© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » L’ACQUA DEL RUBINETTO: 4 BUONI MOTIVI PER BERLA

L’ACQUA DEL RUBINETTO: 4 BUONI MOTIVI PER BERLA

Maria Bruno, Bari – Perchè bere l’acqua del rubinetto? Ti diamo 4 buone ragioni.

1- È sempre a portata di mano. Quante volte siamo tornati a casa con la schiena a pezzi per aver trasportato una, due o più confezioni d’acqua? Senza dubbio troppe volte e si tratta di una fatica inutile oltre che dannosa per la nostra colonna vertebrale. Possiamo evitarla scegliendo l’acqua del rubinetto, sempre a portata di mano.

2- Bere acqua del rubinetto consente di risparmiare denaro. Quanto spendiamo ogni anno per acquistare acqua in bottiglia? Facciamo qualche calcolo. Una confezione contenente sei bottiglie da un litro e mezzo costa, in media, 2.40 euro. Se acquistiamo tre confezioni a settimana, spendiamo in un anno 374 euro. Si tratta di soldi che potremmo non spendere e mettere nel salvadanaio per concederci, magari, un week end di relax al centro benessere. E l’acqua da dove la prendiamo? Ovviamente dal rubinetto poiché nove litri d’acqua ci costerebbero soltanto un centesimo.

3- Con l’acqua del rubinetto si rispetta l’ambiente. È a dir poco scontato eppure sono pochissime le persone che riflettono sul fatto che bevendo l’acqua del rubinetto si ridurrebbe drasticamente la produzione di bottiglie di plastica. Questo potrebbe contribuire in maniera significativa alla riduzione dell’inquinamento.

4- L’acqua del rubinetto fa bene. Quando acquistiamo acqua in bottiglie di plastica, anche se leggiamo l’etichetta, non sappiamo quel che stiamo acquistando poiché spesso si tratta di acqua che magari non è stata protetta dalla luce solare e dal calore. Ciò significa che bevendola potremmo ingerire sostanze pericolose per l’organismo e che certamente non vengono segnalate dall’etichetta. È un rischio che non corriamo bevendo acqua del rubinetto. In alcune zone d’Italia l’acqua che scorre dal rubinetto può essere bevuta senza dover essere necessariamente depurata. Per non correre rischi, però, possiamo acquistare uno dei tanti depuratori in commercio che ci permettono di avere sempre a portata di mano acqua salutare e ricca di proprietà benefiche.

In ogni caso è giusto specificare che l’acquedotto fornisce sempre acqua controllatissima e di buona qualità, però il depuratore consente di regolare il livello di sali minerali e altre sostanze, per evitare anche il minimo danno all’organismo (come per esempio i calcoli renali che possono essere favoriti dall’eccessiva presenza di calcare nell’acqua che beviamo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *