© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Ecco Come Combattere Gonfiore e Ritenzione Idrica

Ecco Come Combattere Gonfiore e Ritenzione Idrica

Avete mai sofferto di ritenzione idrica?

La risposta è sicuramente affermativa visto che questo problema accomuna molte persone alle prese, almeno una volta nella propria vita, con il gonfiore e la ritenzione.

Che cosa innesca questo fastidioso problema? Cerchiamo di capirlo insieme e di scoprire eventuali soluzioni.

GONFIORE E RITENZIONE

Il gonfiore è un problema comune a molte persone e viene spesso definito dai medici, come edema che si manifesta, di solito, alle gambe, braccia, addome, mani e piedi.

La ritenzione idrica, invece, è dovuta al fatto che le nostre cellule trattengono acqua al loro interno.

Tra le cause scatenanti il fenomeno della ritenzione, possono esservi una dieta ipersodica (ricca di sale) ed un’alimentazione basata sul consumo di alimenti trasformati, come le salse, gli snack, i dolci.

Anche l’assunzione di farmaci steroidei può indurre il corpo a trattenere più di sodio e questo scatena, quindi, la ritenzione idrica.

Tra le altre cause, c’è l’aumento di estrogeni che producono un aumento di aldosterone che spinge i reni a trattenere l’acqua. Questo gonfiore derivante dagli ormoni può colpire le donne in gravidanza, e soprattutto quelle che sono in menopausa ed assumono ormoni estrogeni sostitutivi.

A questo si sommano i problemi renali (dato che i nostri reni aiutano a regolare assunzione di sodio e l’acqua) che possono causare il fastidioso fenomeno della ritenzione idrica.

Che cosa si può fare, quindi, per ridurre il gonfiore e la ritenzione?

Questo disagio si può combattere con non poche difficoltà seguendo ed applicando alcuni suggerimenti tesi a regolare il livello di sale e ormoni nel nostro corpo.

Una delle tecniche da applicare consiste nel praticare esercizi cardiovascolari che provocano un aumento della frequenza cardiaca e ci aiutano a sudare e ad espellere i liquidi.

Un altro utile accorgimento teso ad evitare di assumere troppo sale, consiste nel leggere le etichette dei cibi che compriamo (spuntini preparati, minestre, salse, cereali o pasti).

E’ fondamentale prestare attenzione agli ingredienti che compongono determinati alimenti per assicurasi che essi non contengano un’eccessiva quantità di sale.

Inoltre, dovete evitare di utilizzare dosi eccessive di sale per condire gli alimenti che voi preparate in casa.

Provate ad assumere anche integratori alimentari (sia calcio che vitamina B6), entrambi utili per alleviare il gonfiore mestruale.

Come se non bastasse, esiste un altro prodotto, l’aceto di sidro di mele che fa bene ai reni e stimola la digestione riducendo quindi la sensazione di forte gonfiore.

La disidratazione può anche essere una causa della ritenzione idrica proprio per questo è consigliabile bere due litri di acqua al giorno, come suggeriscono numerosi esperti di nutrizione.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *