scaldate l’olio in una grande casseruola. Aggiungete lo scalogno e fate cuocere per pochi secondi, poi aggiungete l’aglio ei funghi. Cuocete a fuoco alto, mescolando, finché non assumono il colore marrone, poi abbassate la fiamma e fate cuocere per 10 minuti o fino a quando il composto ha ridotto il proprio volume. Versate il brandy e fate cuocere, mescolando, finché non è evaporato. Togliete dal fuoco e aggiungete il pepe.

2. Mescolate: funghi porcini, pangrattato, parmigiano, uova, prezzemolo e maggiorana. Gli ingredienti dovrebbero formare una pasta umida. Mettete in frigorifero.

3. Per fare la pasta: setacciate la farina sulla spianatoia (tagliere), fate un pozzo al centro e aggiungete le uova e l’olio. Usando le mani, a poco a poco mescolate la farina nelle uova e l’olio, fino a quando il composto inizia a formare un impasto compatto. Se necessario, aggiungete qualche goccia di acqua. Lavorate l’impasto per 10 minuti o fino a quando diventa liscio ed elastico. Aggiungere un po’ di farina se diventa troppo appiccicoso. Avvolgete la pasta strettamente nella pellicola e mettete da parte a riposare per 30 minuti.

4. Una volta riposata, tagliate la pasta in quarti e stendeteli separatamente. Se usate una macchina per la pasta, utilizzare l’impostazione più sottile. In caso contrario, stendetela a mano su una superficie infarinata: tagliate 2 strisce, ciascuno di circa 10 x 50 cm. Posate una striscia di pasta sul piano di lavoro e inserite il ripieno in piccole palline grandi circa come 1 cucchiaino, a circa 5 cm l’una dall’altra. Assicuratevi che ci sia abbastanza spazio tra i ripieni, per la copertura. Spennellare la pasta attorno ad ogni ripieno con un po’ d’acqua, prendete la seconda striscia di pasta e premetela, sovrapponendola, con forza attorno al ripieno per sigillare. Tagliate con la rotellina o un coltello affilato per ottenere i quadrati. Estraete delicatamente i ravioli e spolverateli con la farina. Metteteli in un unico strato su un piatto nel frigorifero. Ripetete con la pasta e il ripieno rimanente.

5. Per il trito d’erbe: unite il brodo, il vino e l’aglio in una casseruola. Portate a ebollizione e fate cuocere a fuoco vivo per 5-10 minuti o fino a quando il liquido è ben aromatizzato. Aggiungete il timo e le zucchine, poi fate continuare la cottura a fuoco medio-alto per 5-10 minuti o fino a quando le zucchine saranno abbastanza tenere, ma non molli, e il liquido si sarà intensificato nel sapore e leggermente evaporato.

6. Cuocete i ravioli ai funghi in acqua bollente per 4-5 minuti o fino a quando non salgono in superficie. Aggiungete i piselli negli ultimi 30-60 secondi di cottura. Scolate bene e servite in scodelle poco profonde con le zucchine e il trito d’erbe. Cospargete di timo e condite con l’olio d’oliva, se gradito. Da servire immediatamente.

Variazioni

La pasta per i wonton cinesi può essere utilizzata al posto della pasta fatta in casa. In alternativa, è possibile acquistare anche delle lasagne fresche e farle leggermente più sottili, quindi usarle per fare i ravioli.

Per porzione: 643 calorie, 28 g di proteine, 25 g di grassi totali di cui grassi saturi 6 g, 224 mg di colesterolo, 70 g di carboidrati totali, 6 g di zuccheri, 8 g di fibre, 603 mg di sodio.

5. Farfalle con rucola, aglio e fagioli bianchi

Rucola, fagioli in scatola e noci tostate possono aggiungere corposità al solito piatto vegetariano. Per un’altra sana alternativa, provate gli spinaci al posto della rucola e i pinoli invece delle noci.

Ingredienti per 4 porzioni

Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo totale: 25 minuti.

Sale grosso e pepe macinato al momento
340 grammi di pasta farfalle
4 cucchiai da tavola di burro non salato
4 spicchi d’aglio, affettati sottilmente
400 grammi di rucola
1 lattina di fagioli cannellini, scolati e sciacquati
1/3 di tazza di noci tagliate grossolanamente e tostate, per guarnire

Portate una pentola di acqua a ebollizione; aggiungete una generosa quantità di sale. Cuocete la pasta al dente secondo le istruzioni riportate sulla confezione e conservate 1/2 tazza di acqua di cottura.
Scolate la pasta e aggiungete 1 cucchiaio di burro e l’aglio nella pentola; cuocete a fuoco medio, mescolando, fino a quando l’aglio è fragrante, cioè per circa 2 minuti. Aggiungete la rucola, i fagioli e il burro restante; condite con sale e pepe.
Aggiungete l’acqua della pasta per dare più cremosità al sugo.
Per servire, suddividete il composto tra 4 scodelle basse e guarnite con le noci.

6. Stufato di verdure aromatizzate all’aglio

Questo piatto vegetariano, molto sostanzioso, è perfetto per le serate fredde.

Ingredienti per 4 porzioni

2 tazze (500 ml) di patate dolci, sbucciate e tagliate a dadini
2 cucchiai (30 ml) di olio d’oliva
1 grossa cipolla bianca tritata finemente
1 cucchiaio (15 ml) di aglio, sbucciato e tritato finemente
1 cucchiaio (15 ml) di zenzero, sbucciato e tritato finemente
1 1/2 cucchiaino (7 ml) di cumino macinato
1 pizzico di pepe di Cayenna
1/2 tazza (125 ml) di succo d’arancia
540 ml di stufato di pomodoro già pronto
540 ml di fagioli neri, scolati
1/2 tazza (125 ml) di pomodorini, tagliati a metà
Sale e pepe q.b.

Lessate le patate dolci fino a quando diventano tenere e mettetele da parte. In una grande pentola, aggiungere l’olio d’oliva e cuocete a calore medio. Aggiungete la cipolla, l’aglio e lo zenzero poi mescolate frequentemente a fuoco medio fino a quando le cipolle sono ammorbidite. Aggiungete cumino e pepe di Cayenna e mescolare per un minuto. Aggiungete il succo d’arancia, i pomodori stufati in scatola e i fagioli neri. Portate ad ebollizione poi aggiungete i pomodorini e le e patate e condite a piacere.

Per porzione: 573 calorie, 28 g di proteine, 9 g di grassi (1 g di grassi saturi), 100 g di carboidrati, 22 g di fibra, 0 g di colesterolo, 371 mg di sodio.

7. Verdure saltate piccanti con aglio

La cucina a base di verdure sta cominciando ad annoiarvi? Questo vivace e piccante piatto a base di aglio vi farà apprezzare di nuovo il loro sapore. Broccoli, peperoni e mais saltati in padella diventano un gustoso un contorno veloce. Questo è un modo facile e salutare di cucinare, ma bisogna partire preparati: tagliate e misurate tutti gli ingredienti prima di riscaldare il wok. Assicuratevi che tutte le verdure vengano tagliate in pezzi di simili dimensioni in modo da cuocere uniformemente. Saltate in padella le verdure con tempi di cottura simili e, soprattutto, non affollate la padella: se si aggiungono troppo verdure, cuoceranno al vapore anziché friggere, quindi non saranno croccanti.

Ingredienti per 4 porzioni

Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 10 minuti

1 tazza e 1/2 di brodo di pollo a ridotto contenuto di sale
2 cucchiai di salsa di soia a ridotto contenuto di sale
2 cucchiai di amido di mais
1/2 cucchiaino di pasta di peperoncino o peperoncino in polvere (facoltativo)
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaino e 1/2 di olio arachidi o olio vegetale
4 cucchiai di zenzero fresco tritato finemente
2 tazze di broccoli
1 lattina di mais, sgocciolato
1 grande peperone rosso tagliato a listarelle sottili
200 ml di castagne ammorbidite nell’acqua e tagliate a fette
1 cucchiaio di semi di sesamo, tostati, per guarnire

Unite 1/4 tazza di brodo, salsa di soia, amido di mais e pasta di peperoncino (se la si utilizza) in una piccola ciotola e mescolate fino a quando diventa un composto liscio. Mettetelo da parte. Schiacciate gli spicchi d’aglio e sbucciateli. Nel frattempo, in un grande wok antiaderente o in una padella cosparsa con spray da cucina antiaderente, aggiungere l’olio e impostate sul fuoco alto finché l’olio risulta caldo ma non fa fumo. Aggiungete lo zenzero e l’aglio fino e cuocete per circa 1 minuto. Toglieteli con un mestolo forato e metteteli da parte.
Aggiungete i broccoli e soffriggete fino a quando non cominciano ad ammorbidire, circa 4 minuti, poi trasferiteli in una ciotola. Aggiungete: mais, peperone rosso e castagne e fate soffriggere solo fino a quando cominciano ad ammorbidire, circa 3 minuti. Rimettete i broccoli nel wok e aggiungete il brodo rimanente. Coprite e fate cuocere fino a quando le verdure sono croccanti, circa 3 minuti. Frullate nuovamente il composto di amido di mais e aggiungetelo al wok con lo zenzero e l’aglio. Fate saltare in padella fino a che la salsa si addensa e bolle, cioè circa 1 minuto. Cospargete le verdure con semi di sesamo e servite.

Per porzione: 165 calorie, 8 g di proteine, 5 g di grassi totali, grassi saturi 1 g, 0 mg di colesterolo,
23 g di carboidrati totali, 7 g di zuccheri, 6 g fibra e 774 mg di sodio.

8. Zuppa di aglio e pomodoro

Le nonne dicevano spesso che l’aglio è un ottimo rimedio per molti mali e ora sappiamo che avevano ragione: questa zuppa di pomodoro, che dell’aglio utilizza ben 10 spicchi, ha un sapore delicato e leggermente dolce… non siamo certi che curi tutti i mali, ma è senz’altro buonissima.

Ingredienti per 6 porzioni

1 cucchiaio di burro
1 cucchiaio di olio vegetale
2 grosse cipolle gialle, affettate sottilmente
10 spicchi d’aglio, tritati
4 pomodori di media dimensione pelati, privati ​​dei semi e tritati
1 tazze e 3/4 di brodo di manzo a basso contenuto di sodio
1 tazza di salsa di pomodoro a basso contenuto di sodio
1 cucchiaino di timo secco
1 foglia di alloro
1/2 cucchiaino di zucchero
1/4 di cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di pepe nero
1/4 di tazza di prezzemolo fresco tritato

In una grande casseruola antiaderente, a fuoco medio-basso, fate sciogliere il burro e l’olio. Aggiungete la cipolla e l’aglio e fate soffriggere per circa 25 minuti o fino a quando le cipolle sono molto soffici e dorate. Aggiungete: pomodori, brodo, salsa di pomodoro, timo, alloro, zucchero, sale e pepe. Portate a bollore poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere la zuppa di pomodoro e aglio, coperta, per altri 15 minuti. Togliere l’alloro e aggiungete il prezzemolo, prima di servire.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *