© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » Cura Pelle » ACQUA TERMALE IN BOTTIGLIA: BENEFICI

ACQUA TERMALE IN BOTTIGLIA: BENEFICI

Sandra Ianculescu – Il nome, che vedi spesso stampato su delle bottigliette, di “acqua termale” non è solo una moda passeggera o un trucco trovato dalle aziende produttrici di cosmetici per vendere di più. Quest’acqua proviene davvero dalle sorgenti termali ed è arricchita di sali minerali e oligoelementi, grazie al percorso che dalle profondità della terra la porta in superficie.

La si trova più frequentemente in farmacia sotto vari dosaggi, da 250 ml (migliore per uso domestico) fino a 50 ml (da portare in borsa, molto utile nelle giornate estive).
Purtroppo non costa poco e se la dovessimo affiancare alle solite creme da giorno, notte, lozioni toniche, latte detergente e il trucco, potremmo commettere l’errore di pensare all’acqua termale come ad una spesa superflua ed inutile.
Ma sbaglieremmo. Infatti ogni acquisto va ponderato. E l’acqua termale andrebbe a sostituire alcuni tradizionali prodotti cosmetici, migliorando la sinergia di creme e lozioni restanti.

Se hai la pelle sensibile, ti invito ad approfondire la lettura perchè potrebbe tornarti molto utile.

L’acqua termale va usata quando …

Quando la pelle è irritata

L’irritazione della pelle può avere diverse motivazioni. Essa può essere causata da una prolungata esposizione al sole, sia da problemi di sudorazione (che irrita la pelle), da acne o da arrossamento, ecc. Dopo alcuni giorni di trattamento con acqua termale, vedrai che la pelle si calma e la sensazione di prurito sparirà. Altrettanto efficace è il trattamento con acqua termale sulla pelle aggredita dall’epilazione o dai processi cosmetici eseguiti nel salone o sulle cicatrici lasciate dopo un intervento chirurgico. Anche dopo il peeling corporeo, spruzza dell’acqua termale su tutto il corpo, prima di applicare la lozione corpo. Dopo la pulizia delle cellule morte, l’acqua termale permette alla pelle di respirare e di assorbire i principi attivi dai prodotti con i quali ti curi.

Quando è necessario un pò di recupero

Le alte temperature estive colpiscono con la disidratazione non solo il più grande organo del corpo (la pelle), ma tutto il corpo, che perde acqua e sali importanti attraverso il sudore. Così, il caldo ha molti effetti negativi su di noi, dalla pelle secca alle vertigini e gli svenimenti. Quindi bere tanti liquidi e spruzzare dell’acqua termale sul viso e sul corpo (le zone più calde: collo, torace, braccia) è una soluzione molto veloce e conveniente per il recupero di liquidi, sali e oligoelementi, ovunque ti trovi.

Quando ti trucchi

E’ una vera sfida riuscire in una calda giornata estiva a mantenere il trucco intatto fino alla sera. Da questo punto di vista l’acqua termale ti da anche un aiuto: un trucco che anche gli artisti del make up professionale usano spesso, quando vogliono ottenere una solida base per il trucco, è quello di spruzzare acqua termale sulla spugna con la quale diffondere il fondotinta sulla pelle. E dopo il trucco metti un sottile strato di acqua termale sul viso per fissare al meglio i prodotti utilizzati. Nel pomeriggio, qualora ti sentissi scolorita, puoi spruzzare ancora un po’ di acqua termale che andrebbe a ravvivare il tuo trucco.

Come scegliere l’acqua termale

Forse pensavi che questo prodotto avesse la stessa composizione indipendentemente dalla marca. Sbagliato. Le sostanze contenute nell’acqua termale dipendono dalla fonte di provenienza. E ogni ingrediente ha un’azione ben determinata sulla pelle. Così, a seconda del problema che si cerca di risolvere, è necessario cercare l’acqua termale più adatta.

Ecco cosa si dovrebbe guardare sull’etichetta della bottiglia:

Silicio: migliora l’elasticità della pelle.
Zinco: aiuta a prevenire le irritazioni e le cicatrici della pelle.
Selenio: si distingue per la sua capacità antiossidante.
Rame: è un buon antisettico.
Gli ioni di calcio: sono astringenti.
Gli ioni di magnesio: stimolano la rigenerazione della pelle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *