© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Quanto Conta Il Metabolismo Per Perdere Peso?

Quanto Conta Il Metabolismo Per Perdere Peso?

Quanto è importante ai fini della perdita di peso? Possiamo intervenire per modificarlo?
Sono le classiche domande che ci poniamo quando pensiamo al metabolismo corporeo ritenuto, dai più, un fattore fondamentale per dimagrire.
Si è soliti dire che si dimagrisce grazie al fatto che si ha “un metabolismo veloce“; al contrario, c’è chi attribuisce i fastidiosi chili di troppo “al proprio metabolismo, oltremodo lento”.
Cerchiamo di capire di più.

CHE COS’E’ IL METABOLISMO BASALE E COME VIENE INFLUENZATO

Per prima cosa, bisogna precisare che tutti noi disponiamo del metabolismo basale che è la velocità con cui il corpo brucia le calorie quando sta comodamente a riposo.
Anche quando si è seduti ed apparentemente quieti, l’organismo non è fermo ma svolge le funzioni vitali. Il cuore batte, i reni ed il fegato funzionano ed il cervello brucia calorie, in quanto agisce come centro di controllo e di coordinamento di tutte le attività.
Questo lavoro è complessivamente indicato come metabolismo basale che varia da soggetto a soggetto a seconda dell’altezza (è più veloce in una persona alta che deve impiegare più energie per far transitare di più sangue, nutrienti); dall’asset genetico; dal sesso (è più alto negli uomini rispetto alle donne).
Oltre a questi elementi ve ne sono altri in grado di influenzare il nostro metabolismo, come la tiroide. Il funzionamento della tiroide, infatti, incide molto sul nostro peso.
Chi è ipotiroideo tenderà ad ingrassare, diventerà flemmatico e pigro mentre chi è ipertiroideo sarà un vulcano di energia, suderà, avrà il battito accelerato e registrerà una perdita di peso a prescindere da quanto magia.

L’ALIMENTAZIONE PUO’ INCIDERE SUL METABOLISMO?

Tra i potenziali fattori in grado di incidere sul metabolismo, abbiamo riservato una parentesi a parte all’alimentazione.
Infatti, seguire un’alimentazione ipocalorica non sempre ci aiuta a raggiungere l’obiettivo di perdita di peso, come invece spereremmo.
Se riforniamo il nostro corpo di poche calorie, prenderemo i nutrienti dai muscoli danneggiando l’organismo. Senza considerare il fatto che l’eccesiva restrizione alimentare ci porterà a colpi di fame improvvisi con il rischio di riprendere i chili faticosamente persi.

Perché è dunque necessario conoscere il metabolismo basale?
Uno dei motivi più importanti è legato proprio ai danni che un metabolismo malsano comporta.
Se si consuma una quantità insufficiente di cibo per soddisfare il metabolismo basale, il corpo riporterà problemi.
Ecco secondo la ShapeUp.org quali possono essere le conseguenze di un’alimentazione inadeguata: fatica, deconcentrazione, sonnolenza, facilità nell’ammalarsi, precarietà del sistema immunitario, disfunzioni mestruali, perdita del tessuto muscolare, cambiamenti di umore e disturbi alimentari.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *