© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Ritirata Applicazione Apple Su Liposuzione: “Contenuto Offensivo”

Ritirata Applicazione Apple Su Liposuzione: “Contenuto Offensivo”

Un gioco. Era questo il senso della nuova App per cellulare apparsa su Apple store e Google.
Solo che qualcuno non ha gradito la trovata, definendola offensiva ed insensibile, ed ha costretto Apple e Google’s selection for Apps al ritiro immediato.

Gli aspetti urticanti di questa applicazione sono la grafica, la rappresentazione sessista della liposuzione e della chirurgia plastica, hanno detto i detrattori.
Ma cerchiamo di capire qual è il contenuto tanto scabroso.
La app, ribattezzata come “La chirurgia Plastica per versione Barbie“, presenta una sfortunata ragazza in sovrappeso. Nessuna dieta è in grado di aiutarla tranne la clinica indicata nel gioco. Questa struttura sottoporrà la paziente ad un intervento chirurgico chiamato liposuzione che la renderà magra ed attraente.

Buzzfeed ha catturato una sequenza di screenshot del gioco che ritraggono una donna bionda e sorridente alla quale, dopo l’intervento, i giocatori possono apporre, in maniera divertente, punti di sutura, bende vestiti ed accessori messi a disposizione.

La sagoma della donna in questione ricalca quella di una Barbie e si chiama Barbara e per questo alcuni pensano che sia stata la Mattel (casa produttrice della Barbie) a richiederne il ritiro immediato.

Il Daily Dot riferisce che anche un gioco dal contenuto simile è stato rimosso. Tuttavia ci sono ancora applicazioni del genere sul marketplace Apple e su quello delle app di Google che però sembrano avere finalità didattiche o si riferiscono a cliniche di chirurgia plastica realmente esistenti.

Migliaia di applicazioni vengono presentate e controllate da Apple e Google ma è sorprendente assistere a situazioni del genere.
Da casa Google non è arrivato alcun commento specifico ma solo una spiegazione generica.

In generale rimuoviamo applicazioni che violano le nostre politiche“, ha sentenziato un portavoce di Big G mentre la Apple ha preferito la linea del silenzio.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *