© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » Cura Pelle » ELIMINARE LA CELLULITE CON L’AUTOMASSAGGIO

ELIMINARE LA CELLULITE CON L’AUTOMASSAGGIO

Maria Bruno – Più della corretta alimentazione e della quotidiana attività fisica, per eliminare o ridurre visibilmente la cellulite è indispensabile il massaggio. Rivolgersi all’estetista potrebbe essere troppo dispendioso, infatti il costo di una seduta di massaggio anticellulite alle gambe è solitamente non inferiore a 30 euro. Se non possiamo permetterci questa spesa o semplicemente preferiamo prenderci autonomamente cura del nostro corpo, possiamo ottenere grandi risultati con l’automassaggio.

Questa pratica deve essere svolta almeno tre giorni a settimana e, se possiamo, anche ogni giorno per circa 20 o 30 minuti. Le gambe devono essere ben pulite e sarebbe opportuno effettuare uno scrub almeno una volta a settimana. Laviamo accuratamente le mani e riscaldiamole strofinandole tra loro. Procuriamoci una crema idratante o un olio (ottimo quello di betulla) che favorisca lo scivolamento delle mani sul corpo. Verifichiamo che i muscoli da massaggiare siano rilassati, per questo è meglio effettuare l’automassaggio al mattino.

Il movimento deve sempre essere dal basso verso l’alto e, per i primi minuti, molto delicato, quasi come una carezza con il palmo della mano che deve partire dalla caviglia per poi arrivare ai glutei. Per la parte inferiore possiamo stringere le mani distese intorno alla caviglia (in modo che i pollici si tocchino da una parte e le dita dall’altra) e risalire così lungo la gamba fino al ginocchio. Arrivati al ginocchio possiamo cambiare tecnica ed eseguire piccoli cerchi concentrici sulla zona da trattare o semplicemente eseguire lo sfioramento dei palmi dal basso verso l’alto.

Il massaggio al polpaccio deve essere eseguito da sdraiate, con le gambe appoggiate alla parete. Per massaggiare glutei e fianchi, invece, è meglio essere in piedi, magari davanti allo specchio. Poi si passa al massaggio dell’addome. Partiamo dal centro dell’addome (all’altezza dell’ombelico) e iniziamo ad effettuare dei movimenti circolari in senso orario, che pian piano diventano sempre più ampi, fino a coprire tutta la zona da trattare, dalla vita alle costole.

Solitamente i risultati dell’automassaggio diventano visibili dopo le prime quattro settimane. Il massaggio deve essere effettuato tutti i giorni o almeno tre volte a settimana per due mesi senza interruzioni. Al termine dei due mesi è bene interrompere la procedura per circa 20 giorni e riprenderla solo dopo questa pausa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *