© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Bellezza » Cura Pelle » Pelle Del Collo Rilassata e Piena Di Rughe? Ecco i Rimedi

Pelle Del Collo Rilassata e Piena Di Rughe? Ecco i Rimedi

Viola Dante – Un detto popolare afferma che il collo di una donna e le mani non possono mentire sulla sua età.

Purtroppo è vero. Prima che in qualsiasi altra parte del corpo, la pelle del collo risente dei segni del tempo che passa e va in contro prematuramente a macchie e rughe. Diventa rilassata e caduca.

In questo articolo parleremo delle cause fisiologiche e dei rimedi da mettere in campo per rallentare i segni della vecchiaia e tonificare ciò che vorremmo fosse maggiormente rassodato e dall’aspetto più giovanile.

E’ possibile farlo. Occorre solo dedizione e costanza.

Perché la pelle del collo invecchia prima?

La pelle del collo è sottile.
La sua trama presenta meno tessuto adiposo e meno ghiandole sebacee rispetto a quella del viso, ad esempio.
A causa di ciò essa è quasi sempre asciutta. Non è ben oleata. Questo porta ad un più facile invecchiamento. La pelle del collo collassa. Perde la sua tonicità e diventa caduca e rilassata.

Un’altra motivazione da addurre è che i muscoli del collo non sono agganciati a delle strutture ossee che garantirebbero maggiore tenuta.

A peggiorare il quadro ci si mette anche la circolazione sanguigna. Essa è piuttosto lenta rispetto al volume di liquidi diffusi e drenati sul viso.

Aggiungete che tantissime donne trascurano la pelle del collo e quella della zona décolleté, se non quando diventa evidente la necessità di cure e rimedi mirati a tonificarla e renderla più elastica.

Come Tonificare La Pelle Del Collo Cadente?

Per rassodare la pelle caduca e rilassata del collo ci sono parecchie cose che si possono fare.

Innanzitutto ricordate di considerare sempre la pelle della zona cervicale come pelle normale o pelle secca. Non dovete mai usare delle creme per la pelle grassa sul collo.
Piuttosto acquistate delle creme e delle lozioni che siano molto idratanti. Vanno molto bene le creme per la pelle normale o secca. Oppure potreste acquistare direttamente dei prodotti speciali, realizzati appositamente per prendersi cura del collo.

Abbiate l’accortezza anche di usare un esfoliante di ottima qualità almeno una volta a settimana.

Insomma, riservate al collo le stesse attenzioni che concedete al viso.

Rimedi naturali per tonificare la pelle del collo

Per rassodare un collo cadente si possono fare tante cose direttamente a casa propria.

1. Ricordandoci sempre la routine di idratazione giornaliera e quella di esfoliazione settimanale, uno dei rimedi naturali che può compiere dei veri miracoli è quello di frizionare, ogni singola mattina, la pelle con un cubetto di ghiaccio.
Questo implementerà la circolazione sanguigna e migliorerà l’aspetto del collo.

E’ possibile preparare diverse varietà di cubetti.

Personalmente adoro quelli metà latte intero e metà acqua.
Ma volendo si possono preparare anche con degli infusi di camomilla o menta o tè, etc.

2. Un altro trucchetto è quello di massaggiare delicatamente la pelle del collo con un sale molto fine e leggermente umido. Questo migliorerà l’elasticità della pelle.
La procedura corretta prevede che per primissima cosa sia steso uno strato sottile di olio sul collo e che poi si frizioni con il sale. Bisogna condurre le mani in movimenti circolari fino a quando non compare un leggero rossore.

3. Provate anche questo.
Prendete una tovaglia soffice e spugnosa. Immergetela in una miscela di latte caldo e acqua tiepida al 50%.
Avvolgete completamente il collo e lasciatelo fasciato per almeno 10 minuti. Diciamo fino a quando non si sarà freddato.
A questo punto sciacquate la pelle con dell’acqua fredda e applicate una crema idratante di buona qualità.

Maschere fai-da-te per rassodare la pelle rilassata del collo ed eliminare le rughe

Naturalmente in commercio si possono acquistare diversi ottimi prodotti già belli e fatti per prendersi cura della propria pelle.
Però volete mettere la soddisfazione di prepararsi una maschera in casa? Ed il tutto con degli ingredienti genuini e sani!

Maschera nutriente all’olio d’oliva

Riscaldate due cucchiaini di olio extra vergine di oliva attraverso un bagno di acqua calda. Quando sarà caldo (non tanto da scottarvi, mi raccomando), applicatelo attraverso un batuffolo di cotone sul collo pulito.
Ad operazione finita avvolgete la parte trattata con un panno soffice in cotone e lasciatelo addosso per almeno 30 minuti. In fine ripulitevi delicatamente.
Questa operazione va ripetuta tre volte alla settimana. Fatelo per un mese e noterete i risultati.

Risultati che apprezzerete meglio se preparate la maschera per il collo prima di andare a letto e la lasciate agire tutta la notte. Naturalmente prima rimuovete l’eventuale olio in eccesso.

Maschera nutriente alla patata

Fate bollire una piccola patata e poi pestatela. Quando sarà un purè, unitela a uno o due cucchiaini di succo vegetale. Per l’occasione potete usare del succo di carota o di cetriolo o di pomodoro. Ricordate che il pomodoro è un pochino acido e potrebbe bruciarvi se avete delle lesioni o dei brufoli in vista.
La maschera va applicata sul collo precedentemente pulito.
Una volta che lo avrete ricoperto e levigato, premuratevi di coprire la pelle con della carta trasparente per alimenti e avvolgetela a sua volta con una tovaglia spugnosa e calda.
Lasciate agire per circa 15 minuti e poi sciacquate con acqua fresca.

Nota: non buttate via l’acqua nella quale avete fatto bollire la patata. Potete utilizzare il “brodo” per sciacquarvi spesso il collo. In verità si ottengono dei risultati migliori miscelando un cucchiaio di sale con due tazze di brodo caldo. Inzuppate un tessuto spugnoso e soffice nella miscela e avvolgete il collo. Lasciate agire per qualche minuto e poi sciacquate con acqua fresca.

Maschera nutriente al cetriolo

Affettate un cetriolo e frizionate con la sua parte polposa il collo. Lasciate che la pelle si asciughi e poi ripetete l’operazione altre due o tre volte. Il cetriolo è forse il vegetale della bellezza per eccellenza. Contiene le vitamine B1, B2, B3, B5 e B6. E’ ricco anche di vitamina C, calcio, fosforo, magnesio, zinco ed altri minerali.

Potete migliorarne l’effetto anche tagliando un pezzo di cetriolo e mettendolo in freezer per 10 minuti. Il freddo migliorerà la circolazione del collo cadente e lo aiuterà a ritrovare il tono perduto.

Maschera nutriente al pomodoro e cetriolo

Frullate assieme un pomodoro fresco ed un cetriolo pelato. Aggiungete mezza tazza di panna e mescolate il tutto per amalgamarlo. Applicate accuratamente la maschera sul collo aiutandovi con un batuffolo di cotone. I movimenti devono partire dal basso e terminare verso l’alto. Lasciate asciugare e poi stendete altri strati. Due o tre.
Fate agire per circa 15 minuti e poi sciacquate con acqua tiepida ed un panno asciutto. Il tessuto non va strisciato sulla pelle, ma picchiettato.

Nota: altri frutti ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali sono la banana, gli agrumi e l’avocado. Ma lavorare con questa frutta vuol dire combinare un casino da ripulire dopo.

Maschera nutriente allo yogurt, miele e limone + tanta vitamina E

Adoro questa maschera e ve la consiglio per nutrire e curare la bellezza di tutto il corpo e non solo della pelle del collo.

Acquistate della vitamina in E in capsule. Prendetene tre e rompetele. Raccoglietene il contenuto in una scodella e miscelatelo con due cucchiaini da te di yogurt e mezzo cucchiaino di miele e mezzo cucchiaino di succo di limone.
Aggiungete anche un pizzico di sale (perché la pelle possa essere anche esfoliata ed i principi attivi possano penetrare più in profondità).
Cospargete la maschera sul collo e lasciatela agire per circa 15 minuti. Poi sciacquate con acqua fresca ed un panno delicato (sempre picchiettando e mai strisciandolo sulla pelle).
Si ottengono dei risultati migliori se alla fine, sul collo asciutto, viene applicata una crema idratante.

Maschera idratante all’uovo, olio d’oliva e succo di limone

Nel caso in cui il collo sia particolarmente rugoso e flaccido, prendete un uovo e separate il bianco dal rosso. Unite il bianco d’uovo ad un cucchiaio di olio d’oliva e 1 cucchiaino e mezzo di succo di limone. Aggiungete un pizzico di sale per esaltarne la frizione. Mescolate il tutto fino ad ottenere una maschera omogenea.
Applicatela sulla pelle del collo grazie ad un batuffolo di cotone. Lasciate agire per 45 minuti abbondanti e poi sciacquatevi con acqua tiepida.

Esercizi per rassodare il collo cadente ed eliminare le rughe

Per tonificare la pelle del collo non bastano solo le creme idratanti e le maschere naturali che abbiamo descritto accuratamente sopra.
E’ necessario anche eseguire degli esercizi mirati che vadano a sollecitare i muscoli del collo così da garantire alla pelle un migliore attacco ed di conseguenza un tono più giovanile. Inoltre ne beneficerete se soffrite usualmente di dolori al collo. La vostra postura migliorerà grazie al lavoro che andremo a fare sui muscoli ed i tendini.

Esercizio “da davanti a dietro”

Reclinate lentamente la testa verso indietro. Assicuratevi di essere arrivati a fine corsa. Con gli occhi dovreste essere in grado di vedere il soffitto o il cielo, se state facendo gli esercizi all’aperto.

Mantenete la posizione per qualche istante e poi lentamente, molto lentamente, riportatela alla sua posizione iniziale. Non interrompete il movimento e portate la testa in avanti sino a toccare con il mento il vostro petto.

Ancora una volta mantenete la posizione per qualche istante e poi ritornate al punto di inizio.

Ripetete l’esercizio una decina di volte (10 volte dal punto di partenza verso indietro (e ritorno) e 10 volte dal punto di partenza in avanti (e ritorno). Poi fate una piccola pausa e riprendete altre due volte il ciclo da 10, tutti i giorni.

Esercizio “da parte a parte”

La posizione iniziale è la classica. Quella fisiologica con la testa normalmente erta sulle spalle.

Con movimenti lenti e controllati piegatela cercando di avvicinare sempre di più il vostro orecchio alla spalla destra (non spingete così forte fino a farli toccare). Mentre compiete l’esercizio, assicuratevi che il vostro sguardo sia rivolto sempre verso in avanti. Non dovete girare la testa ma piegare il collo.

Una volta che sarete arrivati a fine corsa (dovreste sentire una certa tensione muscolare messa in gioco – MAI DOLORE!), mantenete la posizione per qualche istante e poi lentamente tornate al punto di partenza.
Poi sarà la volta di ripetere il movimento sul lato sinistro del corpo.

Ripetete i movimenti verso destra e sinistra una decina di volte per 3 serie consecutive intervallate da brevi pause (30 secondi un minuto massimo).

Questo esercizio allenta la tensione muscolare accumulata sul collo e ne aumenta la forza. Fatelo ogni giorno.

Esercizio “tensione frontale”

Poggiate il palmo della mano sulla fronte. Con forza graduale spingete in avanti moderando la resistenza della mano di conseguenza.

Nella realtà dei fatti la testa non si muoverà, ma il collo entrerà in tensione. Mantenete i muscoli in tensione per circa 5 secondi e poi rilassatevi per qualche secondo e ripetete l’esercizio una decina di volte. A fine ciclo fate una pausa più lunga e poi fatene altri 10-pausa-altri 10 (tutti i giorni).

Esercizio “sollevamenti su cuscino”

Distendetevi su una superficie piana e regolare in modo che il vostro corpo sia parallelo al terreno. Collocate un morbido cuscino sotto la testa. Non utilizzate un cuscino imbottito. Preferitene uno piccolo e morbido.

Sollevate la testa dal cuscino focalizzandovi solo sui muscoli del collo.
Non dovete farvi aiutare dagli addominali.

La testa va sollevata di circa 4 centimetri.
Mantenete la posizione per qualche istante e poi tornate al punto di partenza.
Fatelo per 10 volte.

Esercizio “spinte verticali”

Sdraiatevi sul letto in modo che la testa sporga al di fuori così da non avere sostegno.
Sollevatela fino a portare il mento allo stesso livello del petto, mantenete la posizione per qualche secondo e poi tornate al punto di partenza.

Ripetete l’esercizio dalle 5 alle 10 volte. Fino a 3 serie al giorno, con movimenti sempre lenti e controllati.

Esercizio “chewing gum”

Sedetevi o state in piedi.
Rivolgete lo sguardo verso l’alto. Mantenete questa posizione e fate finta di masticare una gomma tenendo le labbra chiuse, ma non serrate con forza.
Ripetete il movimento del masticare dalle 20 alle 25 volte e poi rilassatevi tornando nella posizione che più vi comoda.

Questo esercizio va ripetuto una o due volte al giorno.

Esercizio “lingua contro labbro”

Sedetevi su una sedia e rivolgete lo sguardo verso il soffitto.
Aprite la bocca e provate a portare il labbro inferiore sopra il superiore.
Mantenete la posizione per qualche secondo e poi tornate al punto di partenza.
Ripetete l’esercizio circa 10 volte, anche due o tre volte al giorno.

Collo rilassato dopo un dimagrimento improvviso

Quando si dimagrisce velocemente la pelle non ha il tempo di adattarsi e resta floscia e caduca.
Purtroppo il mento è uno dei posti dove spesso il grasso potrebbe accumularsi (il classico doppio mento) e un dimagrimento repentino è quanto di più sbagliato si potrebbe fare.
Se si vuole dimagrire, lo si deve fare gradualmente, con una dieta bilanciata e del sano esercizio fisico.

Chirurgia estetica per migliorare l’aspetto del collo

Oltre ai rimedi naturali, alle maschere e agli esercizi che abbiamo descritto sopra è possibile rivolgersi anche alla chirurgia estetica e a dei rimedi più medici e farmacologici, qualora la corsa contro il tempo fosse troppo ardua da sostenere.

Logicamente i costi sono più elevati del fai-da-te casereccio, ma i risultati sono relativamente più immediati.

Le pratiche più diffuse per migliorare l’aspetto del collo sono:

la cervicoplasticaprocedura utilizzata per rimuovere la pelle in eccesso;
la platismoplasticaprocedura che rimuove o modifica il tono dei muscoli del collo;

In alcuni casi potrebbe essere necessaria anche una liposuzione che andrebbe a rimuovere il grasso in eccesso. E qualora la pelle fosse interessata da una presenza cospicua di rughe e bande, allora potrebbe rivelarsi utile anche qualche iniezione di botox.

Solitamente gli interventi durano dalle due alle tre ore. Ma tutto dipende dal tipo di intervento e dalla condizione di partenza del singolo soggetto in cura, che deve comunque presentare delle ottime condizioni di salute fisica e mentale.

Il collo anatomicamente è abbastanza complesso. Ha la cute in superficie, del grasso sotto e un muscolo che forma due grossi fogli. Si chiama platisma ed è quello che determina le bande sul collo, quelle pieghe orizzontali del collo che si vengono a formare proprio a causa di un allentamento del muscolo sia in senso trasversale che longitudinale.

I trattamenti chirurgici andranno a colpire proprio questo muscolo per metterlo in tensione e recuperare quell’angolo che viene perso dopo i 50 anni circa.
I risultati hanno una durata di circa 10 anni e si deve ricorrere a tale operazione solo quando i colli sono particolarmente disturbati.

La chirurgia richiede una incisione piccolina attorno all’orecchio per preparare il muscolo ad essere messo in tensione. La pelle in eccedenza, se necessario, verrà rimossa.
Il trattamento si può effettuare in anestesia locale o generale.
Al massimo richiede un giorno di degenza. Ma si può effettuare anche in day hospital.

fili di sospensione

Una alternativa è rappresentata dai fili di sospensione. Sono meno invasivi del classico intervento. Si introducono con un ago. Si tratta di un filo che si assorbe nel tempo e ricrea l’angolo perso con l’età.

E’ sempre bene fare chiaro al chirurgo quello che ci si aspetta dall’intervento.
Molti medici saranno concordi con me nel ribadire che miracoli non esistono e che più un collo è caduco, rilassato e pieno di rughe e migliori saranno i risultati dell’intervento.

La degenza dura solitamente dai 10 giorni alle due settimane. Poi si può tranquillamente tornare a lavoro. Però prima di riprendere un’attività sportiva è consigliato far trascorrere dalle tre alle 4 settimane.

Pruriti, rossori e rigonfiamenti possono manifestarsi per diversi giorni a partire dall’intervento. Si potrebbe soffrire anche inizialmente di una certa rigidità. E’ tutto fisiologico. Rientra nel normale decorso post operatorio.

Pericoli e controindicazioni di un intervento chirurgico

Come qualsiasi intervento di chirurgia il rischio di infezioni è sempre presente.
E’ molto importante vegliare sul proprio stato di salute ed in particolare sulla propria temperatura corporea. Al primo segnale di febbre, contattate il medico.
Stessa cosa se la ferita diventa purulenta.

Inoltre, sebbene sia sufficientemente raro, si potrebbe incappare in una reazione allergica all’anestesia. Ecco il perchè è sempre importante affidarsi a mani sapienti e attente nella consultazione pre-operazione.

Interventi estetici, ma non chirurgici, per tonificare il collo ed eliminare le rughe

Ormai dovremmo averlo capito: il collo è una zona critica del corpo.
Abbiamo sette vertebre che formano la colonna cervicale che spesso ci fanno male e ci costringe a posizioni errate. A causa di questi vizi posturali non facciamo altro che accentuare il cedimento dei tessuti del collo e anche le rughe orizzontali, che si formano sempre dopo una certa età. E non soltanto a causa delle posizioni viziate, ma anche per il fatto che il collo è continuamente esposto al sole al vento ed al freddo.

Per questo sarebbe consigliabile utilizzare tutte le mattine una crema solare protettiva (sia in estate che in inverno) ed una crema idratante da spargere su tutto il collo, sia davanti che dietro per elasticizzare tutta la pelle.

Correzione delle rughe orizzontali del collo con acido ialuronico

Correzione delle rughe orizzontali del collo con acido ialuronico

Una prima correzione delle rughe del collo è possibile farla attraverso l’acido ialuronico iniettabile. Esso è sempre contenuto in confezioni sterili e venduto in fialette. In questi casi è possibile utilizzare un acido ialuronico speciale con una formulazione a scorrimento che, una volta iniettato, diffonde in tutta la ruga senza lasciare cordoncini.

30 minuti prima di poter iniettare l’acido ialuronico, tuttavia, è necessario applicare dell’anestetico.

La correzione della ruga è praticamente perfetta ed istantanea. L’effetto dura circa tre o quattro mesi, senza alcuni inestetismo. Anzi con un ringiovanimento progressivo della pelle del collo.

Oggi viene utilizzato anche l’acido ferulico che deriva dalla crusca del grano ed è un nuovo tipo di peeling per migliorare il tessuto del collo, riempirne i vuoti e attenuare le rughe.

Inoltre si possono iniettare dei piccoli concentrati di acido ialuronico e aminoacidi che vengono iniettati come piccoli confettini lungo il collo, quasi a raggiera. Anche in questo caso con l’intento di dare maggiore tonicità al collo.

La radiofrequenza per tonificare il collo

Attraverso questa tecnica, che dura solo 15 minuti, si produce un intenso calore in profondità, si arriva anche a 45 gradi, ottenendo una contrazione del collagene, le cui fibre sono quelle che danno consistenza e compattezza alla cute e quindi un tessuto più elastico e tonico.

E questo e quanto.
Spero di avervi illustrato a pieno le possibili scelte da compiere nel caso in cui abbiate un collo con della pelle rilassata o colpito dalle rughe.
Abbiamo parlato di esercizi da eseguire regolarmente, di maschere da preparare direttamente in casa e dei possibili trattamenti estetici e chirurgici ai quali rivolgersi, per avere dei benefici più immediati e meno faticosi da raggiungere.

Voglio solo sottolineare ancora una volta che il collo è una zona molto sensibile. Quindi, se proprio volete affidare la vostra bellezza e salute alle mani di un chirurgo estetico, sceglietene uno che sia bravo e specializzato in interventi al collo. Uno che ha visto centinaia di casi di pelle caduca e che sia continuamente aggiornato e al passo con i tempi.

Autore | Viola Dante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Pelle Del Collo Rilassata e Piena Di Rughe? Ecco i Rimedi
4.9 (97.5%) 8 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Pelle Del Collo Rilassata e Piena Di Rughe? Ecco i Rimedi
4.9 (97.5%) 8 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Come Prendersi Cura Della Pelle Secca

Come Prendersi Cura Della Pelle Secca | Parte II

5 Commenti

  1. ho.provato.il.ghiaccio.sulcollo.ma.ho.provato.dolore.e.indolenzimento.sul.tutto.il.collo.e.nrmale’

  2. Vorrei sapere x rassodare il collo , dopo il ghiaccio al mattino cosa bisogna fare ????? Va data una crema ? Grazie !!!!

  3. Grazie degli ottimi consigli. Mi chiedo però a cosa siano dovute le rughe verticali sotto il mento, a livello della gola. Pratico ginnastica facciale e per il collo da anni. Ora ne ho 50, è vero, ma il resto del viso e del collo è poco segnato. Da cosa possono dipendere quei segni? Gradirei un vostro parere. Grazie

    • Susanna,
      purtroppo questa zona da te indicata è spesso poco idratata e protetta. Con il tempo, a causa dell’invecchiamento cellulare (scadenza scritta nel nostro dna), perde tono e collassa in quelle pieghe che possono dare fastidio esteticamente (soprattutto i primi tempi quando si notano).

  4. IO VORREI UN CONSIGLIO PER INTERNENTO DEL COLLO RILASSATO
    QUALE MEDICI FIDATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *