© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Epidemie Di Pertosse: Più Probabilità Di Morte Prematura Per Chi Le Ha Vissute

Epidemie Di Pertosse: Più Probabilità Di Morte Prematura Per Chi Le Ha Vissute

Le persone nate durante focolai di epidemia di pertosse hanno più probabilità di morire prematuramente, anche se sopravvivono fino all’età adulta. Lo sostiene una ricerca eseguita presso l’Università di Lund, in Svezia. Nei risultati, le donne avevano un rischio maggiore del 20% di morte precoce, mentre gli uomini uno sconcertante +40%. Le donne hanno inoltre sofferto per complicazioni durante e dopo la gravidanza, con un aumento del rischio di aborto spontaneo e morte infantile entro il primo mese di vita.

La pertosse era considerata ormai quasi debellata in molti paesi sviluppati ma, negli ultimi due anni circa, il Regno Unito, gli Stati Uniti e l’Australia hanno visto vari focolai della malattia.

“I risultati mostrano l’importanza di seguire i pazienti che sono stati esposti alla pertosse in età infantile, in particolare le donne in gravidanza“, spiega la Dottoressa Luciana Quaranta, dell’Università di Lund. Lo studio di riferimento ha utilizzato un database unico a livello mondiale, (Scania Database economico/demografico), sulla base di dati provenienti da registri della popolazione della Svezia. Sono state mappate cinque diverse comunità tra il 1813 e il 1968, nel tentativo di capire come le condizioni al momento della nascita, socio-economiche e di esposizione a malattie infettive, ci possano riguardare più tardi nella vita.

Per maggiori informazioni visitate il sito dell’Università di Lund: www.lunduniversity.lu.se

Autore | Lucia D’Addezio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 giugno 2013

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *