© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Pressione Alta: 6 Cause Meno Note

Pressione Alta: 6 Cause Meno Note

Ci sono persone che potrebbero essere a rischio di pressione alta e nemmeno lo sanno. È noto che il rischio di pressione alta, o ipertensione, è associato ad aumento di peso e alla mancanza di esercizio fisico. Sappiamo tutti molto bene che abitudini come fumare e mangiare cibi salati possono aumentare la pressione sanguigna, ma ci sono altre cause che spesso non si prendono in considerazione.

Di seguito vi elenchiamo altri sei colpevoli che possono portarvi ad avere una pressione sanguigna troppo alta.

1 . I farmaci

Si può pensare alla medicina come a qualcosa che dovrebbe aiutare la salute, ma molti farmaci da prescrizione e i sovradosaggi possono effettivamente aumentare la pressione sanguigna. Questi includono gli antidepressivi, decongestionanti, pillole anticoncezionali e l’acetaminofene. Può anche sorprendere sapere che l’uso di routine di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) può portare ad un problema di pressione del sangue. “Vedo molti pazienti che assumono naprossene o ibuprofene ogni giorno” sostiene il Dott. Richard Ward, medico all’Istituto Calgary Foothills. “Dovrebbero controllare la loro pressione sanguigna, specialmente se li devono assumere per un lungo periodo di tempo“.

2 . Gli integratori a base di erbe

I rimedi naturali possono avere effetti collaterali e, talvolta, influenzare sia la pressione sanguigna che il modo in cui il farmaco per la pressione lavora per voi. Pillole particolari a cui prestare attenzione comprendono: arancio amaro, efedra, ginseng, erba di San Giovanni, aglio, ginkgo, biancospino e radice di liquirizia. Se siete in cura per l’ipertensione, è importante fare sapere al vostro medico l’elenco degli integratori a base di erbe che state assumendo.

3 . La privazione del sonno

Non è stato dimostrato definitivamente, ma alcuni studi suggeriscono che dormire meno di sei ore a notte può causare ipertensione, o predisporre al peggioramento una condizione ipertensiva esistente. I ricercatori ritengono che un adeguato sonno sia importante per la regolazione degli ormoni dello stress e per mantenere il sistema nervoso in buona salute: entrambi sono fattori di mantenimento della pressione ottimale. La raccomandazione? Dormite almeno per sette-otto ore ogni notte.

4 . L’assunzione di fruttosio

Nel caso in cui avessimo bisogno di un altro motivo per tagliare gli zuccheri… In uno studio svolto nel 2010 presso l’Università del Colorado, è stato rilevato che uomini e donne che hanno consumato più fruttosio hanno avuto anche maggiore probabilità di sviluppare l’ipertensione. Il fruttosio è un ingrediente comune nelle bibite, nelle bevande alla frutta, in quelle sportive e perfino nell’acqua aromatizzata. Volete una bevanda che possa aiutarvi, invece di ostacolare la vostra salute? La University of Western Australia ha recentemente pubblicato la prova che tre tazze di tè nero al giorno sono in grado di ridurre significativamente la pressione sanguigna.

5 . Alcol e droghe

Se piccole quantità di alcol possono avere alcuni benefici per la salute, eccedere nel bere può aumentare la pressione sanguigna o interferire con i farmaci che si stanno assumendo per controllarla. Idem dicasi per le droghe come la cocaina e le anfetamine. La soluzione? Basta dire di no.

6 . Lo stress

Ci sono ancora molti studi da perfezionare circa i legami tra lo stress e la pressione sanguigna, sappiamo però che quando ci si sente stressati, la pressione del sangue può temporaneamente alzarsi. Ciò che non è ancora chiaro è se lo stress cronico da solo sia in grado di condurre un individuo all’ipertensione a lungo termine.
Ad ogni modo, è sicuro di dire che quando si è stressati, si può tendere a mangiare troppo, bere troppo e non dormire abbastanza: tutte cause di ipertensione. Inoltre, se si è sotto stress, la cura di sé soffre spesso e potrebbe capitarvi di saltare l’assunzione dei vostri farmaci per la pressione del sangue, ad esempio. Le tecniche di gestione dello stress come l’esercizio fisico e la meditazione possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna.

Più sappiamo sui fattori che aumentano la pressione sanguigna, più è facile evitarli.

Se si vive abbastanza a lungo, circa nel 95% dei casi svilupperà la pressione alta” spiega il Dott. Ward. “Il mantenimento di un sano stile di vita, ci permetterà di rinviare l’inevitabile aumento della pressione del sangue più a lungo nel tempo“.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Palmitoiletanolamide pea

Palmitoiletanolamide (PEA): Antidolorifico, Antinfiammatorio – Integratore Alimentare

PALMITOILETANOLAMIDE – E’ stata scoperta nel 1957 e il Premio Nobel Prof.ssa Rita Levi Montalcini …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...