© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Dimagrisci Perdendo Dieci Cattive Abitudini

Dimagrisci Perdendo Dieci Cattive Abitudini

State cominciando a pensare che perdere peso non sia possibile? Vi sentite come se tutti i vostri sforzi fossero vani e, anziché dimagrire, state ingrassando? Se desiderate perdere peso, scoprite quali sono i comuni errori che potrebbero impedirvi di raggiungere il vostro obiettivo.

10 cose da non fare se si vuole perdere peso

1 – Scegliere la dieta sbagliata.

Quante volte avete scelto una dieta solo perché ha fatto dimagrire la vostra amica? O perché siete stati ispirati da un portavoce, o da una celebrità? Una dieta ideale per voi può non esserlo per qualcun’altra perché le esigenze, il tipo di vita e le preferenze alimentari potrebbero essere completamente diversi dai vostri. Sarebbe più utile, invece, porsi semplici domande importanti sulla storia delle vostre diete fallite, sul pregresso medico e sulle vostre reali fonti di sostegno. Le risposte vi aiuteranno a identificare le vostre esigenze specifiche, quale dieta seguire e cosa vi aiuterà a scegliere il miglior piano di perdita di peso.

2 – Porsi degli obiettivi irrealizzabili.

Le persone a dieta sono spesso altamente motivate ​​e piene di entusiasmo, all’inizio del loro programma di perdita di peso. Spesso è in questa fase che viene spontaneo fissare obiettivi di dimagrimento, ma attenzione: le aspettative non realistiche possono causare aumento di peso quando la mancanza di progressi porta alla mancanza di motivazione. Bisognerebbe invece, prendersi del tempo, sedersi e fissare nero su bianco i propri reali obiettivi nel medio e nel lungo periodo. Con la creazione di piccoli passi realizzabili sulla strada verso un obiettivo più grande, ci si prefigge un successo graduale. Fare dei passi incrementali vi aiuterà anche a rimanere motivati ​​attraverso l’intero processo di perdita di peso.

3 – Usare la mancanza di tempo come scusa.

Uno dei tipici motivi per cui le persone non si mettono a dieta è la scusa di non avere tempo a disposizione. La statistica rivela che il 41% delle intervistate ha citato “mancanza di tempo”, come ragione per non alimentarsi meglio e il 73% delle donne ha dichiarato di non fare esercizio fisico perché non ha trovato un momento nella giornata. Il principio di fondo da tenere sempre presente è che se si vuole dimagrire bisogna trovare il tempo da dedicare alle attività sane. Invece di arrendersi, provate a usare un vecchio calendario di carta e individuate le finestre di tempo che non vengono già impegnate da necessità inderogabili, dopodiché programmate il tempo per la preparazione del cibo sano e per l’esercizio. Segnateli con la penna sul calendario. Non sentitevi in colpa se metterete altre priorità nel cassetto o se avrete bisogno di supporto (capirete al prossimo punto) ma prendete il tempo necessario per rendere la vostra salute una priorità assoluta.

4 – Tendere ad isolarsi.

In una recente intervista con una famosa protagonista di un reality sul dimagrimento, è emerso che la cosa più importante che ha imparato durante la sua esperienza è stata quello di chiedere aiuto. “Mi vergognavo a chiedere aiuto”, ha detto. “Anche se allungavo la mano per farlo, credevo che non ci fosse nessuno.” Si rese conto in seguito che aveva amici e parenti disposti a darle una mano e soprattutto in grado di aiutarla con il suo percorso di perdita di peso. Invece di isolarvi, imparate a ottenere il sostegno di familiari e amici: prendetevi il tempo per identificare le vostre necessità e comunicatele agli altri. In questo modo, sarete chiari sulla definizione dei modi specifici in cui vi possono aiutare.

5 – Barare con le calorie.

Siete davvero sicuri di contare tutte le calorie? Tenete presente che anche piccoli snack da 25 calorie l’uno, ma assunti in modo costante, durante tutto il giorno, concorrono a raggiungere il totale. Conteggiate gli snack, le forchettate di cibo prese dal piatto del vostro partner a pranzo e le calorie che assumete durante la preparazione degli alimenti, anche solo per assaggiare un piatto?
Invece di basarvi su imprecise congetture, usate un conta calorie alimentare automatico: ci sono siti web che forniscono ottimi strumenti ed esistono tantissime applicazione mobile che vi aiuteranno a tenere traccia di tutti gli alimenti che consumate. Ricordate che le voci più precise si hanno con l’acquisto dei cibi più semplici e lo strumento consente di segnalare l’esatta dimensione di ciascuna porzione. Confrontate i prezzi per trovare una conta calorie che si possa inserire nel vostro budget (ne esistono anche di gratuiti, quindi non avete più scuse).

6 – Credere che gli alimenti sani siano anche dimagranti.

È stato rivelato da alcuni studi: le persone sono più propense a mangiare troppo, quando percepiscono di avere a che fare con cibi sani. Uno studio presso l’Università del Michigan ha addirittura scoperto che quando un alimento è stato etichettato come “bio”, se ne mangia automaticamente di più. Di sicuro ci sono dei lati positivi per la salute grazie al cibo che si mangia, ma se è troppo, causerà un aumento di peso. Invece di leggere dichiarazioni relative ai prodotti sui pacchetti, leggete le etichette con le indicazioni dei principi nutritivi, che sono stabiliti valutando le dimensioni; poi verificate quante calorie e quanto grasso sono contenuti nel prodotto: potreste scoprire che il vostro spuntino “bio” vi sta causando un aumento di peso.

7 – Restare seduti tutto il giorno.

L’attività di termogenesi da non esercizio (la sigla è NEAT), è un termine coniato per tutti gli spostamenti e attività non ginniche che si fanno ogni giorno. Possono rappresentare fino al 15-30% del totale di calorie bruciate, ma se trascorrete la vostra giornata seduti ad una scrivania o le vostre serate sdraiati sul divano, le calorie bruciate in questo modo saranno davvero minime. Invece di essere sedentari, aumentate la vostra attività quotidiana. Se fate un lavoro d’ufficio, alzatevi ogni ora e camminate fino al bagno di un piano diverso dal vostro, andate a riempire la bottiglia dell’acqua, fate una commissione a piedi, salite le scale anziché usare l’ascensore. Se vi piace guardare la televisione durante la sera, nel frattempo piegate il bucato o spolverate i mobili invece di stare sdraiati sul divano.

8 – Interrompere la palestra.

Molte persone che vogliono perdere peso, si iscrivono per prima cosa in palestra. Ma andare in un centro benessere non aiuta a bruciare calorie: il vostro tempo di allenamento è solo il tempo che trascorrete eseguendo l’esercizio e non deve comprendere il tempo della doccia, o trascorso in sauna, per parcheggiare l’auto e per conversare fra un esercizio e l’altro. Sarebbe ideale investire in uno strumento che possa monitorare il battito cardiaco: ci sono alcuni modelli presenti sul mercato, potrete confrontare i prezzi per trovarne uno che si adatta al vostro budget. Una frequenza cardiaca costantemente monitorata non solo consente di sapere quanto duramente si sta lavorando, ma la maggior parte dei modelli di misuratore, indicherà il vostro tempo effettivo per farvi sapere esattamente quanti minuti valgono come esercizio.

9 – Mangiare di più per compensare l’attività fisica.

È normale che il vostro appetito aumenti, quando cominciate a fare attività fisica, ma un comune errore è quello di indulgere in spuntini extra come ricompensa per l’allenamento. Mangiare quegli spuntini, può causare aumento di peso. Invece di mangiare eccessivamente dopo l’allenamento, pianificate uno spuntino sano per ricompensarvi subito dopo. Combinate proteine ​​sane con un carboidrato per soddisfare la vostra fame e per sostituire gli elementi nutritivi persi durante l’allenamento. Una tazza di cioccolato al latte scremato funziona bene e ha un sapore sufficientemente buono per farvi sentire bene.

10 – Aspettarsi grandi risultati da un minimo cambiamento.

È facile credere che le affermazioni fatte da numerose pubblicità sulla perdita di peso siano la verità. In troppi sostengono che dimagrire sia facile, ma non è vero. È difficile. Non lasciate che la difficoltà del processo scoraggi i vostri sforzi migliori e, invece di sentirvi frustrati, concentratevi sulla realizzazione di piccoli graduali dimagrimenti. In ogni fase del processo di perdita di peso, trovate un risultato di cui essere orgogliosi e concentratevi su ciò che avete guadagnato. Ad esempio, se la bilancia non dà i risultati sperati, concentratevi sul fatto che avete seguito una dieta ben bilanciata durante il giorno e ricordate i benefici per la salute che avete comunque ottenuto dal mangiare bene. Il piano di esercizio può non essere seguito automaticamente dalla perdita di peso, ma può aiutare a dormire meglio la notte e a stare meglio durante il giorno. Cercate di riconoscere i piccoli vantaggi lungo il cammino.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dimagrisci Perdendo Dieci Cattive Abitudini
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dimagrisci Perdendo Dieci Cattive Abitudini
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

reazione allergica

Emergenza Allergia: Che Cosa Fare In Caso Di Reazione Allergica?

Questo articolo è incentrato sulla , l’anafilassi, ed il relativo pericolo di vita. Il numero …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...