© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Perdere 10 Chili: Quanto Tempo Si Impiega?

Perdere 10 Chili: Quanto Tempo Si Impiega?

Cercare di perdere 10 chili può sembrare un obiettivo monumentale, soprattutto per coloro che non hanno vissuto mai esperienze di successo con la perdita di peso. Se però ci si impegna davvero fermamente a bruciare calorie, è un risultato raggiungibile in tutta sicurezza.
Il modo più semplice per perdere 10 chili può essere quello di combinare la dieta con l’esercizio fisico. Alcune persone optano per la dieta da sola, ma eliminare così tante calorie può portare a voglie incontrollate fra un pasto e l’altro. L’aggiunta di esercizio nella propria routine, inteso come esercizio cardio soprattutto, permette di consumare più calorie e anche apportare benefici salutari al cuore.

Come perdere 10 chili in 90 giorni

Per perdere 10 chili in 90 giorni, è necessario creare un deficit di circa 800 calorie ogni giorno. Per fare questo, è possibile dividere le calorie tra dieta ed esercizio fisico, consumandone metà in meno di quante ne richieda il vostro corpo per mantenere il vostro peso, il resto facendo esercizio aerobico per circa 45 minuti al giorno, che aiuta a bruciare le altre calorie. Grazie a questo piano, si può perdere più di un chilo a settimana.
Se non avete intenzione di esercitarvi, potete provare a mangiare circa 800 calorie in meno di quante il vostro corpo ha bisogno per il mantenimento del peso. Il problema che sorge con l’utilizzo della sola dieta, tuttavia, è che non si può farla a lungo tempo e che si consumano troppe poche calorie affinché il corpo funzioni in modo ottimale. Per esempio, una donna di 37 anni che pesa circa 65 chili può avere bisogno di circa 1.500 calorie per garantire la normale funzione del corpo. Poi, avrà bisogno calorie supplementari per mantenere il suo peso corporeo. Se il suo normale livello di attività la induce a bruciare 600 calorie in più al giorno, ha bisogno di consumare 2.100 calorie per mantenere il suo peso. Il consumo di circa 800 calorie in meno potrebbe portarla a compromettere la funzionalità del suo corpo. In tal caso, avrebbe fatto meglio a consumare 500 calorie in meno e rivolgersi all’esercizio fisico per bruciare il resto. Il numero di calorie di cui avete bisogno dipende dal vostro peso, altezza, età e livello di attività/sedentarietà. Chiedete al vostro medico come calcolare la vostra quantità ideale.

Come perdere 10 chili in sei mesi

Per molte persone, la perdita di peso graduale è più facile da raggiungere. Obiettivi di dimagrimento che non richiedono la restrizione calorica estrema e una rigorosa routine di esercizio possono essere più facili da seguire. Per perdere 10 chili in sei mesi, si devono bruciare circa 400 calorie in più del necessario per il mantenimento del peso quotidiano. Si potrebbe fare così: consumare 100 calorie in meno al giorno ed esercitarsi per 30 minuti quotidianamente. Se, per esempio, avete rinunciato a una bibita zuccherata o avete diminuito le dimensioni delle porzioni e poi avete fatto una camminata a passo svelto svelto per un’ora ogni giorno, potreste già soddisfare o addirittura superare l’obiettivo quotidiano, a seconda del vostro peso attuale. A questo ritmo, si può generalmente aspettare di perdere più di mezzo chilo a settimana e oltre 2 chili al mese.

Se si preferisce, si può scegliere di utilizzare la sola dieta per perdere questi chili, attenendosi a un regime a basso contenuto calorico e calcolando le dimensioni delle porzioni. Se si desiderano benefici per la salute, ma si ha il tempo per fare esercizio fisico adattando un programma di fitness alla propria routine, considerare di ridurre l’apporto calorico di 300 calorie al giorno e camminare su e giù per una rampa di scale per 10 minuti, quotidianamente: potrebbe non sembrare molto, ma può arrivare a farvi bruciare ben 100 calorie.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Un commento

  1. Parlare di 10 kg è relativo.

    Pensiamo a due esempi: una persona con 10 kg di sovrappeso e un’altra con 30-40 kg in eccesso. Ovviamente, a parità di impegno (dieta, esercizio fisico, ecc.) la seconda impiegherà meno tempo a perdere 10 kg.

    Detto questo, spesso è sufficiente eliminare grossolani errori per dimagrire di diversi kg.

    Si pensi a chi è convinto di dimagrire la pancia facendo addominali, oppure a chi utilizza creme sciogligrasso ecc.
    Si tratta di metodi che non permettono di dimagrire.

    Quello che ci vuole è un controllo delle calorie introdotte con l’alimentazione, abbinato alla pratica di attività fisica costante (camminata veloce, corsa, ciclismo).

    Il tutto, unito a buona motivazione, porta dritti all’obiettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *